Dal campo…si lavora tutti assieme

Dal campo…si lavora tutti assieme

Solito programma di allenamento anche nella giornata di ieri, mercoledi, con due sedute di lavoro, una al mattino ed una al pomeriggio.   Nella parte pomeridiana, quella dove si fa un po’ più di tattica, si è vista la squadra, per la prima volta, lavorare insieme per tutta la durata dell’al

Commenta per primo!

Solito programma di allenamento anche nella giornata di ieri, mercoledi, con due sedute di lavoro, una al mattino ed una al pomeriggio.   Nella parte pomeridiana, quella dove si fa un po’ più di tattica, si è vista la squadra, per la prima volta, lavorare insieme per tutta la durata dell’allenamento. E mister Sarri, uno che si è capito non amare perder tempo, ha fatto subito disputare una bella partitella in famiglia ai suoi. Si è giocato a campo ridotto con due squadre simili nella disposizione tattica: simili perchè, se da una parte era puro il 4-2-3-1, dall’altra sembrava più simile ad un 4-4-1-1.   E’ rientrato in gruppo Tavano, ed è stato messo a far la prima punta in una delle due formazioni, questo a sottolinerare che mister Sarri lo vede li. C’è da capire (partite più significative magari ci diranno) se sarà in lui e solo in lui che il mister vede quella posizione, con quindi a quel punto un Coralli ed un Levan che dovranno sentirsi suoi concorrenti per guadagnarsi la maglia da titolare. Nell’altra squadra era appunto il “Cobra” il terminale offensivo. Una partitella mirata, non certa volta a chi facesse più gol, ma con alcune situazioni di gioco rese obbligatorie da Sarri, su tutte quella della verticalizzazioni; situazione provata e riprovata con il fischio del mister ad interrempere il gioco in caso di non riuscita. Una curiosità tattica dell’allenamento in questione è stata la posizione di Croce, notoriamente esterno di centrocampo, messo a fare il terzino sinistro, anche con discreti risultati. Questo per supplire all’assenza di Romeo (ha lavorato ancora a parte) ed a dimostrazione che un alternativa a Regini e d’obbligo. Buono il dualismo visto tra Saponara e Lazzari, compagni in una della due squadre squadra, con un ottima intesa anche verso il loro finalizzatore che era Coralli. Altra buona impressione è stata quella sui due nuovi difensori Laurini e Ferreira, due giocatori che sono sempre li, e che sbagliano poco e niente, soprattutto il portoghese sta facendo vedere di avere grande qualità, quelle decantate anche da Galliani.   Ha sopreso, positivamente, anche la grande pressione esercitata da tutti nel corso della suddetta partitella. Un ritmo decisamente alto per essere ad una settimana esatta dall’inizio del raduno, con la squadra che sembra anche non accusare una preparazione tutt’altro che leggera. E lo stesso mister Sarri sembra soddisfatto di quello che i suoi gli stanno facendo vedere in questi primi giorni. Il test di sabato, che si giocherà a Montelupo, sarà poi sicuramente ancora più indicativo (al di la della categoria degli avversari) per poter capire quanto, in queto momento, si è assimilato delle impartizioni che il tecnico valdarnese sta dando.   Assenti alla seduta, il già citato Romeo, Boniperti, Mori e Mchedlidze   Anche oggi, giovedi, si ripetono le doppie sedute, con la “novità” che la cena non verrà consumata come di solito a Monteboro, ma ci sarà una pizzata all ristorante “panoramic”.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy