Dopo la forzata pausa di ieri, la squadra azzurra è tornata quest’oggi in campo per preparare la gara di sabato prossimo che ci vedrà opposti in casa al redivivo Modena.
 

Allenamento che ovviamente non è stato svolto con la solita ilarità che comunque accompagna almeno la prima fase di riscaldamento, i fatti di sabato hanno ovviamente segnato tutti nell’ambiente azzurro, anche se con la solità professionalità, mister, staff e giocatori si sono messi a disposizione per il primo allenamento settimanale.

Un allenamento da lunedi, con diverse esercitazioni fisiche ed una partitella a ranghi misti per svolgere una aprte tattica che non ha dato particolari indicazioni, limitandosi a fare una sorta di conclusione di quello che sarebbe stato il lavoro da fare stasera contro l’Albinoleffe.
 

La squadra ha badato su tutto a cercare con insistenza quella rapidità che Aglietti pretende dai suoi e si è concentrata molto sulle verticalizzazioni.

Provati sia il 4-3-1-2 sia il 4-1-4-1, ma senza spingere particolarmente sull’accelleratore.

Poco altro da sottolinerare se non che Valdifiori sta facendo progressi mentre Mori era out anche oggi e difficilmente potrà essere impiegato contro i canarini.

Assente anche Tonelli che quest’oggi era a Roma dal Prof. Mariani per un consulto che potrebbe essere anche pre-operatorio. Ha marcato visita anche Vinci.

 

La squadra tornerà in campo domani per una doppia seduta, in attesa di conoscere la data del recupero. Data che non sarà semplice da collocare ( si parla del 25 Aprile) e che come la metti la metti sicuramente non renderà più facile il compito ai nostri, ma è lo stesso tecnico Aglietti che per primo non vuole assolutamente fare mezza parola in più per il recupero: “Era giusto edoveroso, fermarsi e faccio i miei complimenti al Presidente Abete per la celere disposizione. E cosi accetteremo senza batter ciglio qualsiasi data ci venga proposta per rigiocare la partie contro l’Albinoleffe. Stare qui adesso, a fare i puntigliosi per una data lo trovo fuori luogo , quando sarà giocheremo.”

 

In mezzo alle due sedute, la squadra azzurra raggiungerà la vicina Livorno per rendere omaggio da vicino al feretro di Pier Mario Morosini, che domani farà tappa all'”Armando Picchi” per l’ultimo saluto che i suoi attuali tifosi e non solo gli daranno prima del viaggio finale verso la sua Bergamo.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAbodi: Tutti in campo con il 25
Articolo successivoIl Livorno ritira la n° 25
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here