Alla vigilia della sfida che si giocherà domani al Castellani tra Empoli e Pro Vercelli, ha parlato il tecnico dei piemontesi, Gianluca Grassadonia. Queste le sue parole riprese dai colleghi di “magicapro.it”

E’ giusto crederci, questa settimana abbiamo visto sfide impossibili. Mi congratulo con la Roma e con la Juve anche se non è riuscita a farcela, peccato anche per la Lazio. Noi dobbiamo guardare in casa nostra, complimenti all’ Empoli. Per noi però resta una partita tosta da 3 punti, andremo a giocarcela. Se saranno più forti gli faremo i complimenti, altrimenti li faranno a noi.. All’ andata abbiamo fatto molto bene, le partite impossibili non esistono. Abbiamo bisogno dei tre punti ma non partiamo già sconfitti. Dobbiamo vincere i duelli, dobbiamo togliere tempo e spazio e non farli ragionare. Non devo avere la possibilità di controllare la palla. Basta per vedere i numeri per capire la qualità dell’Empoli. Dobbiamo essere bravi a fare una partita intensa. Gozzi partirà con noi, Bergamelli si ferma. Metterò la squadra migliore, bisogna essere concentrati. Chi non è concentrato può stare a casa, dobbiamo crederci fino alla fine.  Andreazzoli è un maestro di calcio, ha fatto crescere un sacco di giocatori importanti. Ora inizia a divertirsi molto Gioca un calcio organizzato, specialmente se analizziamo le palle inattive, senza scordarci che propone un calcio dinamico, sono una squadra organizzata.”

3 Commenti

  1. A quanto ho capito faranno un pressing alto ed aggressivo stile Roma col Barca.
    Effettivamente potrebbero metterci in seria difficoltà, se non cominceremo a giocare a uno/due tocchi, anche in difesa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here