La parentesi azzurra dell’illustre nipote del grande Giampiero Boniperti, Filippo, sembra essere definitivamente arrivata al capolinea, se mai fosse in qualche modo iniziata.

 

Sulla situazione del giocatore abbiamo già scritto e detto tutto quello che c’era da dire, anche in toni sarcarstici visto l’andamento di una situazione che per alcuni versi ha avuto del grottesco, e non certo per colpe della nostra società.

Boniperti era arrivato nel corso del mercato estivo, in prestito dalla Juve, dopo un anno tra i professionisti a Carpi assieme a Laurini. Il suo arrivo aveva destato interesse e curiosità, sia per il cognome ma anche perchè di lui si diceva un gran bene, paragonando più volte il suo destino (che sarebbe dovuto passare da Empoli) a quello di Giovinco.

Un infortunio però, questa è cosa sicuramente seria, lo ha messo ai margini, anche perchè (non raccontiamo niente di nuovo) la Juventus ha sempre trattenuto il giocatore nel suo centro sportivo per le cure riabilitative.

Soltanto per una brevissima parentesi, tra settembre ed ottobre, ha visto il giovane attaccante arrivare ad Empoli per sostenere alcuni allenamenti con i compagni e farsi scattare due foto con in dosso la nostra maglia.

Poi una ricaduta e “zac”, ritorno immediato a Torino.

 

La società azzurra, dopo un primo leggero fastidio, manifestato ad inizio stagione, ha sempre rispettato le decisioni del club di appartenza, ma crediamo che in fondo, viste anche come si sono poi messe le cose, trovando la quadratura del cerchio dal punto di vista tattico, non abbiano fatto i salti mortali per richiedere il giocatore, peraltro sempre infortunato.

Adesso, con la riapertura delle trattive, prende corpo l’ipotesi (qualcuno potrebbe dire scontata) che il giocatore torni alla Juve, che poi ne farà quanto meglio crederà.

 

Solo il tempo dira se l’Empoli ha “perso” la possibilità di vedere sul suo campo un campioncino o meno.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerie B – le date dei recuperi
Articolo successivoNews mercato serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Nell’articolo su Spinazzola di ieri commentavo. .
    Sono sempre dell’idea di mettere una sagoma di lui a dimensioni naturali in panchina solo per gli arbitri delle prossime partite.
    Loro, gli arbitri, sanno il perchè.
    P.E. Questo è un commento ironico senza “toni sarcastici”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here