Azzurri in campo nel pomeriggio agli ordini di mister Aglietti per l’odierna seduta di lavoro. Alla vigilia non ci sono incontri, come arcinoto la serie B osserverà un turno di riposo in questo fine settimana. Si riprenderà poi dal derby di Livorno seguito a ruota dal recupero di Marassi con la Samp.

 

Dopo una prima parte di settimana dove si è visto tanto lavoro atletico (svolto chiaramente anche quest’oggi) il tecnico Aglietti sta iniziando ad intensificare l’aspetto tattico facendo anche capire che si andrà quasi certamente avanti con il centrocampo a rombo.

E’ stato di fatti questo modulo, il 4-3-1-2, quello provato anche nelle partitelle di oggi, con poche variazioni sul tema.

Variazioni, o chiamateli pure esperimenti, che invece vengo fatti a livello umano, dove si cercano soluzioni alternative ad un undici che il tecnico di San Giovanni sembra aver quasi trovato ma al quale vuole ovviamente dare pochi punti di riferimento, sia ai suoi che dovranno stare comunque sulla corda, sia agli avversari.

Il più curioso di questi esperimenti è sicuramente quello di provare sia Vinci (tornato regolarmente a disposizione) sia Regini come centrali di difesa accanto a Stovini. Se infatti ne Tonelli ne Mori dovessero essere apposto per sabato 3 marzo, uno di loro due si dovrà sacrificare snaturando leggermente la propria posizione.

I dubbi minori sono davanti dove sembra esserci una gerarchia ben disegnata con Tavano e Maccarano titolari ed a seguire, nell’ordine, Mchedlidze e Dumitru. E sarà proprio il georgiano, vista la certa indisponibilità di BigMac, a giocare affianco al bomber di Caserta.

A centrocampo si prova invece molto anche se, va detto per dovere di cronaca, sembrano più che altro esserci dei giochi “di coppia” dove per ogni posizioni Aglietti ha scelto due, massimo tre, interpreti e loro stazionano li. Sicuramente il duello più interessante lo troviamo nella posizione del trequartista con Lazzari capofila tallonato da Brugman e Saponara anche se il romagnolo, almeno in questi primi giorni di secondo mandato, non sembra essere al centro delle idee di Aglietti. Oggi tra l’altro Saponara ha lasciato anzitempo la seduta.

Come detto poi ci sono da fare i conti con alcune indisponibilità tra cui quelle di difficile recupero come Valdifiori, accanto a Maccarone. Tonelli continua a lavorare a parte mentre Mori e Chara hanno dato forfait, annotiamo che anche per il colombiano c’è un problema muscolare.

Sempre assente Shekiladze che ufficialmente ha contratto un brutto virus influenzale.

 

L’Empoli tornerà in campo domani pomeriggio per proseguire il suo lavoro.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli arbitri dei recuperi
Articolo successivoPioggia di deferimenti. L'avv.Grassani parla di possibili scenari
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Se sabato prossimo non recuperano tonelli e mori, la vedo parecchio difficile giocare accanto a stovini con un regini o vinci…

    E per il ruolo di trequartista forse insisterei con lazzari, e se mai a partita in corso mettere gaston…

    Abbiamo ancora piu’ di una settimana per preparare la partita con il Livorno.. perciò concentrati perché quella sara’ una partita da non sbagliare!!!!

  2. Viste le assenze, tra Regini e Vinci, come centrale, preferisco ….Gorzegno. Più fisico e più esperto in un ruolo delicato. E poi , in casi di emergenza (come in questo caso ), è un ruolo che ha gia ricoperto nel passato.

  3. Giochiamo con chi volete, ma per favore qualcuno fermi questo stillicidio di infortuni. E’ frustrante per un tifoso, m’immagino come venga vissuta dai giocatori in rosa…

  4. apparte la difesa,vorrei parlare con angelo,per il centrocampo,ripeto brugman assolutamente deve giocare,nessuno ha la sua tecnica,e sara’ quello che ci dara i punti salvezza.non si parli proprio di guitto,gallozzi,saponara ecc,ecc, deve sulla trequarti giocare lui,e chiaro anche lazzari va bene.Che ne pensi angelo??

  5. Ciao Francesco. Ti rispondo per quello che vedo in allenamento. Brugman è un ragazzo di grande prospettiva. Ma, vista anche la sua giovane età, è ancora in fase di evoluzione tattica. Attualmente può ricoprire solo la trequarti, ma non escludo che tra un paio di anni possa diventare il perno centrale di un centrocampo a tre, in una squadra importante. E’ un ragazzo serio ben supportato anche da una grande padronanza tecnica ed una maturità importanti. Peccato che la sua presenza qui ad Empoli sia coincisa con un periodo poco felice per la squadra ed è normale che a volte si preferisce gente più esperta. In questo momento probabilmente Lazzari può dare qualcosina in più. Così come Brugman potrà avere il suo peso, ai fini della salvezza, quando i terreni saranno più asciutti. Comunque, bel giocatorino. E’ un piacere vederlo calciare. Saluti

  6. angelo,tu che vedi gli allenamenti,io non riesco alpomeriggio,ti volevo chiedere cosa ne pensi di gallozzi,zeeduardo che sono i nuovi e che fine hanno fatto guitto,e saponara,seguo i giovani,ho visto che signorelli era in panchina a padova e tonelli e mori sono al momento,infortunati.grazie angelo se approfitto della tua gentilezza.

  7. X Francesco: In generale oggi al sussidiario si respirava un aria tranquilla e sorridente. Merito anche della prossima Domenica libera. Erano tutti in palla. Gallozzi , Ze Eduardo e Guitto li ho visti molto pimpanti. Anche se il primo lo ritengo , per corsa, più un esterno (a Foligno ha fatto anche l’esterno basso) che un centro/destra a tre. Saponara, di cui ho una gran stima, spero , ritorni ad essere il calciatore ammirato in Nazionale. La mia sensazione è che i giovani dopo un fisiologico periodo depressivo, forse dovuto ai continui cambi dei mister (e dei moduli), stanno pian piano riprendendo autostima ed equilibrio. Speriamo bene .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here