E’ partita ieri sera la spedizione azzurra in quel dell’Hilton di Milano, dove si fa il calciomercato e dove fino alle 19:00 di venerdi prossimo sarà possibile acquistare, vendere e scambiare giocatori sotto contratto.

Una spedizione, capitanata dal Ds Marcello Carli, che andrà a Milano più per osservare e capire cosa le ultime ore potranno offrire che non per particolari colpi ad effetto. Il mercato azzurro è praticamente già fatto e, salvo situazioni last minute ad oggi non certificabili, con la permanenza di Levan in azzurro non si dovrà andare a cercare più nessuno. L’unica eccezione potrebbe essere rappresentata da un terzino sinistro, visto che (come ribadito più volte) l’Empoli in rosa ha un solo giocatore che si puo’ permettere quel titolo ed è Vasco Regini.

Da qui l’idea di percorrere una strada già intrapresa nel corso di questo mercato estivo, ovvero cercare giovani dalle belle speranze.

E’ il caso in questione di Salvatore D’Elia.

 

D’Elia, classe 1989, è un calciatore di proprietà della Juventus che, dopo essere uscito dal settore giovanile, ha giorvagato nelle ultime tre stagioni in prestito, non trovando mai una fissa dimora. Fisicamente ha molte somiglianze con lo stesso Regini, giocatore alto, magro rapido di passo, particolarità (per questo soprannomita il sudamericano) ha dei tratti somatici che richiamano molto l’America Latina.

Uscito dalla Primavera bianconera ha giocato una stagione a Figline Valdarno per poi andare due anni al Portogruaro.

E’ tornato in seno alla Juve ma ovviamente non ha spazio nella squadra di Carrera e per questo la stessa Juventus è da tempo alla ricerca di un club che possa valorizzare questo giocatore sul quale ci sono (nonostante i tre anni consecutivi di prestito) delle aspettative visto che non c’è intenzione di trovare per lui una cessione a titolo definitivo.

 

Voci di corridoio raccontano tra l’altro che la Juve avrebbe già dato pieno assenso all’eventuale passaggio ad Empoli, visto che già due suoi ragazzi (uno, Boniperti ancora no) hanno trovato proprio negli azzurri la squadra della cescita.

 

Nelle prossime ore dovrebbe muoversi qualcosa e questo qualcosa potrebbe essere proprio riconducibile al discorso legato al terzino sinistro.

 

Difficile che si possa muovere altro, anche se, il mercato lo si conosce, ed è proprio nelle ultime ore che da il meglio di se.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRiaperta la campagna abbonamenti: obiettivo migliorare quota 1472 di un anno fa
Articolo successivoDal Campo….prove anti-Novara
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

8 Commenti

  1. Stessa cosa dell’anno scorso, i dirigenti dell’Empoli all’ultimo giorno di mercato vanno a cercare il famoso terzino sinistro..Mi raccomando Carli non andiamo a riprendere un’altro Fatic!!!

  2. Per quel che ne so io,siamo in cerca anche di un attaccante,oltre a Maccarone,che si farà solo se la Samp contribuisce a pagare l’ingaggio,c’è anche la pista Paolucci,ne parlavano ieri sera a Lo sai che su Sportitalia.
    Credo siano indiscrezioni giuste,vista la situazione di Coralli e Tavano,con Levan che dovrebbe rimanere ma sappiamo che la situazioni infortuni non è proprio semplice sia per lui in particolare sia per l’Empoli

    • Paolucci del vicenza???
      Sarebbe un gran colpo, accipicchia!
      E poi ve lo immaginate, il “vero” ed “unico” “grande” artefice della nostra salvezza dell’anno scorso che veste la maglia azzurra: mitico!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here