allenamento 22 maggio 2015
Ph EmpoliFC

Anti-vigilia della partita contro la Sampdoria che sancirà l’arrivederci al prossimo campionato per gli azzurri al Castellani. È stata una settimana intensa per i ragazzi, che hanno subito la sfuriata di mister Sarri il martedi alla ripresa degli allenamenti, ma che nello stesso giorno hanno anche partecipato alla serata di gala del “Leone d’Argento 2015”.

Sul campo quest’oggi si è insistito nel lavoro tattico, dando particolare peso al possesso e alle verticalizzazioni, attraverso i rituali esercizi elaborati dallo staff tecnico. Spazio particolare è stato riservato anche al modulo “di riserva”, ossia il 4-3-2-1, anche se l’impressione è che si parta con il canonico 4-3-1-2 con Saponara in veste di rifinitore.

 

Per la partita contro la Samp sono praticamente tutti disponibili, se si eccettuano lo squalificato Verdi e il lungodegente Guarente. Libertà di scelta, quindi, per mister Sarri riguardo alla formazione da schierare inizialmente. La sensazione è che Davide Bassi verrà rinconfermato in porta a scapito di Sepe, mentre in difesa dovrebbe trovare ancora una volta spazio il sempre positivo Barba (ancora non si sa se, eventualmente, al posto di Rugani o Tonelli); a centrocampo potrebbe rifiatare Vecino, con l’inserimento di Signorelli al posto dell’uruguaiano, mentre Croce è pronto a riprendersi il posto a sinistra a scapito di Zielinski, titolare a Verona. In attacco grossi dubbi, con Levan Mchedlidze che potrebbe trovare una maglia da titolare, forse in coppia con Maccarone. Domani la rifinitura potrebbe fugare le ultime incertezze, ma molto probabilmente il mister deciderà nell’immediato pre-gara.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteFranco Castellani ospite dell’Empoli FC
Articolo successivoPRIMAVERA e GIOVANISISMI | LIVE MATCH su Pianetaempoli
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

12 Commenti

  1. SARRI sa benissimo che se rimane deve ripartire da zero, e si gioca tutto !
    e comunque sa che in caso di fallimento addio carriera
    1) rimane per riconoscenza ?
    2) prende un treno qualsiasi?
    rimanere per poi andare via che senso ha, sia per la società che per lui,
    un progetto o si fa a lungo termine o è meglio andare da un’altra parte

      • continuo io…. un’altro terzino ,due portieri,un centrale di difesa ,un centrocampista un ala , due o tre punte
        e viiiaaa scorrendo
        e poi i che si fa ,tra due anni si riparte con un altro
        o un è meglio farlo subito con un progetto nuovo

  2. Scusate ma perché non far esordire Pugliesi, se non mi sbaglio gli dovrebbe mancare soli la serie A per aver giocato in tutte le categorie. Tanto peggio di Bassi domenica è impossibile fare

    • Bassi è l’equivalente di una bella fia con la vagina tappata, sembra tanto un portiere vero e paratutto, ma dietro quel visino d’angelo si nasconde una personalità schizzofrenica relazionata al suo modo di vivere da eremita come andrea sperelli.
      Fossi io il mister non avrei dubbi: pugliesi in campo e poi si vedrà, peggio di bassi unn’è. Sennò c’è brillante che scalpita per un posto da titolare

  3. Più che altro tanta gente riempe gli schermi di parole di cui conosce appena il significato o di personaggi di cui ignora completamente il vissuto reale o immaginario che sia solo per apparire in maniera trasandata maledettamente e negligentemente erudite con il risultato opposto di apparire soltanto per quello che sono:ovvero dei poveri mentecatti..vabbè non me ne vogliate…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here