L’Italia vince 2-0 a Podgorica contro il Montenegro, in una gara valida per le qualificazioni Mondiali, e conquista il comando solitario del gruppo 8 grazie al pareggio dell’Irlanda di Trapattoni contro la Bulgaria. Decisive le reti di Pirlo su rigore e Pazzini, al suo primo gol in maglia azzurra.
 
Gara poco esaltante contro una squadra di modesta levatura. L’undici di Lippi gioca in maniera prevedibile e non potrà stare ancora a lungo senza un giocatore come Cassano. Nel primo tempo l’Italia passa in vantaggio al 10′ su calcio di rigore. Dagli undici metri Andrea Pirlo segna con la solita freddezza con un cucchiaio perfetto. Lippi perde Di Natale, probabile brutto infortunio al ginocchio. Il ct mantiene il tridente e mette dentro Pepe. Al 32′ Cannavaro rischia il cartellino rosso ma viene graziato per un fallo da ultimo uomo su Joveric, il più attivo e pericoloso dei padroni di casa.

Nella ripresa l’Italia spreca con Iaquinta una buona occasione poi lo juventino, colpito duro da un avversario, esce per far posto all’esordiente Pazzini. Anche Buffon mette la sua firma sulla partita compiendo un vero miracolo sulla conclusione ravvicinata di Djalovic. Al 73′ Pazzini bagna nel miglior dei modi il suo esordio in azzurro con il gol del 2-0 che mette al sicuro il risultato.

Questo il commento di Marcello Lippi al termine della gara: “Nel primo tempo non abbiamo giocato bene e abbiamo avuto il regalo del rigore. Nel secondo tempo abbiamo fatto bene creando tanto e rischiando una sola una volta. Mi dispace molto per Di Natale che si è fatto male al ginocchio. Sono felice per Pazzini, è un periodo che quando tocca la palla la mette dentro!”

G.M.
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here