L’avversaria | Il Milan di Inzaghi

L’avversaria | Il Milan di Inzaghi

Nel lunch match di domenica prossima l’Empoli sarà di scena alla “Scala del calcio” contro un avversario, il Milan, che sta disattendo (in negativo) le speranze della vigilia. I rossoneri sono reduci dalla sconfitta patita allo Juventus Stadium e in casa hanno già perso contro Palermo, Sassuolo e

Commenta per primo!

Nel lunch match di domenica prossima l’Empoli sarà di scena alla “Scala del calcio” contro un avversario, il Milan, che sta disattendo (in negativo) le speranze della vigilia. I rossoneri sono reduci dalla sconfitta patita allo Juventus Stadium e in casa hanno già perso contro Palermo, Sassuolo e Atalanta: vedremo se i nostri saranno in grado di portare a casa punti preziosi anche dalla trasferta lombarda. Vediamo più da vicino i nostri prossimi avversari:   LA ROSA

inzaghi
Filippo Inzaghi, da quest’anno allenatore del Milan
Il Milan può vantare una rosa di prim’ordine, composta da calciatori validi in ogni zona del campo. Si parte dal portiere, l’ex Real Diego Lopez che, quanto a rendimento, è uno degli estremi difensori più positivi dell’intero campionato. In difesa i nuovi Paletta, Antonelli e Bocchetti sono pronti a dare man forte ai vari Alex, Rami e Abate. A centrocampo la tecnica di Montolivo e la dinamicità di Poli sono al servizio della squadra, così come la disinvoltura di Jack Bonaventura. In attacco, Menez sta strabiliando per la sua continuità di rendimento; Cerci e Destro sono stati invece le ciliegine di una campagna acquisti invernale davvero sopra le righe.   COSA TEMERE DI PIÚ Il Milan è temibile soprattutto in avanti, dove la qualità dei suoi interpreti (Cerci, Destro e Menez) può fare male a qualunque difesa. La tecnica della squadra non si discute e se i migliori sono in giornata è difficile per chiunque. Oltre a questo, i rossoneri vorranno migliorare la loro classifica, quindi è possibile che la voglia e la fame di vittoria li renda ancora più pericolosi.   COSA TEMERE DI MENO La difesa rossonera non sembra invulnerabile: troppo spesso è stata presa d’infilata dagli attaccanti avversari, anche al Meazza. Ne è una testimonianza il conto dei gol subiti (molto più di quelli dell’Empoli).   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy