Lo Zecchini di Grosseto

Lo Zecchini di Grosseto

Clicca sul nome delle squadre per leggere le curiosità legate allo stadio (Già pubblicati: Gallipoli 10/07, Torino 12/07, Triestina 15/07, Cittadella 18/07, Crotone 24/07, Grosseto 31/07, Piacenza 05/08, Ancona 08/08, Padova 13/08, Lecce 18/08);   Il Carlo Zecchini è lo st

Clicca sul nome delle squadre per leggere le curiosità legate allo stadio

(Già pubblicati: Gallipoli 10/07, Torino 12/07, Triestina 15/07, Cittadella 18/07, Crotone 24/07, Grosseto 31/07, Piacenza 05/08, Ancona 08/08, Padova 13/08, Lecce 18/08);

 

Il Carlo Zecchini è lo stadio comunale di Grosseto.

 

Storia dello stadio

Lo stadio Zecchini di Grosseto visto dall'altoLo stadio prende il nome dall’omonimo ed indimenticato attaccante biancorosso degli anni sessanta.

In precedenza, tale costruzione ha avuto la denominazione di Stadio Olimpico Comunale poiché, nel 1960, è stata teatro dei seguenti incontri di calcio validi per le Olimpiadi di Roma:

  • 26 agosto 1960 – Bulgaria-Turchia 3-0
  • 29 agosto 1960 – Francia-India 1-1
  • 1º settembre 1960 – Gran Bretagna-Taiwan 3-2.

Tuttavia, il match inaugurale è stato quello del 5 giugno 1960, tra l’Italia e la Francia (rappresentate dalle rispettive selezioni olimpiche) che hanno pareggiato 1-1.

La capienza attuale è di 10.200 posti mentre nel progetto originario era di 12.000 (10.000 seduti e 2.000 in piedi).

Si tratta di un monumento storico (quindi, sottoposto a vincoli), per l’evento olimpico che ha ospitato e per il fatto di essere stato progettato, nel 1948, dall’arch. Raffaello Fagnoni, dall’ing. Enrico Bianchini e dall’ing. arch. Dagoberto Ortenzi. La direzione dei lavori, invece, è stata affidata all’ing. Umberto Tombari di Grosseto.

Lo stadio grossetano ha ospitato anche i Campionati Europei Juniores di atletica leggera ed i Campionati Mondiali Juniores del medesimo sport.

Dopo la storica promozione in Serie B, lo stadio è stato adeguato alla normativa, con progetto dell’arch. Eloy Suarez e dell’arch. Mario Romani, e sottoposto a lavori per costruire alcune infrastrutture, il rifacimento degli spogliatoi, l’eliminazione del sottopassaggio e la creazione dell’accesso a livello del campo. Per aumentare la capienza della curva nord (quella che ospita i tifosi più caldi del Grosseto), per rifare quella ospiti, per posizionare un nuovo manto erboso e per installare un tabellone elettronico.

Distanze

  • Distanza dal centro urbano: 1 km
  • Distanza dalla stazione:
    • In auto: 3 minuti
    • A piedi: 15 minuti
  • Distanza dall’autostrada/superstrada:
    • In auto: 5 minuti
    • A piedi: 20 minuti

Settori

  • Tribuna Centrale Gold
  • Poltroncine
  • Tribuna Centrale Nord
  • Tribuna Centrale Sud
  • Gradinata
  • Curva Nord (US Grosseto FC)
  • Curva Sud (Settore Ospiti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy