Terzo turno di Tim Cup che profuma di serie A. L’Empoli, sul neutro di Vicenza, andrà a far visita al Chievo Verona, in quello che potrebbe essere definito il derby delle “grandi piccole”. Vediamo le ultime:

 

In casa azzurra si è lavorato nel corso della mattinata dando luogo alla rifinitura. Mister Sarri ha, anche oggi, mischiato notevolmente le carte ma crediamo che la squadra da mandare in campo domani sera, dal primo minuto, sarà la medesima che ha iniziato il match contro gli altoatesini settimana scorsa. Ci sono delle situazioni che affascinano il tecnico, come quella di provare Mario Rui da interno sinistro di centrocampo o dare un minutaggio maggiore, con maggiori responsabilità a gente come Signorelli, Pucciarelli e Mchedlidze. Ma, ripetendoci, non ci aspettiamo particolari novità nell’undici iniziale.

La squadra scenderà in campo con il solito 4-3-1-2, e sarà una squadra che manterrà le proprie caratteristiche di gioco, non ci saranno snaturalizzazioni, soprattutto in chiave difensiva si farà il solito pressing alto senza cercare particolari chiusure. Attaccare la profondità e verticalizzare il credo poi in fase offensiva.

In virtu’ del fatto che (essendo la Tim Cup parte integrante della Lega di A) anche domani sera ci saranno le panchine lunghe, tutti gli effettivi a disposizione, compreso il neoarrivato Barba, andranno con il tecnico a sedersi in attesa di una eventuale chiamata a match in corso. Ad Empoli resteranno soltanto Pratali, Ronaldo (squalificato) e Konate.

Mister Sarri vuole vedere il suo Empoli, si giocherà per vincere, certo, ma anche a costo di prenderne tre o quattro, parole sue, la squadra dovrà fare quello che sa fare, giocando come ha sempre giocato. Il test di domani servirà per capire davvero bene quanto fatto in questo mese abbondante e ad una settimana dall’inizio del campionato. Ovviamente di fronte ci sarà una squadra di serie A, una buona squadra, ma – continua sempre Sarri – se l’Empoli sarà imporre il suo gioco, le sofferenze saranno ridotte al minimo, al contrario potrebbero essere 90 lunghissimi minuti.

 

I veronesi giocheranno domani la loro prima gara ufficiale dopo un ricco precampionato che gli ha visti vincere perfino a Bergamo con l’Atalanta. Il neo tecnico Sannino non cambierà quello che è un modulo che i tifosi del Chievo vedono praticamente da sempre, ovvero il classicissimo 4-4-2. Nel corso del precampionato, partite amichevoli ed allenamenti, sono stati diversi gli esperimenti provati dal tecnico ex Varese, c’è infatti molta curiosità anche per chi segue quotidianamente la seconda squadra di Verona per capire quale sarà il primo undici della stagione. La difesa, davanti al portiere Puggioni, dovrebbe vedere (da destra verso sinistra) Sardo, Papp, Cesar e Dramè. Per i quattro di centrocampo invece ci sono maggiori dubbi: su tutto dovranno essere valute le condizioni di Lazarevic, rientrato in gruppo da poco ma che se desse i giusti responsi nella rifinitura potrebbe anche essere negli undici, altrimenti dentro Sestu. Davanti, invece, accanto al sicuro Therau, si giocano una maglia Paloschi e Pellisser, con il primo in vantaggio.

Le parole di Sannino sono state dirette: “Attenzione all’Empoli”. Cosi il tecnico clivense ha aperto la presentazione del match, facendo un’infinità di elogi alla squadra azzurra, definendola come una che avrebbe potuto fare tranquillamente la serie A e complimentandosi con l’organizzazione di gioco che ha dato Sarri. Detto però questo c’è voglia di vincere ed iniziare al meglio la nuova stagione.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

 PUGGIONI  BASSI
 SARDO  LAURINI
 PAPP  TONELLI
 CESAR  RUGANI
 DRAME’  HYSAJ
 SESTU  MORO
 RADANOVIC  VALDIFIORI
 STOIAN  CROCE
 ACOSTY  VERDI
 PALOSCHI  TAVANO
 THEREAU  MACCARONE

 

 

Alessio Cocchi 

CONDIVIDI
Articolo precedenteFlash dal campo
Articolo successivoTV | Le immagini di un precedente Chievo-Empoli. Quella volta che Balli…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

17 Commenti

  1. Ronaldo deve scontare tre turni di squalifica in Coppa Italia (quello di domani sarà il secondo) per via di un’espulsione diretta rimediata lo scorso anno in Grosseto-Carpi

  2. Non sarà semplice ma secondo me non gli siamo inferiori di molto. Non escludo che possano servire i calci di rigore per decidere il vincitore.

  3. E’ vero si gioca con un squadra di seria a…ma ragazzi c’e la possiamo fare,non siamo inferiori….con il gioco che facciamo nessuno ci fa’ paura e c’e la possiamo giocare anche con squadre di serie a,quindi ragazzi andiamo a prenderci questa vittoria!!!

  4. Quella di domani sarà una partita importante per farci vedere a che punto e’ arrivato questo Empoli..io credo in questo mister ed in questa squadra..FORZA RAGAZZI!!!

  5. Amici Empolesi, mi intrometto nel vostro muro per fare alcune considerazioni. Stasera sarà una bella partita perchè vede scontrarsi due “piccole” che meritano entrambe il palcoscenico della serie A. Sono certo che presto otterrete la categoria che avete dimostrato di meritare per diverse stagioni. Detto questo, è chiaro che io mi auguro che vinca il Chievo, ma soprattutto mi auguro che sia un bello spettacolo di sport. So che non sarà facile per noi e, se disgraziatamente perdessimo, in fondo avremmo perso con l’Empoli e sarà comunque un’esperienza che servirà per il lungo campionato che ci spetta. Forza Chievo e Forza Empoli (a partire da domani).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here