Al termine dell’allenamento mattutino di quest’oggi – del quale vi ragguaglieremo più tardi – abbiamo scambiato quattro chiacchere con Piotr Zielinski, giovane centrocampista azzurro che dopo il primo anno di Serie A è rimasto a Empoli in prestito dall’Udinese. Ecco le sue parole:

 

piotr-zielinski-empoli_1xi6zg1kgt6nn1vlzglbz26umf“Piotr, torniamo in campo sabato dopo aver perso all’esordio casalingo contro il ChievoVerona”. 

“Veniamo da una brutta sconfitta contro una diretta concorrente per la salvezza davanti ai nostri tifosi, era una partita che dovevamo vincere vista l’importanza della posta in palio. Ma adesso quella partita non conta più, è già passata, e adesso pensiamo solo al Milan. Noi ci crediamo, vogliamo andare a San Siro per portare a casa punti preziosi”.

 

“Che tipo di partita ti aspetti a Milano?”

“Sarà una gara difficile, perché anche loro vengono da una sconfitta e vorranno vincere a tutti i costi. Magari pensano che, arrivando l’Empoli, vinceranno facile: secondo me invece ci devono temere, perché anche noi abbiamo voglia di riprenderci fin da subito. Il Milan è una squadra forte, ma anche a Firenze ha dimostrato di avere alcuni difetti e noi dovremmo riuscire a farli venire fuori”.

 

“Senza dimenticare che l’anno scorso dimostrammo di poter giocarcela anche a San Siro”

“L’anno scorso abbiamo fatto vedere che potevamo giocare alla pari anche con squadre di questo valore; è vero, quest’anno noi abbiamo cambiato un po’ e il Milan si è rinforzato molto, ma potrebbero non essere ancora ben amalgamati tra loro. Sono convinto che anche in questa stagione il nostro futuro sarà roseo, perché questo gruppo vale molto”.

 

Cosa ne pensi della posizione scelta per te da mister Giampaolo, ossia quella di mezzala destra?

“Io mi vedo bene in quel ruolo: se devo essere sincero, nelle prime due partite non ho fatto benissimo però piano piano sto prendendo confidenza. Ho dei compiti un po’ più difensivi, perché devo tornare spesso ad aiutare in difesa, ma sono convinto che dalle prossime partite farò molto meglio. L’importante è il bene della squadra e sono pronto a sacrificarmi anche in fase di ripiegamento”

 

“Per concludere, si va quindi a Milano con grande fiducia”

“Sì, assolutamente. Siamo forti e non dobbiamo avere paura di nessuno. Abbiamo rispetto ma andiamo a Milano per prendere punti”.

 

Simone Galli

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'arbitro di Milan-Empoli
Articolo successivoINTER | UFFICIALE: il terzino Biraghi giocherà nella Liga, con il Granada
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

21 Commenti

  1. Si vede che è bravo…che ha stoffa….Ma è troppo leggerino per la Serie A. Inoltre non contrasta e non vede la porta: Peccato.

  2. Piotr un calciatore giovanissimo di tutto rispetto, messo nel ruolo sbagliato, non è un incontrista e il mezzala è (in questo momento) è per lui un ruolo di ripiego… Dice “piano piano sto prendendo confidenza”… Chi vuol capire intenda…

  3. Contro il Chievo è stato lasciato in campo 90 minuti perché in effetti aveva più gamba e fiato di alcuni dei compagni

    Detto questo giocatore mediocre , è stato evanescente 90 minuti

  4. L’anno scorso potevi dimostrare di poter fare punti ovunque in certi momenti mi convincevo anche che avremmo potuto mettere in difficoltà certe squadroni europei ahah
    Ma quest’anno l’Empoli non riuscirebbe ad imporsi nemmeno sulla peggiore delle squadre di B
    I punti rosicchiati alle big ci fecero salvare
    Quest’anno è già matematica la retrocessione

    • oh grillo.. già da i nome capisco il personaggio..

      lo vedi che non sa tirare in porta ? lo vedi davanti a fare cosa , lo spavantapasseri?
      l’anno scorso quando fu spostato a centrocampo rese meglio , ma accanto aveva valdifiori e croce.. trequartista era evanescente come un ghiacciolo al sole .. poi , può avere anche margini di miglioramento, per carità.. ma dire che è fortissimo è roba da ciucchi

  5. il presidente vuole andare giu…vendere Tonelli, Saponara…fare cassa e comprare una bella villa a Porto Cervo….
    E voi tifosi andate li cantate, sognate e vi accontentate di una birra fuori dallo stadio e di un caffe borghetti dentro lo stadio!!!
    Enjoy….
    Magaro sperate pure nella bufala dello sadio nuovo??!! Ahahah

    • Lo stadio è stato il passatempo di molte domeniche, anche nella lontana serie C. Molte amicizie sono nate proprio li, e, almeno per quanto mi riguarda, sono amicizie forti, rispetto a quelle fatte in altri ambienti che sono subito svanite. Conosco coppie “nate” allo stadio, e addirittura famiglie. Quindi, modera i toni nei confronti dei tifosi. Sono d’accordo sul mancato investimento nel mercato, sono perplesso anche io. Ma anche su questo c’è modo e modo di mostrare il proprio disappunto. Quindi, viva la birra e il borghetti, perchè lo stadio è anche socializzazione.

  6. Giangi non capisce che l’Empoli è una dolce malattia, che non và più via….
    Non capisce che noi a vedere gli azzurri ci andremo sempre. A B C D ECCELLENZA eccetera: L’amore non ha confini e non ha limiti.

  7. Giangi un po ha ragione…basta con sta storia del ” va bene cosi” ovvia!! Siamo in serie A
    Bisogna essere competitivi!!
    Ad oggi non saremmo neppure da serie B.
    Hanno pure monetizzato!!
    Comq w la birra e w il borghetti tutta la vita

  8. x giangi: apparte tonelli e saponara un mi risurtano venduti…
    la villa a porto cervo e la ‘ompra della valle co quadrini che vu gli date…
    saluti da salàh e da i’ggobbo di paolo sosa!

  9. Sinceramente quest anno la vedo davvero dura anche io……anno scorso potevamo vincere contro chiunque…adesso siamo veramente debolucci. In effetti Corsi ha incassato tanto e comprato niente….lastoria dello stadio nuovo la vedo anche io come fumo negli occhi…vi ho gia parlato dell esperienza enegan nel basket a Firenze. Comnque speriamo in qualche colpo dimercato dell’ ultima ora

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here