A distanza di cinque mesi dalla partita amichevole disputata in estate tra Pistoiese ed Empoli, sono arrivate le pene nei confronti di alcuni supporters di entrambe le tifoserie. È di cinque il numero delle persone daspate, di cui due sono tifosi dell’Empoli: per loro è scattato il Daspo, che non gli permetterà di assistere alle partite prima di uno o tre anni.

 

A riportarlo è il Tirreno, che scrive anche le dichiarazioni del vice-questore Larotonda: “Tutto è partito da provocazioni, sfottò che sono degenerati. Come avviene spesso in questi casi”, si trattava di un’amichevole estiva, o almeno così avrebbe dovuto essere. I tifosi presenti allo stadio Cei erano poche centinaia. Due gruppetti di trenta persone, delle opposte tifoserie, ha cercato di venire in contatto”. Dagli sfottò e gli insulti  il passo a cercare di venire alle mani è stato breve. “Hanno tentato di scavalcare una rete di recinzione, si sono avvicinati e hanno provato a usare tutti gli oggetti che potevano essere loro utili, dai sassi, alle bottiglie, alle cinture dei pantaloni”. L’intervento delle forze dell’ordine ha impedito il contatto fisico tra i due gruppi, ma è partita una leggera sassaiola, che per fortuna non ha provocato feriti. La partita è iniziata regolarmente alle 20,45 in un clima surreale per un’amichevole estiva, con un cordone formato da polizia e carabinieri impegnato a tenere a distanza le due tifoserie. “I denunciati, a seguito dell’attività investigativa della polizia scientifica, che ha visionato i video delle telecamere di sorveglianza, sono stati otto. Insieme a loro hanno operato gli agenti della Digos di Pistoia e del commissariato di Empoli”

 

REDAZIONE PE

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo | Riprende la preparazione dopo lo stop natalizio
Articolo successivoIl calendario delle giovanili azzurre
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

22 Commenti

  1. Complimenti per la scelta del campetto con la tribunetta per questa partita…. Ognuno può dire la sua, ma era il caso di disputare questa partita a larciano?

  2. Secondo me quella partita fù un errore della nostra società. Non ha senso fare un amichevole contro una squadra di basket e sopratutto a Larciano.

  3. Preciso Dani preciso…
    Premetto che anche io ero fra quelle macchine che sono partite da Empoli con entusiasmo x il match contro la squadra rivale… Ma la domanda è con tutte le squadre che ci sono in toscana che senso ha organizzare questa partita visto i precedenti fra le tifoserie e per di più in quel campo se vogliamo predisposto x il casino!!! Daspo meritati o voluti?

  4. Sono d’accordo con voi e infatti non ho preso il daspo!!! Ma il vostro ragionamento è non guardare in faccia la realtà! Queste cose purtroppo succedono tutti i fine settimana e c’è gente ve lo assicuro che ci vanno a nozze! Qui conta solo il fatto che sono cose che si potevano evitare benissimo! Come? Qualsiasi altra squadra con cui l’Empoli non abbia rivalità… Prevenire è meglio che curare

  5. Io c’ero, Sono stati dei coglioni i tifosi ad azzuffarsi, non so se la daspo e’ meritata o no, ma come si fa a farsi squalificare x una amichevole estiva? Da idiote, scusate

  6. un trappolone estivo ideato dalla società ed avallato dalla questura che non aspettava altro per vantarsi e riscuotere i crediti del lavoro svolto. Daspare tifosi è diventato un trampolino importante per palcoscenici prestigiosi…precedenti docet…

    • Fermo restando che i fatti sono avvenuti, c’è del vero in quel che dice Pontormo… che tra l’altro se non mi sbaglio già all’epoca aveva parlato di “trappolone”…. meditate gente meditate….

    • Proprio perchè c’era da mettere in conto il “trappolone”, visto dove era stato scelto di giocare la partita, sarebbe stato più intelligente regolarsi diversamente da ambo le parti.

  7. La gente che va allo stadio solo per fare casino è peggio degli animali (almeno loro hanno il cervello meno sviluppato) e andrebbe messa al fresco per schiarirsi le idee
    Allo stadio si va per tifare, divertirsi e per vedere uno spettacolo e lo sfottò è bellissimo ma bisogna sapere farlo e subirlo con ironia e rispetto
    Poi ci si chiede perché vanno poche persone negli stadi o in trasferta
    È naturale organizzare una partita è come organizzare il G8 qua tutto è impazzito
    Uno deve aver paura di tifare la propria squadra ma che schifo

  8. Quoto Anonimo.
    E’ colpa di di chi cerca sempre lo scontro se allo stadio ci va sempre meno gente.
    Non è colpa delle TV (vedi Inghilterra o Germania) o dei tornelli.
    Bisogna crescere e migliorare quanto a cultura sportiva.
    Se la gente vuole fare la guerra, che se ne vada in Siria, in Iraq o Paesi analoghi.
    Lo Stadio lo lasci alle famiglie

  9. Solidarietà alle 2 vittime della repressione di stato.

    Provvedimenti come questi, oltre a rendere ancora più RIDICOLI chi li richiede e chi li emette, confermano se ce ne fosse bisogno la necessità di abbattere prima possibile questo regime catto-fascista italiano, le sue leggi speciali e chi lo protegge.

    Prima o poi sarà il popolo a processare voi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here