Arrivederci a Cesaretti, benvenuto a Laurito

Arrivederci a Cesaretti, benvenuto a Laurito

Come anticipato da PianetaEmpoli, confermato poi dal Live dell’ultima giornata di mercato, la società azzurra ha portato a casa due dei tre obbiettivi prefissati prima della parteza per Milano, centro nevralgico del calciomercato nazionale.   Christian Cesaretti passa in prestito con diritto di

Commenta per primo!

Come anticipato da PianetaEmpoli, confermato poi dal Live dell’ultima giornata di mercato, la società azzurra ha portato a casa due dei tre obbiettivi prefissati prima della parteza per Milano, centro nevralgico del calciomercato nazionale.   Christian Cesaretti passa in prestito con diritto di riscatto per la metà del cartellino, con scadenza giugno 2011, al Frosinone. La sua partenza, anche se mai sbandierata, era nell’aria, anche se tutte le strade portavano ad un club di LegaPro, invece i buoni rapporti societari e l’insistenza dell’ex allenatore azzurro Sasà Campilongo, hanno fatto prendere la strada della ciociaria al giovane attaccante, che in questi mesi, oltre a quella di aiutare i canarini nella lotta salvezza, avrà come mission la sua personale crescita per tornare ad Empoli maturato sotto ogni punto di vista. Cesaretti ha accettato e gradito da subito la piazza e la trattativa in poche ore è stata ratificata.  

Per uno che va, uno che arriva. Già nell’articolo di stamani parlavamo della possibilità dell’arrivo in azzurro di Federico Laurito, giovane argentino con cartellino targato Udinese. Laurito, un giocatore tutto da scoprire, ha soprattutto nelle caratteristiche fisiche, l’identikit del giocatore che mancava agli azzurri per completare e migliorare la propria rosa. L’asse Empoli-Udine è dunque più che mai vivo visto che questo è il quarto affare stagionale che le due società compiono. Il giocatore arriva con la formula del prestito, un prestito che dovrebbe essere prorogato anche per la stagione 2011/12. Il giocatore ha svolto la trafila giovanile con il Newell’s Old Boys, come Forestieri, e sin da subito si è messo in mostra come uno dei giovani più interessanti della cantera rojinegra gestita dal padre dell’ex azzurro Almiron.
Quanto prima cercheremo di riportavi le prime parole azzurre di Federico.
 
 
Al. Coc.
 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy