Allenamento pomeridiano per gli azzurri in vista del derby di mercoledi sera in programma all’Ardenza contro il Livorno.

 

Mister Pillon, al suo secondo giorno azzurro , con i tempi che stringono e con il ritorno in gruppo di tutti i reduci del match di sabato, ha iniziato oggi a lavorare sull’aspetto tattico ed ha ovviamente messo in campo la squadra nel suo più classico 4-4-2, modulo dal quale difficilmente si distacca l’allenatore trevigiano. L’undici sembrerebbe addirittura già fatto visto le poche variazioni effettuate nel corso della partitella e l’unico ballottaggio in essere riguarda il secondo centrale di difesa, dove Tonelli e Ficagna si giocano il posto accanto a Stovini.

La curiosità era riservata per chi avrebbe fatto l’esterno sinistro di centrocampo, visto che ieri proprio Pillon avava paventato l’idea di adattare Fatic che però non è in condizione e non sarà titolare: il “prescelto” è stato Valdifiori.

Sulla mediana abbiamo visto poi agire Moro e Coppola con Buscè a destra.

Le punte, rigorosamente in orizzontale sono Tavano e Coralli che tornano a giocare nella quasi identica posizione del precampionato.

La parola chiave dell’allenamento è stata “correre”: è li che il nuovo allenatore azzurro ha spinto maggiormente ricordando ai suoi che solo correndo più degli avversarsi si puo’ pensare di portare a casa una determinata prestazione.

Si sono poi provate alcune idee in fase offensiva per cercare di accorciare il numero di passaggi volti ad andare in porta.

Assenti alla seduta i nazionali italiani Under 21 e georgiani, l’Empoli dovrà fare a meno anche di Brugman e Lazzari, ambedue non lontani dal ritorno in gruppo.

 

Poche battute del tecnico a fine seduta che ha però confermato il fatto che il materiale a sua disposizione è di qualità e che se toccate le giuste corde i risultati dovrebbero arrivare in breve tempo.

 

Per domani è prevista una seduta al pomeriggio.

 

To. Che.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCon Fabrizio Corsi…
Articolo successivoWeek end azzurro giovani – I risultati
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

16 Commenti

  1. Speriamo che le corde siano toccate, e che tonelli rimanga i panchina.. Avanti baffo d’oro! Spodestiamo quei pesciaioli!

    • Ma io non offenderei tanto Tonelli perchè non mi sembra che Mori e Ficagna abbiano fatto tanto meglio. Contro il Padova su tre dei gol sono entrambi colpevoli…

      • Bravo giollo96 anche io condivido le tue opinioni.A parer mio tonelli con la fiducia sulle spalle potrebbe giocare bene.le potenzialita ce l’ha

  2. Non per iniziare subito a criticare… ma come si fa a far giocare valdifiori sulla fascia sinistra?? Se non ci sono i giocatori per il 4-4-2 non è meglio cambiare modulo??
    Speriamo bene..

    • Albe se ti ricordi Valdifiori con Baldini ha assunto quella posizione spesso….addirittura giocava piu avanti facendo la mezzapunta di sinistra nel 4-2-3-1…..e lo faceva anche molto bene..quindi sono fiducioso…molto fiducioso,soprattutto per il fatto che finalmente si potra veder giocare Ciccio accanto a Corallone.La strada sarà lunga e forse faticosa,ma anche il fatto di dover arrivare prima degli altri sul pallone forse potremmo rivederlo ancora dopo 3 o 4 anni!Mi pare che l’allenatore abbia gia capito quello che ci voleva a questa squadra!Se son rose fioriranno…diamogli solo un po’ di tempo!

      • E’ un pò diverso farlo nel 4-4-2 che nel 4-2-3-1. Nel secondo modo gioca un pò più centrale rispetto al 4-4-2 dove dovrà giocare sulla fascia. Comunque vedremo che succede, alla fine la cosa più importante che serve a questa squadra è un cambio di mentalità, il modulo è quasi secondario..

  3. compattezza..4-4-2,avanti cosi’…mi duole dirlo ma mi sa che ci manca un giocatore alla musacci,almiron o un grella che spaccava le gambe si ma anche faceva lanci di 35 metri..

    ps:pilloooooooon bacchetta dumitru

    • Musaccino!
      era l’ora che tu venissi a scrivere qui….lascialo fare Gonews….a da render conto a qualcuno che conta….purtroppo….

  4. Pillon è un allenatore che applica quasi sempre il 4-4-2 e a mio parere quando finalmente avremo tutti a disposizione potrà anche provare qualcosa di diverso.Anche se Coralli e Tavano vicini rendono di più.Comunque,l’aspetto fondamentale è ritrovare la corsa e la grinta.Valdifiori a sinistra serve anche a fare filtro per Regini che non ha certo nella marcatura il suo punto forte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here