Nella lunga lista di giocatori che Empoli ed Udinese dovranno discutere alla fine dei giochi, sperando magari che la sbornia bianconera per la conquista della qualificazione in Champions porti frutti in casa azzurra, c’è il nome di Flavio Lazzari.

Il centrocampista romano, dopo una stagione caratterizzata dal lungo infortunio, è pronto per giocarsi il prossimo anno il suo personale salto di qualità, cosa che, come capirete dalla nostra intervista, vuole fare in maglia azzurra.

 

Flavio, siamo arrivati alla fine di quest stagione, e come sempre, si iniziano a tirare le somme. Qual’è il tuo bilancio?

E’ un bilancio un pò mutilato, perchè il lungo infortunio che ho avuto ha sicuramente prevalso su un campionato che tutto sommato, per quelle che sono state le mie occasioni, credo alla fine essere risultato positivo. Con i se e con i ma andiamo da poche parti nella vita, ed essendo io una persona molto concreta e realista, non voglio certo stare qui a dire che con maggiore continuità avrei potuto fare di meglio. Quello di cui però sono certo è di aver sempre lavorato con grande professionalità e dedizione, di aver saputo stringere i denti senza mai arrendermi e di aver conquistato la fiducia dell’ambiente.”

 

Messa da parte la gara con il Vicenza, che sancirà la definitiva chiusura della stagione, si inizierà a parlare di mercato. Come e dove ti auspichi sia il tuo futuro prossimo?

Non ho dubbi, su questo, e tu lo sai perchè ne abbiamo già parlato diverse volte: Empoli. Sono stato bene, ho trovato un ambiente stupendo, dove si lavora con una professionalità incredibile ma allo stesso tempo è tutto a misura d’uomo. Le persone che fanno questa squadra, dai magazzinieri ai massimi dirigenti, passando per il mister sono semplicemente fantastiche. Anche a livello umano, per cio’ che riguarda la vita fuori dal campo, sono stato benissimo. Credo questa sia la piazza giusta per me, ed al secondo anno, con una situazione fisica senza intoppi, potrò crescere molto dando ancora di più di quest’anno alla maglia azzurra.”

 

Con le idee cosi chiare, potremmo dire che il numero 7 azzurro per la prossima stagione è già assegnato?

Magari. Come ben sai, prima di tutto ci deve essere la volontà della società, io posso esprimere una opinione, ma l’ultima parola è del Direttore. Con l’Empoli abbiamo avuto modo durante la stagione di parlare e loro sanno quelle che sono le mie intenzioni, però ad un tavolo non ci siamo ancora messi, quindi per adesso di certo non c’è niente. Quando mi chiameranno, immagino che prima avranno parlato anche con l’Udinese, io non potrò che riesprimere le indicazioni che già sai.”

 

L’Udinese, l’altra tua metà. Se arrivasse una chiamata in bianconero?

Guarda solo perchè hai pensato a questa domanda ti ringrazio, ma non scherziamo. Sono giovane e come tutti i calciatori ho i miei sogni, ma come ti ho già detto sono uno che i piedi li tiene bene a terra. La stagione che ho fatto, anche se per me al di la di tutto resta positiva, non mi autorizza nemmeno a mezzo pensiero verso la serie A, in particolar modo verso un club cosi importante che è anche fresco di qualificazione in Champions. Ma tu hai idea di chi gioca in quella squadra?

 

Pensi comunque che da parte friulana, qualora ci siano da quest’altra parte tutte le basi per andare avanti, appoggeranno la cosa?

Non ho avuto ancora modo di parlare con loro, ma credo prorio di si.”

 

Per chiudere cambiando argomento, dove andrai in vacanza?

Guarda ci sto pensando, credo che andrò con la mia compagna all’estero. Un periodo di stacco per recuperare tutte le energie e poi da luglio, essere pronto per una stagione che per me sarà importantissima, sperando sia in maglia azzurra. Tra l’altro colgo l’occasione per rinnovarvi i complimenti per la bellissima festa del 10 maggio, un’attestatto in più per essere attaccato a questi colori

 

Al. Coc.

2 Commenti

  1. Grandissimo Lazzari, resta con noi abbiamo bisogno di te…
    Sei un grandissimo giocatore a mio parere, complimenti speriamo proprio di rivederti in azzurro anche il prossimo anno.

    FORZA AZZURRO.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here