Abbiamo raggiunto Vincenzo Guerini, ex allenatore azzurro che da alcuni anni è la voce tecnica degli anticipi di serie B trasmessi su SKY.

Profondo conoscitore della categoria, abbiamo con l’ormai ex allenatore analizzato il momento della squadra azzurra e del campionato in genarale:

 

So che non vuole essere chiamato mister anche se proprio il suo passato da tecnico le permette di valutare con occhi più clinici le gare che da diversi anni commenta su Sky, e l’Empoli lo ha visionato per l’ultima volta due settimane fa nell’incontro interno con il Varese. Come le sembra la squadra di Aglietti?

Parlando dell’incontro che lei ha citato, quello a cui ero presente, devo dire che la formazione dell’Empoli mi ha fatto una buona impressione. L’avversario era difficile ed andando in svantaggio poteva starci anche una debacle, data anche la giovane età di diversi elementi. C’è stata invece una grande reazione caratteriale e rigiocando undici contro undici chissà come sarebbe potuta finire, perché una volta preso il centrocampo la squadra azzurra sembrava aver qualcosa in più. Facendo un’analisi del campionato credo che comunque stia facendo bene, non c’è come obbiettivo quello di tornare in A ma la classifica permette di essere li attaccata al treno playoff, con una concorrenza che non mi sembra stia facendo sfraceli.”

 

Quindi l’Empoli secondo lei potrebbe lottare per uno dei sei posti a disposizione o si deve limitare a guadagnarsi velocemente la salvezza?

Indubbiamente prima ci sarà da raggiungere la quota dei 50 punti che darà l’assoluta certezza della salvezza, se questa dovesse arrivare presto penso che questa squadra, anche giocando con la mente più libera, possa assolutamente giocarsi le sue carte. In questo momento non credo che squadre come Livorno e Torino siano nettamente superiori all’Empoli, quindi se queste formazioni ad oggi sono li non vedo perché l’Empoli non ci possa stare. Avete poi anche una partita in meno, una parita difficile, ma che con i tre punti vi metterebbe li in zona playoff. Per la salvezza ci sono molte squadre sotto l’Empoli, personalmente non credo proprio ci potranno essere dei problemi da quel punto di vista.”

 

Atalanta e Siena ormai faranno un campionato a parte?

Non dimentichiamoci il Novara, che a tutti gli effetti sta viaggiando di pari passo con le squadre appena menzionate. L’Atalanta credo che vincerà il campionato, è una formazione completa che a mio giudizio farebbe fatica a retrocedere nell’attuale serie A. Il Siena è una corrazzata, la classica squadra costruita per fare bene in B, se limano alcuni problemi tattici che hanno non dovrebbero aver problemi. Poi questo Novara non molla, è sempre li, sarà una bella battaglia.”

 

Potremmo allora forse incappare in un’annata senza playoff ?

Dieci punti da mettere tra terza e quarta sono molti, lo ritengo poco ipotizzabile.”

 

Anche se come abbiamo detto non vuole l’appellitivo mister, le chiedo, data la sua esperienza, un giudizio sull’attuale tecnico azzurro Aglietti:

Alfredo ho rischiato di averlo come giocatore nell’anno in cui andai a Reggio Calabria, lui veniva da due annate davvero ottime in riva alla stretto e tra l’altro, lo possiamo dire tanto ormai è passato molto tempo, la società mi aveva quasi garantito la sua permenza in amaranto che io ovviamente avrei gradito, poi invece fu ceduto al Napoli mio malgrado. Al suo primo anno in B credo non gli si possa chiedere di più, sta facendo bene, ha saputo stringere i denti nel momento più delicato della stagione ed adesso sta tornando con la sua squadra. E’ uno, e la società azzurra che non si muove mai a caso, che è stato preso perchè bravo a gestire i giovani, io credo che sarà uno degli allanatori emergenti dei prossimi anni. Come tutti i giovani allenatori ha ancora ovviamente qualcosa da apprendere, ma Alfredo è uno che sa far tesoro di quello che gli capita intorno, vedrete farà bene.

 

Per chiudere le chiedo di indicarmi la rivelazione e la delusione di questo campionato:

Le sorprese sono due e la risposta è facile: Novara e Varese. Indicherei anche due delusioni, in primis il Livorno anche se ha tutto per poter far bene e poi non avrei mai scommesso sul Frosinone ultimo, ma anche i ciociari, che hanno stravolto la squadra, possono ancora provare a salvare la stagione.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteInfo biglietti Empoli-Ascoli
Articolo successivoDal campo…sarà 4-4-2?
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here