Pensando alla “Viareggio Cup” ci viene in mente l’immagine di un bambino  in uno dei suoi momenti più belli e spensierati: mentre tira un calcio ad un pallone. E non importa dove. Può essere il tappeto verde di uno stadio o una strada o una spiaggia o un qualsiasi altro luogo. Non è uno spazio fisico, è un luogo della mente,  del cuore:  il luogo magico che ciascun amante di questo sport si porta  dentro, un luogo in cui di possano ritrovare l’allegria e la spensieratezza di quello che è e rimane il più bel gioco del mondo: il calcio. Oggi, parlando col Presidente del CGC di Viareggio che organizza il Torneo, ci è stata regalata questa immagine. Il calcio restituito alla sua essenza: la passione, l’allegria, la sana competizione, l’amicizia. Una bella lezione quella che Palagi ci ha impartito oggi.  Ascoltate l’intervista e capirete di cosa parlo.

Detto questo eccoci comunque a raccontare un Torneo che ha 63 anni…e che non li dimostra, anzi…. Pur nel complesso business mediatico nel quale si trova, riesce a mantenere il suo fascino e la sua magia. E se andiamo a rileggere la bella cartella stampa che ci hanno consegnato stamattina, comprendiamo anche il perché.

I CALCIATORI

Viareggio è stato un crocevia di campioni il cui elenco sarebbe lunghissimo, da Di Natale, a Maldini, a Totti, a Balottelli solo per citarne l’ infinitesima parte, e rimanendo alle ultime edizione del Torneo.

Quest’anni i calciatori che parteciperanno sono 1.052. Età di riferimento: i nati dal 1.1.1991 al 31.12.1995. E’ consentita la partecipazione due giocatori fuori quota purché nati nel 1990. Poi ci sono i prestiti…ma qui la cosa è complicata e comunque non possono essere più di tre.


LE SQUADRE

Sono 48, di cui 31 italiane, 11 dell’Europa, 2 delle Americhe, 1 dell’Asia, 2 dell’Africa, 1 dell’Oceania: insomma tutti i continenti sono rappresentati. Novità: per la prima volta partecipa una squadra di una Società del Campionato di Eccellenza: si tratta del Marino Calcio (squadra della città di Marino in provincia di Roma)

I CAMPI DI GARA

Delle 87 gare in programma (Finalissima compresa) n. 12 saranno giocate nel Lazio, n. 6 nelle Marche e n. 7 in Liguria. In Toscana le rimanenti 62.

Novità assoluta: per la prima volta si gioca una partita nel Campo dell’Accademia Navale di Livorno: si tratta della gara Parma – Nordsjaelland in programma martedì 22 febbraio alle ore 15.00.

Le città che ospiteranno le gare del torneo sono 22.

LA TELEVISIONE

Il Torneo sarà in esclusiva RAI che trasmetterà 19 partite, 16 delle quali in diretta e 3 in differita.

Sono inoltre previste due finestre quotidiane su RAI Sport, alle 17.50 ed alle 23.45


A cura di Fabrizio Fioravanti

CONDIVIDI
Articolo precedenteWeek end azzurro: risultati gare 12 e 13 febbraio 2011
Articolo successivoIl programma completo delle gare
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here