Con la sconfitta di Crotone per 3-2, e pertanto con i tre gol subiti all’Ezio Scida salgono a 28 le reti subite: è la peggior difesa del campionato in assoluto. Di contro abbiamo il quarto miglior attacco con 22 reti, in attesa che la giornata odierna venga chiusa con il posticipo di lunedi tra Bari e Reggina.

 

Quello delle reti subite è un dato impressionante quanto impietoso. Ventotto reti subite in quattordici gare, cioè due a partita ovvero ad una media di un gol subito per tempo, cioè ogni 45 minuti di partita. Peccato perchè davvero adesso la sensazione è che tutto ciò che di buono viene creato davanti dietro sia maledettamente distrutto.

 

E’ piaciuto comunque lo spirito della squadra dopo che il Crotone è andato sul 2-1, dove nonostante lo svantaggio e l’inferiorità numerica la squadra a tratti è sembrata quasi in 11 contro 11. Non a caso è arrivato lo strameritato pareggio su rigore con Tavano. E’ piaciuto molto meno l’atteggiamento dopo aver raggiunto il 2-2. La sensazione avuta è stata quella di una squadra con la pancia piena, insomma come se il 2-2 avesse dato la netta sensazione di un approdo, un punto di arrivo. Nei successivi cinque minuti al gol del pareggio l’atteggiamento degli azzurri è stato punito con il gol-vittoria di Calil… una fotografia perfetta della disastrosa difesa azzurra, con tre attaccanti del Crotone nell’area piccola senza maglie azzurre… un immagine che dice tutto.

 

Nonostante la sconfitta comunque la sensazione è che questo Empoli sia molto cresciuto e nettamente diverso da quello visto all’opera in occasione della sconfitta precedente contro l’Ascoli di quasi un mese fa. Quindi voltare pagina, ricaricare le pile, e sotto con il Grosseto dell’ex Somma… e ora vediamo di vincere anche i derby.

 

PETTINARI, BRUTTO GESTO – Ci dispiace doverlo sottolineare. Ma il comportamento del giovane attaccante del Crotone non ci è piaciuto per nulla e ha macchiato una partita “maschia” ma certamente non cattiva da parte dei protagonisti in campo. Due espulsioni e tante ammonizioni, frutto però del gioco e non della cattiveria: Signorelli ha commesso un brutto fallo ma probabilmente neanche lui in campo si è reso conto dell’entrata che ha fatto. Mazzotta, che per uno strano gioco del destino era stato colui che aveva subito il fallo da rosso di Signorelli, è l’altro espulso nella ripresa per intervento da ultimo uomo in area di rigore su Maccarone.

Invece un cartellino rosso lo avrebbe meritato anche Pettinari perchè quando Moro palla al piede si è fermato per un risentimento muscolare, e contestualmente compagni e avversari, lui, Pettinari si intende, si è involato verso la porta di Bassi e meschinamente ha provato a fare il 4-2… fortuna per lui che il tiro è finito fuori. Con il suo comportamento ha rischiato di accendere un bruttissimo parapiglia in campo andando anche contro ai principi di lealtà sportiva tanto sbandierati dalla Lega di Serie B… e pensare che attorno ai rettangoli di gioco e sulle maglie “campeggia” lo slogan “respect”…

Gabriele Guastella

15 Commenti

  1. invece il rosso lo avrebbe meritato anche pettinari…gabriele si vede che sei un tifoso azzurro..ahahah…se fosse stato un gesto punibile si sarebbe fermato..purtroppo e’ l’arbitro che decide e ha deciso di far proseguire..io cmq credo che oggi si perdeva a prescindere…con sta difesa a crotone le buschi…maccarone tavano o pele’ e’ lo stesso..crotone non e’ un campo solo duro per noi..in pochi ci vincono..come in pochi vincevano a reggio anni fa..

  2. La soluzione è semplice e facilmente attuabile ma la lega calcio deve pensare a quelle cazz4te tipo la web tv, la radio.
    Giocatori che buttano la palla fuori per un infortunio = ammonizione per chi butta la palla fuori
    In tutti gli altri casi non ci si ferma nemmeno se un cane lupo sta sbranando un giocatore.
    Mi pare semplice

  3. L’errore di Signorelli sta soprattutto nel valutare male il tempo di entrata ed il luogo (sotto le tribune….con le sue conseguenze…). Errore classico di inesperienza e non di cattiveria. Dispiace per Franco perchè stava andando bene. Purtroppo è uscito fuori un fallo esteticamente goffo, brutto e pericoloso, che inevitabilmente l’arbitro ha dovuto punire .

  4. Diversa la faccenda Pettinari. Assoluta mancanza di rispetto. Ha avuto il peggior comportamento che si possa avere per un collega ( chiaramente in difficoltà e…che perdeva…); infantile, maleducato, stupido, puerile, ignorante. Un calciatore molto bravo coi piedi ma che sicuramente al posto del cervello avrà si e no, 60 grammi di mortadella coi pistacchi.

  5. Il pistacchio nella mortadella indica la seconda scelta…il fiore di produzione aviene senxa l inserimento del frutto….indi percui ha il cervello ricliclato! Ma ha vinto….per fortina che tra un po ci sara il mercato…la spersnza vedere pratali mori accardi prima della sessione invernake…

  6. Be’ che la squadra subisce tantissimi goal e’ sotto gli occhi di tutti…partiamo dal fatto che Sarri adotta uno stile e un idea di gioco molto offensiva tenendo la difesa alta (stile Zeman) e perciò è più facile prendere goal, però siamo troppo leggerini, credo che Tonelli come terzino destro non è male ma Laurini e’ un’altra cosa, anche se in fase di contenimento deve migliorare!! E come centrali Pratali e Mori e a sinistra continuerei con il giovane Hisay…

    L’atteggiamento di Pettinari e’ davvero penoso, e come dice Gabriele davvero sarebbe da espulsione, vedi che un tuo avversario che si ferma per un problema e te che fai?! Invece di aiutarlo gli rubi palla e punti la porta!! Queste cose andrebbero punite invece di far passare tutto come se non fosse niente..!!!

  7. Pettinari uomo di m***a, premesso che se si predica tanto il rispetto queste sono le prime cose da eliminare, non è stato il primo e non sarà l’ultimo purtroppo, il bello è che stavano anche vincendo!

    • Il bello che stavano anche vincendo…questa frase la dice lunga sulla sportivita´ di noi italiani e sull´onesta proclamata..

  8. Salve, volevo sottolineare che in due azioni precedenti a quella di Pettinari, una dell’Empoli ed una del Crotone, con l’avversario a terra, la squadra avversaria ha continuato a giocare..
    Nella circostanza che riguarda l’azione di Pettinari, il pallone non era tra i piedi del giocatore infortunatosi…bensì in quelli di un suo compagno che non ha saputo gestire al meglio la situazione..
    Ragion per cui un bel 4-2 ci sarebbe potuto stare!!!
    Saluti..

  9. Secondo me si subisce troppi goal sostanzialmente per quattro motivi tutti e quattro importanti:
    .
    .
    • 1 ) non abbiamo un’identità difensiva. Giochiamo con un terzino centrale e con un centrale terzino, per altro nessuno dei due è un fenomeno.
    Al rientro di accardi e Mori, spero in una difesa composta da Laurinì (d) – Mori – Pratali – Accardi / Hisaj(s) e testerei anche Pecorini (anche se c’è da considerare che Laurinì è nostro e giustamente va valorizzato (visto anche che è uno dei pochi terzini decenti che s’è avuto fin dagli anni 20). Regini farà l’alternativa ad Accardi e Ferreira (1a) e Tonelli (2a) copriranno assenze e infortuni di Mori / Pratali. Forse però uno di questi andrà ceduto a gennaio perchè 9 difensori (considerando anche Gigliottì) mi paiono un pò troppi.
    .
    .
    • 2 ) spesso i problemi difensivi di una squadra nascono anche per colpa del centrocampo che non filtra a dovere. Sono convinto che anche questo sia un nostro problema. Signorelli, seppure sia cresciuto moltissimo negli ultimi tempi pecca ancora Molto in fase di non possesso e di contenimento. D’altro canto tecnicamente e come visione non è male, (intendo, non c’è di meglio ora).
    Moro sembra il più completo del centrocampo.
    Croce è ottimo in avanti ma anche lui è leggerino (soprattutto fisicamente) e fa poco filtro.
    Secondo me se si vole migliorare la squadra c’è da prendere un regista da alternare a signorelli. Un giovane forte, magari di nostra proprietà.
    .
    .
    • 3 ) il terzo problema è l’attacco. Maccarone Tavano e Saponara sono un lusso in serie B e garantiscono molti goal. Siamo fra i primi attacchi. Ma se non abbiamo ricambi non possiamo giocare 90′ a diritto senza mai sostituirli, proprio perchè se danno una mano in copertura non riescono a garantire fiato e lucidità per 90′. Percui c’è bisogno quanto prima del rientro di Levan e magari Coralli. Altrimenti giocando 90′ non riescono a garantire copertura adeguata al centrocampo che si trova in difficoltà, non fa filtro e si piglia una vagonata di goal
    .
    .
    • 4 ) l’ultimo problema è il portiere. L’ultima partita sono convinto che almeno un goal lo poteva evitare. Soprattutto la tanto sbandierata sicurezza che doveva dare non mi sembra sia arrivata da Bassi. Non ha bloccato un pallone, anzi a volte sembrava gli avessero unto i guanti con il sapone..
    .

    Al di là del messaggio lungo che ne è uscito, io credo siano tutti problemi risolvibili anche abbastanza facilmente, chiaramente sperando che anche la fortuna e gli infortuni ci aiutino un po’ di più di quanto fatto finora.
    Detto ciò auspico anche un piccolo sfoltimento della rosa.
    Come ho detto ad inizio stagione con queste condizioni possiamo toglierci delle belle soddisfazioni e sono convinto che già dalla prossima torneranno i tre punti. L’atteggiamento mi è sembrato quello giusto, specie quando sul 2-2 abbiamo preso palla per cercare di vincere la partita. io ci credo e voglio sognare. Forza Azzurro!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here