La storia di Juve Stabia-Empoli

La storia di Juve Stabia-Empoli

Quella di sabato, alla falde del Faito, sarà la 6° gara ufficiale (5a in campionato) tra Juve Stabia ed Empoli. Il bilancio, nonostante il caldo campo stabiese è in favore degli azzurri che si sono imposti 2 volte contro una sola sconfitta e due pareggi. Quello di sabato sarà il terzo confront

Commenta per primo!

Quella di sabato, alla falde del Faito, sarà la 6° gara ufficiale (5a in campionato) tra Juve Stabia ed Empoli. Il bilancio, nonostante il caldo campo stabiese è in favore degli azzurri che si sono imposti 2 volte contro una sola sconfitta e due pareggi. Quello di sabato sarà il terzo confronto consecutivo, ovviamente sempre a livello di serie B mentre i tre primi precedenti sono stati giocati in serie C.   tavan gol jsLa prima storica sfida tra le due compagini è datata stagione 1952/53. La gara valevole per la 16° giornata di quel torneo vide l’Empoli imporsi per 3-1. Doppio vantaggio con Bernard e Trevisani, poi per i padroni di casa accorciò Ganelli ma nel finale, Buda, chiuse i giochi. L’Empoli ottenne a fine stagione un buon piazzamento dietro alle promosse in B mentre le vespe retrocessero nella categoria inferiore.   Si deve andare alla stagione 1994/95 per trovare il secondo precedente tra le due squadre. L’Empoli fu inserito in quella stagione nel girone B della serie c1 (quello abitualmente del sud) ed a Castellamere fini 1-1. Il vantaggio fu azzurro grazie a Vincenzo Montella  dopo 11’ poi nella ripresa il pareggio di Buoncammino.   Nella gloriosa stagione 1995-96 l’Empoli, sempre in C1 ma rimesso nel girone A, trovò le vespe nella Coppa Italia di categoria, un trofeo che verrà poi vinto proprio dagli azzurri. I due club si trovarono a livello di quarti di finale e la Juve Stabia impegno non poco l’Empoli. A Castellammare si gioco’ l’andata che termino’ 1-1 con il vantaggio di Gonano ed un pari, trovato con non poca sofferenza, da Carmine Esposito a tre dal termine.   Con la Juve Stabia in B il match si ripropose nella stagione 2011-12. Arrivo’ quel giorno la prima vittoria giallo nera, un perentorio 3-1 in una gara a senso unico con un brutto Empoli guidato in quel momento da Guido Carboni. Di Brugman la rete della bandiera.   Lo scorso anno l’ultimo precedente. Storia completamente diversa con un Empoli completamento diverso che, dopo aver subito il vantaggio locale con un grande gol di Caserta, nella ripresa, grazie alle reti di Tavano e Saponara portò a casa la vittoria.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy