Quelli…a giro 10 e 11 Aprile 2010

Quelli…a giro 10 e 11 Aprile 2010

ESTERO   BONATTI Matteo (Univer.Cluj – Rom) – 24/03/81 – 4 Presenze 1 Gol   13 Presenze 0 Gol con il Lumezzane   Vittoria di misura, 1-0, per l’Universitatea Cluj nella trasferta contro il Silvania FC. Ha deciso una rete di Lecic nel finale del primo tempo. Bonatti è uscito a c

ESTERO

 

BONATTI Matteo (Univer.Cluj – Rom) – 24/03/81 – 4 Presenze 1 Gol

 

13 Presenze 0 Gol con il Lumezzane

 

Vittoria di misura, 1-0, per l’Universitatea Cluj nella trasferta contro il Silvania FC. Ha deciso una rete di Lecic nel finale del primo tempo. Bonatti è uscito a causa di un infortunio al 27′ del p.t. rilevato da Baiano. Continua la scalata verso la vetta della classifica anche se non sarà facile centrare la promozione.

 

PICCOLO Felice (Cluj CFR – Rom) – 27/08/83 – 6 Presenze 0 Gol

 

0 Presenze 0 Gol con il Chievo

 

Vince ancora per 1-0 la capolista Cluj, stavolta a spese del Rapid Bucarest, ed allunga in classifica sul Timisoara fermato sul pareggio in trasferta. Gara difficile per i ragazzi di Mandorlini che hanno faticato non poco per cercare di scardinare la retroguardia del Rapid. Il gol è arrivato al 32′ del s.t. ad opera di Muresan. Piccolo ha giocato tutta la gara al centro della difesa senza sbavature. L’unico neo il cartellino giallo rimediato proprio all’ultimo minuto del tempo regolamentare.

 

SERIE A

 

LODI Francesco (Udinese) – 23/03/84 – 17 Presenze 1 Gol

 

Vittoria fondamentale per l’Udinese a Livorno in chiave salvezza. I gol di Sanchez e dell’ex azzurro Totò Di Natale (salito a quota 23 centri in campionato) consentono ai friulani di compiere un deciso balzo in avanti, staccando il terz’ultimo posto di ben sette lunghezze a cinque turni dalla fine del campionato. Lodi entra in campo al 46′ del s.t., un ingresso che conta solo per modificare il numero delle presenze.

 

MARZORATTI Lino (Cagliari) – 12/10/86 – 12 Presenze 0 Gol

 

Rimane in panchina nella trasferta di Torino contro la Juventus dove il Cagliari è uscito sconfitto per 1-0. Ormai abbandonati da qualche settimana i sogni europei, i sardi puntano ad un finale di campionato dignitoso cercando di incamerare al più presto due/tre punti per mettersi definitivamente al riparo da brutte sorprese, anche se la salvezza è virtualmente cosa fatta.

 

MCHEDLIDZE Levan (Palermo) – 24/03/90 – 2 Presenze 0 Gol

 

Nessuna novità sulla sua situazione. Crediamo sia ancora in Georgia.

 

MORO Davide (Livorno) – 02/01/82 – 24 Presenze 0 Gol

 

Gioca tutta la gara che ha segnato il ritorno di Ruotolo, dopo l’esonero di Cosmi, sulla panchina amaranto. L’unico tra i centrocampisti che ha provato anche qualche conclusione dalla distanza, con scarsa fortuna. Forse era l’ultimissimo treno della speranza contro l’Udinese. Il Livorno ha perso pure questo ed ormai manca solo la matematica per decretare la retrocessione in Serie B. La squadra è stata di nuovo duramente contestata, prima un fitto lancio di fumogeni in campo e poi, al termine dell’incontro, il pullman labronico è stato preso a sassate.

 

POZZI Nicola (Sampdoria) – 30/06/86 – 15 Presenze 2 Gol

 

Sappiamo che per Nicola ormai le uniche annotazioni sono legate al suo futuro, capire se la Sampdoria riscatterà o meno il suo cartellino. Non ci sono novità in questo senso, lui continua la rieducazione e la sua Sampdoria, nel derby della Lanterna contro il Genoa vince 1-0 grazie ad un gol di Cassano e continua ad inseguire il sogno del quarto posto. Quello che vale il preliminare Champions.

 

PRIMA DIVISIONE

 

ARCIDIACONO Pietro (Sorrento) – 21/05/88 – 21 Presenze 1 Gol 

 

Vittoria pesante del Sorrento al “Curi” di Perugia. Un gol in avvio di ripresa di Bettanin consente alla formazione del Prof.Simonelli di mettere un grosso mattone nella costruzione della salvezza, contro un Perugia che da un paio di settimane ha smesso di sognare i play-off. Pietro è rimasto in panchina senza scendere in campo. Domenica prossima sfida allo stadio “Italia” contro la Pro Patria invischiata nella lotta per evitare i play-out.

 

BENASSI Maikol (Viareggio) – 26/11/89 – 24 Presenze 0 Gol

 

Rientra dalla squalifica e gioca dal primo minuto nella trasferta da dimenticare di Varese. Il Viareggio esce nettamente sconfitto per 4-2 (stesso risultato di un mese fa a Foligno) e rimane in bilico alla soglia dei play out. Difesa bianconera insufficiente anche se davanti c’era una formazione più forte che, con il successo sulle “zebre”, hanno agguantato il secondo posto in coabitazione con Cremonese ed Arezzo. E domenica prossima il Viareggio sarà di nuovo in trasferta, proprio ad Arezzo, altro impegno proibitivo sulla carta.

 

CATURANO Salvatore (Viareggio) – 03/07/90 – 10 Presenze – 0 Gol

 

Con il Viareggio sotto per 3-1 al termine del primo tempo, Mister Rossi nell’intervallo punta su di lui per tentare la rimonta, inserendolo al posto di Pizza. Arriva invece il 4-1 al 20′ e nove minuti più tardi, Caturano, si fa espellere scioccamente per proteste. Altra gara da dimenticare per l’ex bomber della Primavera azzurra.

 

FIUZZI Luca (Monza) – 29/08/84 – 28 Presenze 0 Gol

 

Otto punti nelle ultime quattro gare consentono al Monza di respirare e di guardare al futuro con più ottimismo dopo un lungo periodo di difficoltà. La vittoria interna contro il Lumezzane per 2-1 è più che legittima, anche se i brianzoli hanno dovuto subìre una partenza ad handicap con il gol segnato dagli ospiti dopo soli due minuti. Da lì in avanti sempre e solo Monza, un monologo, che ha permesso alla formazione di Cevoli di capovolgere il risultato e di ottenere tre punti che proiettano il Monza a quattro punti dalla zona rossa. Fiuzzi ha disputato una gara più che sufficiente al centro della difesa, complice la giornataccia del Lumezzane che adesso dovrà cercare di mantenere la quinta posizione sull’attacco finale del Benevento (che ha esonerato Camplone e richiamato Acori), staccato di due punti. Domenica prossima al “Brianteo” sfida salvezza contro il Pergocrema.

 

PANARIELLO Aniello (Viareggio) – 08/10/88 – 16 Presenze 0 Gol

 

Gioca l’intero incontro al centro della difesa, per lui vale il discorso fatto per Benassi: difesa insufficiente sotto i colpi dei giocatori del Varese. I due gol subìti nel giro di un minuto, a cavallo del questo d‘ora del primo tempo, hanno messo in ginocchio la compagine bianconera.

 

PIZZA Samuele (Viareggio) – 05/09/88 – 28 Presenze 2 Gol

 

Gioca solo il primo tempo e poi, con la sua squadra sotto per 3-1, viene lasciato negli spogliatoi nell’intervallo per favorire l’ingresso di una punta (Caturano). E dire che il Viareggio nelle prime battute sembrava in una buona giornata, squadra che teneva bene il campo e che, per prima, era andata alla conclusione per ben due volte nei minuti iniziali, la seconda proprio con Pizza con un tiro dal limite neutralizzato dal portiere avversario.

 

SCIANNAME’ Claudio (Paganese) – 15/07/87 – 20 Presenze 1 Gol

 

Assorbito in maniera definitiva l’infortunio, si riprende il posto di titolare sulla corsia sinistra del centrocampo azzurro-stellato. Gioca l’intero incontro senza particolari spunti. A Como, la Paganese incappa nell’ottava sconfitta consecutiva in trasferta dove non riesce a far punti dall’inizio dello scorso novembre (2-0 a Monza). In riva al lago termina 3-1 in favore della formazione lariana, risultato che lascia la Paganese all’ultimo posto in classifica, a quattro punti dal Lecco, ad un passo dalla Seconda Divisione. Domenica prossima è obbligatorio battere l’Alessandria al “Torre” per poi andare a disputare la gara della vita, in trasferta, nello scontro contro il Pergocrema.

 

SECONDA DIVISIONE

 

APERUTA Andrea (Sangiovannese) – 01/02/89 – 1 Presenza 0 Gol

 

4 Presenze 0 Gol con il Poggibonsi

 

Una contrattura gli impedisce di far parte della spedizione contro la sua ex squadra, il Poggibonsi. Una stagione maledetta per lui che, come abbiamo scritto la scorsa settimana, lui stesso si augura che finisca in fretta. Per la cronaca il derby è finito in parità, 1-1, con la Sangiovannese che è stata raggiunta nel recupero del secondo tempo su calcio di rigore. In caso di vittoria avrebbe conquistato il quinto posto in solitario, anziché dividerlo con il Gubbio.

 

ARVIA Giuseppe (Pro Vasto) – 24/02/88 – 4 Presenze 0 Gol

 

11 Presenze 0 Gol con il Melfi

 

Gioca l’intero incontro a destra nella difesa a quattro messa in campo da Mister Di Meo. Dopo quasi tre mesi, la Pro Vasto torna a vincere tra le mura amiche, per 3-1 contro l’Itala San Marco. Partita senza storia, convincente da parte dei padroni di casa che fin dall’avvio l’hanno messa sui binari giusti. La formazione vastese è stata agevolata anche dalla mancanza di stimoli degli avversari: ormai salvi e senza ambizioni da play-off per i grossi problemi societari. Buona la gara di Arvìa che si sta ritagliando uno spazio importante nella sua nuova avventura. La salvezza ancora non è cosa fatta, i punti di vantaggio sono tre, ma domenica prossima l’impegno è di quelli tosti, in trasferta a Gubbio che si sta giocando l’accesso ai play-off.

 

BALDANZEDDU Ivano (Lucchese) – 11/04/86 – 23 Presenze 0 Gol

 

Non convocato per la trasferta di Fano. Ha subìto un infortunio nelle scorse settimane ed ora è praticamente recuperato. Tuttavia, non essendo al 100%, Mister Favarin ha preferito non rischiarlo per averlo a completa disposizione per il prossimo impegno che vedrà la Lucchese impegnata al “Porta Elisa” contro il Prato. Per questa occasione la società lucchese ha indetto la “Giornata Rossonera” per richiamare un maggior pubblico sugli spalti. A Fano, com’era ampiamente pronosticabile, è terminata in pareggio (1-1); la vittoria del San Marino riduce a cinque i punti di vantaggio quando mancano quattro turni alla fine. La formazione rossonera non può concedersi distrazioni perché alla penultima giornata il calendario propone Lucchese-San Marino. Potrebbe assumere i connotati di una finale.

 

D’ORIA Gianmarco (Prato) – 09/06/90 – 22 Presenze 18 Gol subìti

 

Diventano cinque le panchine consecutive per Gianmarco. Non gioca nemmeno in Giacomense-Prato, terminata 2-1 per i padroni di casa. Ancora una volta gli viene preferito Pazzagli. Una sconfitta che adesso mette in forte discussione un piazzamento play-off della formazione pratese che domenica prossima farà visita alla capolista Lucchese e poi, in rapida successione, affronterà Sangiovannese e Gubbio ovvero le squadre con le quali si sta giocando l‘accesso agli spareggi. Per tornare a D’Oria-Pazzagli, mi sembra che Mister Bellini abbia una strana concezione di alternanza …

 

FORINO Dario (Poggibonsi) – 01/08/90 – 13 Presenze 0 Gol

 

Rimane in panchina nel derby contro la Sangiovannese che il Poggibonsi è riuscito a riprendere per i capelli in pieno recupero su calcio di rigore. Un punto che non consente ai ragazzi di Firicano di lasciare l’ultimo posto in classifica. In coda non è cambiato niente, hanno pareggiato tutte. Domenica prossima trasferta a Bellaria, uno scontro diretto.

 

GRANAIOLA Marco (Olbia) – 10/04/90 – 20 Presenze 0 Gol

 

L’Olbia che non ti aspetti. Sbanca San Bonifacio e si porta ad un solo punto dalla salvezza diretta. Una cosa impensabile fino a due mesi fa. Risultati che non arrivavano, enormi problemi societari, gol con il contagocce. Poi qualcosa è cambiato evidentemente, la professionalità dei giocatori, i nervi saldi del tecnico Carmine Gautieri nel tenere unito un gruppo che non percepiva stipendi. La vittoria per 2-1 contro la Sambonifacese è la prima vittoria esterna stagionale ed arriva nel momento migliore, nel rush finale, in una coda di campionato che vede invischiate tante formazioni per evitare i play out. E’ il settimo risultato utile consecutivo, tre vittorie nelle ultime quattro partite, domenica prossima la possibilità di uscire dalla zona rossa: al “Nespoli” scenderà il Carpenedolo che attualmente precede di un solo punto i sardi. Marco gioca l’intero incontro in una posizione più arretrata rispetto al solito. Importante il suo contributo, al pari di tutti i suoi compagni, al fine di ottenere questi tre punti che faranno vivere un finale appassionato agli sportivi di Olbia.

 

HEMMY Luca (Poggibonsi) – 31/01/88 – 1 Presenza 0 Gol

 

Non c’è ancora traccia di lui sebbene sia rientrato in gruppo.

 

LA ROCCA Emanuele (Isola Liri) – 15/01/89 – 25 Presenze 0 Gol

 

L’Isola Liri non voleva perdere, la Scafatese voleva vincere ed è così che a Scafati l’incontro è terminato 0-0. Era uno scontro diretto per evitare i play-out, la posta in palio era quindi altissima e pertanto il punto sembra giovare più ai ciociari che non ai padroni di casa. Gara brutta, noiosa, pochissime le azioni degne di nota. La Rocca gioca l’intero incontro, una gara sufficiente. Domenica prossima match da non fallire in casa contro il Vico Equense, penultimo il classifica, mentre l‘Isola Liri con una vittoria potrebbe tirarsi fuori momentaneamente dalle quattro che spareggeranno per non retrocedere.

 

PELLECCHIA Saverio (Melfi) – 09/11/88 – 18 Presenze 1 Gol

 

Botta e risposta ad inizio ripresa tra Melfi e Cisco Roma. In vantaggio gli ospiti, dopo appena quattro minuti è giunto il pareggio dei lucani. Melfi già salvo, Cisco certa di disputare i play-off. Saverio è rimasto in panchina.

 

SMITH Thomas Lucie (Colligiana) – 22/08/88 – 8 Presenze 0 Gol

 

4 Presenze 1 Gol con il Potenza

 

Dopo aver saltato la partita con il Celano a causa della febbre, torna a disposizione per la trasferta di Carrara, un derby importante per la salvezza di entrambe. E’ finita 1-1, un pareggio che non aiuta nessuna delle due a tirarsi fuori dalle sabbie mobili dei play-out. Smith è rimasto in panchina, non è sceso in campo. Nel frattempo la Colligiana è stata deferita su segnalazione della Co.Vi.Soc. ed è probabile che possano esserci sanzioni nei confronti della società valdelsana. Vedremo.

 

SERIE D

 

MANZO Stefano (Gavorrano) – 02/02/90 – 21 Presenze 2 Gol

 

Alla ripresa del campionato il compito per il Gavorrano non era dei più semplici, in trasferta contro il Guidonia che, in caso di successo, avrebbe potuto reinserirsi nello sprint finale per la vittoria del campionato. Così non è stato, al termine di una bella partita, ricca di emozioni, la spunta il Gavorrano che si impone per 3-2. Per primi in vantaggio i maremmani si sono fatti raggiungere e poi superare, la formazione di Mister Magrini non ha però accusato il colpo riuscendo a compiere il contro sorpasso con il gol vittoria di Iacona a due minuti dalla fine. Stefano ha giocato dal primo minuto dando il suo prezioso contributo in fatto di quantità per il centrocampo dei minerari; ha lasciato il terreno di gioco al 30′ del s.t. rilevato da Gerbaudo. Inutile sottolineare l’importanza di questo successo anche alla luce della frenata del Città di Castello che non è andato oltre lo 0-0 a Monterotondo. Adesso i punti di vantaggio sono quattro quando rimangono ancora cinque turni da giocare. Domenica prossima incontro casalingo abbordabile contro l’Orvietana.

 

NICOLETTI Matteo (Borgo a Buggiano) – 13/06/90 – 10 Presenze 1 Gol

 

9 Presenze 0 Gol con il Poggibonsi

 

Turno casalingo alla ripresa del campionato per il Borgo a Buggiano impegnato in uno scontro salvezza contro il Boca Pietri Carpi. E’ finita 2-1 ma è stata una vittoria sofferta per i borghigiani che hanno avuto la meglio degli emiliani solo ad un minuto dal termine con la rete di Lorenzini. Matteo ha giocato l’intero incontro ed ha sfiorato il raddoppio poco dopo il vantaggio ad inizio ripresa; sulla sua strada ha trovato pronto il portiere avversario. Tre punti che sono una boccata d’ossigeno ed uno slancio verso la conquista della salvezza, non è ancora finita però. Domenica prossima altro scontro diretto a Ponsacco.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy