Dopo il turno infrasettimanale (recupero della 4a giornata) di Genova, gli azzurri si preparano ad andare su di un altro campo difficile, quello del lanciatissimo Varese. Vediamo le ultime dai due ritiri.

 

In casa azzurra si sta cercando di riplasmare una squadra e di dare sempre maggiori punti di riferimento anche se tra squalifiche ed infortuni va ad inserirsi chi dovrà tirare il fiato dopo due gare in meno di una settimana. Il modulo invece continua a restare un punto fermo e si andrà anche in Lombardia con il centrocampo a rombo. Un centrocampo che sarà privo, proprio per squalifica, di due perni come Moro e Coppola. Sarà affidata quindi al giovane Guitto la cabina di regia, con lo spostamento di Ze Eduardo a sinistra ed il ritorno di Buscè come interno di destra. Sulla trequarti Brugman e Lazzari si giocheranno fino a domani la maglia di titolare con forse l’uruguaiano in vantaggio proprio per far tirare il fiato al romano. Tornando qualche metro indietro, diciamo che tornerà Gorzegno sull’esterno difensivo di sinistra cosi come rientrerà a destra Vinci. Ficagna e Stovini saranno i mastini a difesa della porta che vedrà al suo centro ancora Dossena. In avanti rientra Maccarone dopo lo stop di martedi, al suo fianco Tavano anche se il mister pensa anche ad una partenza con Dumitru. Non ha effettuato la rifinitura il georgiano Mchedlidze per una leggera infiammazione muscolare, ma l’attaccante di Tiblisi dovrebbe comunque essere tra i convocati, cosi come Tonelli. Chi invece non ce la fa è Mori che da ieri è nuovamente ai box in compagnia di Valdifiori.

Il tecnico Aglietti, dopo tre gare soddisfacenti dal punto di vista prestazionale, vuole (non venendo meno a questa) iniziare a fare punti cercando proprio in quel di Varese un blitz importante per classifica e testa.

 

Anche il tecnico Maran, dal ritiro varesotto, fa capire che il suo 4-4-2 non si tocca e si andrà avanti con quello, apportando anche poche variazioni alla formazione che sette giorni fa ha battuto il Vicenza causando l’esonero di Gigi Cagni. L’unico certo assente sarà Rivas a centro campo ed al suo posto partirà Nadarevic. In attacco sono tutti pronti e se Granoche dovrebbe essere sicuro titolare, Neto Pereira potrebbe giocarsi fino a domani il ballottaggio con De Luca. In difesa Grillo e Terlizzi saranno i centrali mentre sugli esterni agiranno a destra Cacciatore ed a sinistra Troest. Altro ballottaggio lo dovremmo trovare sull’esterno destro di centrocampo dove Gomes è in vantaggio su Pettinari.

Maran giudica la gara di domani come molto difficile, elogiando la crescita dell’Empoli dal ritorno di Aglietti e sottolinenado che l’Empoli è ad oggi la squadra ch più lo ha deluso perchè fatta da grandi campioni che prima o poi faranno un filotto di risultati, aggiungendo lo “speriamo dalla prossima”.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

   
 BRESSAN  DOSSENA
 CACCIATORE  VINCI
 GRILLO  FICAGNA
 TERLIZZI  STOVINI
 TROEST  GORZEGNO
 GOMES  BUSCE’
 KURTIC  GUITTO
 NADAREVIC  ZE EDUARDO
 ZECCHIN  BRUGMAN
 GRANOCHE  TAVANO
 NETO PEREIRA  MACCARONE

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBari, altri 2 punti di penalizzazione
Articolo successivoTV | Il pregara di mister Aglietti
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

9 Commenti

  1. Centrocampo a rombo ha prodotto i seguenti risulati in tre partite guida Aglietti:
    _1) Un gol a Padova su retropassaggio sbagliato di un centrocampista e Maccarone da buon opportunista è in agguato.
    _2) Un gol in estremis di Dumitro su punizione deviata dal solito Maccarone contro il Livorno.
    _3) Trenta minuti retti a Marassi e poi dopo il gol subito l’incapacita totale a fare un tiro in porta.
    _E poi?
    Lasciamo stare via…4-3-1-2 deltutto inappropriato alle ossibiltà della squadra.
    Occhi per vedere e cervello per agire.

  2. Non capisco come mai non mette signorelli al posto di ze eduardo.. Oppure se proprio deve mettere ze eduardo, meglio un centrocampo ZE EDUARDO-GUITTO-SIGNORELLI e busce spostarlo in difesa al posto di vinci..!!!

  3. ma che dite fra tutti, quello che deve giocare a prescindere è dumitru che è un grande giocatore, se ci si vo salvare bisogna fa cosi’ altrimenti si va in LEGA PRO, la disfatta dell’EMPOLI F.C. sta arrivando scelte su scelte sbagliate andiamo che vergogna questa societa’!!!!!!

  4. E’ inutile pensare che Aglietti vada a Varese per portare via un punto,non è nella sua mentalita’ lui giustamente schiera una squadra che cerchi i tre punti…e fa bene…sono i giocatori che debbono avere la voglia di portare via l’intera posta…dipende solo da loro se tirano in porta una volta ,due volte o 10 volte!Piuttosto visto le caratteristiche di alcuni centrocampisti….cerchiamo di tirare da fuori che non lo facciamo mai!

  5. Gigi via falla finita te e dumitru, con Maccarone e tavano non giocherà mai e mi sembra più che giusto..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here