Un momento di Spezia-Pro Patria 4-2 dts [Coppa Italia 2013-2014]

Doppietta per l’ex Empoli Serafini (Pro Patria)

 

Lo abbiamo sempre detto: le insidie in queste prime uscite di Coppa Italia sono sempre dietro l’angolo. I carichi di lavoro, il caldo, l’entusiasmo sfrenato delle avversarie che giocano nei campionati minori, e che si ritrovano catapultate agli onori delle cronache, possono essere fattori determinanti affinché un pronostico scontato possa subire un clamoroso colpo di scena. Ci sono andate vicine il Cesena e soprattutto lo Spezia, impegnate ieri nei due anticipi del Secondo Turno di coppa.

 

CESENA-PONTISOLA 4-1 | Non inganni il risultato. Alla fine i romagnoli hanno calato il poker, ma il Pontisola (squadra di Serie D!) che aveva già eliminato l’Ascoli al Manuzzi era perfino passato in vantaggio (12′ Traini) tenendo in scacco matto il ben più quotato Cesena di Bisoli per quasi tutti il primo tempo. Solo nel finale di frazione Succi riporta tutto in parità. Nella ripresa l’allungo decisivo dei romagnoli che, forse strigliati negli spogliatoi dal tecnico bianconero, segnano altre tre volte con Camporese (10′), Tabanelli (14′) e Garritano (42′). Adesso il Cesena per il terzo turno di coppa attende il risultato di Avellino-Monza.

 

Un momento di Spezia-Pro Patria 4-2 dts [Coppa Italia 2013-2014]SPEZIA-PRO PATRIA 2-2 (4-2 dts) | Quello che è andato in scena al Picco di La Spezia è l’esempio più eclatante. In riva al Mar Ligure c’è grande attesa per l’esordio ufficiale dei bianchi di Stroppa, formazione costruita per vincere la B e salire in quella serie A tanto agognata dal popolo spezzino. La prima frazione si chiude 0-0, in una gara sostanzialmente equilibrata dove si nota comunque il tasso tecnico più elevato dei padroni di casa. Ma tra il 6′ e il 7′ del secondo tempo, nonostante il caldo di questi giorni, sullo Spezia cala il gelo. Per due volte gli ospiti segnano con l’ex empolese Serafini. Lo Spezia è tramortito e il popolo locale teme la cocente delusione e l’immediata eliminazione dalla coppa. Fortuna dei liguri il gol di Lisuzzo di pochi minuti dopo che ridà speranze alla truppa di Stroppa, che al 34′ trova il 2-2 con Ceccarelli. Si va ai supplementari e lo Spezia può solo ringraziare il tifo incessante della propria curva che capisce le difficoltà e spinge con il cuore i bianchi verso il successo: a fine primo tempo il sorpasso su rigore con Sansovini, al minuto 11′ della ripresa il 4-2 con Ebagua. Ora lo Spezia nel prossimo turno giocherà il derby con il Genoa, sabato prossimo 17 agosto
 

Gabriele Guastella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here