EFC | La ripresa ai primi di luglio

EFC | La ripresa ai primi di luglio

Con il triplice fischio di ieri si è chiusa definitivamente la stagione sportiva 2015/16. Stagione che si è conclusa nella maniera migliore possibile, ottenendo una vittoria contro il Torino che, unita alla sconfitta del Genoa, ha regalato il 10º posto. Con la fine della partita di ieri è poi s

Commenta per primo!

emp-torino (29)Con il triplice fischio di ieri si è chiusa definitivamente la stagione sportiva 2015/16. Stagione che si è conclusa nella maniera migliore possibile, ottenendo una vittoria contro il Torino che, unita alla sconfitta del Genoa, ha regalato il 10º posto. Con la fine della partita di ieri è poi suonato il classico rompete le righe. I giocatori infatti sono liberi e da oggi l’attività sportiva è sospesa.   Non ci sono ancora date certe sull’inizio dell’attività che aprirà la nuova stagione, come sempre con il ritiro che salvo sorprese dovrebbe tenersi in casa con il pernotto a Vinci. Come però da tradizione intorno alla metà di luglio dovrebbe esserci il nuovo start (si ipotizza il giorno 11), anticipato dalle classiche visite mediche che i giocatori tesserati dovranno sostenere prima di riprendere ad allenarsi. Sono ovviamente tanti i punti interrogativi che al momento fanno la differenza per la programmazione della nuova stagione, partendo chiaramente dal nome del prossimo allenatore che avrà il duro compito di salvare per la terza volta consecutiva la squadra nella massima categoria calcistica. Come sempre accade in queste situazioni, la squadra che inizierà il ritiro sarà poi leggermente diversa da quella che lo andrà a chiudere e da quella che poi andrà ad iniziare il campionato vero e proprio, anche se di punti fermi, a livello di calciatori, ce ne sono e questa è sicuramente una base solida ed importante dalla quale società e squadra dovranno ripartire in un anno che se non vogliamo definire zero, è molto vicino ad esserlo.   Da oggi quindi, per diverso tempo, non parleremo più di calcio giocato, di allenamenti, di tattica e di tutto quello che il sussidiario quotidianamente si racconta. Per quasi due mesi, essendo terminato in anticipo il campionato di quest’anno per via degli europei, avremo quasi due mesi di astinenza, mesi colmati (che piaccia o no) dai chiacchiericci di mercato e dalla costruzione a tavolino del nuovo Empoli.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy