Riccardo Saponara: “Sarà importante partire bene”

Riccardo Saponara: “Sarà importante partire bene”

Alla vigilia del match d’esordio in campionato sabato prossimo, ha parlato uno dei protagonisti più attesi del prossimo Empoli: Riccardo Saponara.   Il calciatore è stato intervistato dai colleghi de “La Nazione” in un pezzo pubblicato sull’edizione empolese di quest’oggi.  

Commenta per primo!

Alla vigilia del match d’esordio in campionato sabato prossimo, ha parlato uno dei protagonisti più attesi del prossimo Empoli: Riccardo Saponara.   Il calciatore è stato intervistato dai colleghi de “La Nazione” in un pezzo pubblicato sull’edizione empolese di quest’oggi.   Riccardo si riparte, che serie B sarà? «Sarà la solita serie B — spiega il giocatore — ma se vogliamo sarà un campionato più equilibrato rispetto all’ultimo. Superpotenze come Sampdoria e Torino non ci sono più, quindi la lotta sarà ancor più serrata».   Voi come vi presentate? «Abbiamo disputato un ottimo precampionato e siamo pronti a partire. La prima sarà contro un avversario forte, ma stavolta non guarderemo in faccia a nessuno».   E Saponara come sta? «Ho avuto qualche problemino alla caviglia nelle scorse settimane, ma ora sto bene. Mi sono allenato con continuità e se il mister decidesse di chiamarmi in causa non mi tirerei affatto indietro».   E la squadra come la vedi? «Stiamo bene. Peccato soltanto per gli infortuni di Croce e Coralli: quando si deve rimanere fuori per tanto tempo non è facile, senza contare che si tratta di due giocatori che per noi sono fondamentali».   Qual è il vostro obiettivo? «Partire a fari spenti per centrare la salvezza il prima possibile. Lo scorso anno abbiamo rischiato grosso e vorremmo evitare di ripetere una stagione come quella. Non sarà facile, ma crediamo di avere tutte le carte in regola per farlo».   E l’obiettivo di Saponara? «Confermare e se possibile migliorare quanto fatto finora. La società e il mister si aspettano tanto da me, quindi non posso deluderli. Dovrò cercare di crescere soprattutto dal punto di vista realizzativo, perchè è questo che mi manca maggiormente».   Si è parlato molto di te in sede di mercato: a questo punto possiamo dire che Saponara rimane in azzurro? «Penso proprio di sì. Ho parlato con la società e insieme abbiamo deciso che rimanere era la soluzione migliore. Sono lusingato per gli accostamenti a grandi squadre, ma il mio futuro è ancora azzurro».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy