Da Reggio Calabria: parla il tecnico, Dionigi

Da Reggio Calabria: parla il tecnico, Dionigi

Si parte! Sabato, al Castellani di Empoli, inizia il sogno amaranto nella stagione 2012-2013. Mister Dionigi, oggi a casa S.Agata, ha incontrato gli organi d’informazione per presentare il debutto in campionato. “La condizione fisica non sarà ottimale, ma non potrebbe esser tale in questa fase del

Commenta per primo!
Si parte! Sabato, al Castellani di Empoli, inizia il sogno amaranto nella stagione 2012-2013. Mister Dionigi, oggi a casa S.Agata, ha incontrato gli organi d’informazione per presentare il
debutto in campionato. “La condizione fisica non sarà ottimale, ma non potrebbe esser tale in questa fase della stagione. La squadra però arriva bene. Ho una Reggina carica, motivata, con il morale alto, pronta per partire bene”.
 
Amaranto che partono con una penalizzazione di tre punti. “Sono allenato”, spiega con un sorriso Davide Dionigi alludendo alla passata stagione a Taranto. “Il gap dovrà esser uno sprono morale per la mia squadra, la forza in più per esser mentalmente più carichi, per migliorare l’approccio a questa stagione”.
 
Il battesimo con il rinnovato Empoli di Maurizio Sarri. “Buona squadra, allenatore valido, bravissimo tatticamente nel preparare le gare. L’ho incontrato l’anno scorso in Lega Pro, ho un’ottima opinione di lui. Si affideranno ad un calcio rapido ed a ripartenze immediate, dovremo mantenere alta la concentrazione senza snaturare quella che è la nostra identità di gioco”.
 
In coda alla conferenza stampa, il mister guarda negli occhi i propri interlocutori e traccia, con estrema sincerità, gli obiettivi per la stagione che sta nascendo. “Ad oggi ci sono 5-6 squadre più forti della nostra. Dobbiamo esser onesti e dirlo con chiarezza, perchè io non voglio illudere la mia gente. Quando inizia un campionato è facile dire ‘vogliamo tornare in A’. Bene, noi non lo faremo. Questo non significa, però, non esser ambiziosi. Vuol dire, soltanto, esser realisti e volersi guadagnare sul campo l’emozione di lottare per traguardi meravigliosi. Ciò che posso e voglio garantire ai nostri tifosi è che alleno ragazzi seri, ragazzi esemplari, gente attaccata alla maglia che si sta dannando l’anima per seguire le mie idee. Quello che voglio promettere a chi ama la Reggina è che questa squadra proverà a vestire l’amaranto come merita”. Sì, la Reggina è pronta!
.
ufficio stampa Reggina Calcio
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy