empoli-lazio (14)Dopo la vittoria importante quanto sofferta di ieri, gli azzurri si godranno quest’oggi una giornata libera che servirà per smaltire le fatiche del match e ricaricare le batterie in vista del prossimo impegno che potrebbe avere un valore ancor più importante. La vittoria di ieri ha dato tre punti davvero pesanti per quella che è la nostra corsa, solidificando una classifica importante ma soprattutto confermando le tante cose buone che da tempo vediamo.

Certo, c’è da migliorare qualcosa nella tenuta dei secondi tempi, la nostra croce stagionale. Ieri da dire che la squadra è stata bravissima nel saper soffrire e nel sapersi calare in una gara “sporca”, andando anche a mutare quello che è il nostro caratteristico DNA. Bravi a tenerla, bravi a non subire il gol del possibile pari in quel secondo tempo in cui di fatto non siamo quasi mai riusciti a mettere la testa nell’altra metà campo, con poi un bravo al guardalinee che ha saputo alzare una bandierina pesantissima (sia chiaro ha fatto quello che doveva fare) mentre il dilettante Fabbri, forse nemmeno buono per dirigere un pascolo di pecore, stava convalidando.

 

Da domani però si penserà solo alla prossima partita, quella del “Bentegodi”, quella che ci metterà di fronte all’ultima in classifica che contro di noi si giocherà forse l’ultimo miglio di credibilità. Una gara importante perchè abbiamo la possibilità di farne fuori una, non sarebbe poco.

Alla ripresa ci saranno da valutare alcune specifiche situazione a partire dalla sfortunatissimo Krunic che ha dovuto abbandonare il campo dopo pochi minuti dal suo ingresso per una sub lussazione alla spalla: capiremo meglio domani anche i tempi di recupero.

Settimana che sarà importante per recuperare a pieno Saponara che ieri ha palesato uno stato fisico non certamente ottimale ma settimana nella quale si capirà se i due lungodegenti, Croce e Levan, potranno rifare capolino in gruppo.

A Verona non ci saranno sicuramente Tonelli e Livaja che domani saranno squalificati dal giudice sportivo. Curiosità ci sarà su chi sostituirà “The Wall” con Camporese che dovrebbe essere l’indiziato numero uno. L’ex Fiorentina è l’unico a non aver giocato ancora un minuto.

Seguiremo con attenzione tutta la settimana per togliere via via tutti i punti interrogativi.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteRiprende oggi il Verona
Articolo successivoScontri prima di Frosinone-Verona: in arrivo Daspo per i tifosi coinvolti
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

14 Commenti

  1. L’arbitro ieri e’ stato scandaloso con una gestione dei falli e dei cartellini a senso unico, non capisco di cosa di debbano lamentare Tare e Pioli, anche perche’ i due gol da annullare erano irregolari soprattutto il primo.

    • Quello che ha offeso direttamente una persona sei tu. È stato espresso un giudizio, provocatorio e forte, oltretutto sindacabile fin quando daremo ancora la possibilità di commentare.
      Quello che non è tollerato è l’offesa diretta verso chi qui lavora.

      • Cocchi, non ti nascondere dietro il dito della provocazione, perché comunque sia hai gravemente mancato di rispetto a una persona che, come te, ha due occhi, due piedi, due mani e tutto il resto! Dargli a più riprese dell’incapace come hai fatto te, cercando beceramente di aizzare contro un uomo tutta una tifoseria, è una cosa talmente ripugnante da farmi quasi pena! Qui lavori? Bene, rispetto il lavoro oltre alla dedizione per i colori azzurri, ma almeno che sia un lavoro decente, non una crociata contro la persona Fabbri, che è allenata e competente…sarebbe interessante vedere il Cocchi, che tanto si diverte a sputate sentenze, come si sarebbe comportato al posto del Fabbri!

  2. I gol non erano regolari,ma una volta tanto che un arbitro non si fa condizionare e tutela una cosiddetta piccola,ci si lamenta,certo qualche valutazione l’ ha pure sbagliata,ma meglio lui o quello di Empoli Atalanta che non da il rigore su puccia o quello di frosinone che si cacava sotto e ha favorito la squadra di quei burini?

  3. I gol non erano regolari e l’arbitro ha fatto bene a annullarli, ma dire che e’ stato casalingo e’ una affermazione troppo forte, ma e’ chiedere troppo averlo imparziale?

  4. arbitro a parte, ma come mai quest’anno si corre 50 minuti a partita?l’anno scorso si pressava per tutto l’incontro e non avevamo nemmeno la rosa ampia come quest’anno (basti dire che il primo cambio obbligato era Signorelli,che ora fa la panca a terni)

  5. Il problema posto da Empoli rulla c’è ed è evidente ( anche se ieri sera Laurini a radio Lady ha detto che stanno bene ).La risposta è nota:il modo con il quale è stata fatta la preparazione è stato sbagliato.Lo si vede anche dai tanti infortuni muscolari dai più gravi tipo Levan e Croce ai continui indolenzimenti che attanagliano tanti.Lo scorsi anno Sinatti e compagnia fecero un ottimo lavoro.Prendete Mchedlidze:non ebbe più o meno nessun infortunio. Quest’anno è disperso in Georgia.

  6. Cavolo non ci voleva quest’infortunio di Krunic e credo che difficilmente lo rivedremo entro la fine dell’anno.
    Piuttosto io sono incavolato con Livaja che si è procurato 5 ammonizioni inutilissime e domenica sarà indisponibile in un match fondamentale. Mi auguro che la società si faccia sentire perché vanno bene le ammonizioni intelligenti ma quelle per battibecchi o per falli inutili e brutti assolutamente no!

  7. Oh….non scherziamo, Camporese secondo me non é assolutamente pronto ad entrare dall’inizio in partite di questo tipo!!!!!. Anche x rispetto x quanto fatto lo scorso anno,Barba merita il posto…..poi se abbiamo bisogno di un difensore in più,possiamo metterlo,ma mai da inizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here