Saponara: “Offerte per adesso non ne ho avute, rimmarei volentieri ad Empoli”

Saponara: “Offerte per adesso non ne ho avute, rimmarei volentieri ad Empoli”

Dopo il nostro pezzo di stamni che metteva al centro Riccardo Saponara come possibile uomo mercato, il portale “TuttoB.com” diretto dall’amico Federico Errante, ha intervistato il calciatore per un’analisi della stagione buttando un occhio al futuro.   Quale il bilancio della tua stagione?

Commenta per primo!

Dopo il nostro pezzo di stamni che metteva al centro Riccardo Saponara come possibile uomo mercato, il portale “TuttoB.com” diretto dall’amico Federico Errante, ha intervistato il calciatore per un’analisi della stagione buttando un occhio al futuro.   Quale il bilancio della tua stagione? “Diciamo positivo, nonostante il rischio di retrocedere in Lega Pro. Certo, siamo partiti con altre aspettative, ma l’importante è aver raggiunto la salvezza; vista la giovane età, dal punto di vista individuale non mi si poteva chiedere di più”. Sei maturato giocando un altro anno in B ed essendo andato quasi incontro alla retrocessione? “Già giocare in B ti aiuta a crescere, in più sfortunatamente c’è stata la retrocessione ad un passo. Questa annata la posso giudicare anche positivamente, perchè grazie al gruppo e alla piazza sono maturato, sia mentalmente sia fisicamente; nei momenti difficili bisogna tirar fuori tutta la grinta che si ha dentro, il carattere poi ti aiuta a superarli”. Come ti sei trovato a dividere la stagione tra campionato e Nazionale? “E’ stato faticoso dal punto di vista fisico, ma è stato fantastico ricevere una convocazione per giocare nella Nazionale Under-21; sono riuscito a mettere sullo stesso piano i due impegni, per non venir meno in uno piuttosto che nell’altro. Quest’anno ho disputato due partite, entrambe giocate con il massimo della grinta e della felicità; ho dovuto saltare però tre convocazioni a causa dei playout ma anche per problemi fisici, superati poi perchè non erano gravi per fortuna. Ad agosto avrò un’altra partita, e farò in modo di esserci.” Come è stato confrontarsi con giovani di altre nazioni? “Una bella esperienza. Poter giocare e mettersi a confronto con coetanei provenienti da altri paesi è stato spettacolare, un’emozione difficile da descrivere; ho rappresentato, sia nelle due amichevoli sia nella gara valida per le qualificazioni, l’Italia, sono stato il simbolo della mia Nazione e ciò mi riempe di gioia e mi aiuta a crescere”. Hai ricevuto offerte da altri club o la tua permanenza a Empoli è certa? “Offerte non ne ho ricevute, ma rimarrei volentieri a Empoli perchè è una piazza che amo e che mi ha dato tanto per crescere; ritengo che debba ancora migliorare sotto diversi aspetti, perciò giocare un altro in B non può fare di certo male. Poi ho lottato per la salvezza, ora che l’abbiamo centrata non possiamo abbandonare. Sono pronto per il ritiro come non lo sono mai stato, per intraprendere un campionato diverso, si spera, da quello dell’anno scorso di cui solo l’inizio stagione è da ricordare, oltre alle partite dei playout”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy