Vediamo le ultime dopo la mattinata che ha caratterizzato le rifiniture.

 

Aglietti rilancia il 4-4-2 per dare maggior peso alla fase offensiva in una gara difficile da sbloccare. Spazio quindi in avanti al tandem Coralli-Mchedlidze che sarà supportato da un centrocampo a quattro dal quale ci aspetta molta mobilità e molti tagli in diagonale. La formazione è praticamente confermata rispetto alle ultime indicazioni, con il tecnico azzurro che si porterà fino a domani l’unico dubbio, ovvero chi far scorrazzare sulla sinistra: si giocano la maglia da titolare Saponara e Forestieri, anche se l’ex primavera azzurro sembra in vantaggio. A destra andrà Nardini, data anche la squalifica di Lazzari, mentre centralmente agiranno Valdifiori e Musacci. Moro ha dato il definitivo forfati, purtroppo l’influenza non è passata e per lui si andrà alla prossima settimana. In difesa va registrato anche lo stop ai box di Marzoratti (problema alla schiena) che darà il definitivo via libera a Mori che giocherà centrale in coppia con Strovini. Sugli esterni Vinci e Gorzegno. Aggegato alla squadra con un posto prenotato in panchina, il primavera Brugman.

Aglietti sa che la gara di domani potrebbe mettere fine al discorso salvezza, ma non si fida dell’Albinoleffe guidato da una vecchia volpe come Mondonico: “Sarà fondamentale avere pazienza, mi aspetto che loro ci concedano pochi spazi e noi non dovremo cadere nel loro tranello facendo della fretta una nostra nemica“, questa in sintesi la visione del mister empolese sulla gara di domani.

 

Emiliano Mondonico nasconde i partenti sotto una fittissima coltre di pretattica: il segreto di stato sui convocati sarà tolto, come da prammatica, soltanto intorno alle ore 18 della vigilia. La seduta pomeridiana al quartier generale di Zanica, ovviamente a porte chiuse, non ha avuto peraltro il potere di offrire spunti o indicazioni utili. Le sole certezze si trovano alla voce indisponibili: out i lungodegenti Cia e Momentè, più l’acciaccato capitano Previtali (retto femorale); Pesenti (caviglia) e appunto Bombardini (risentimento all’adduttore sinistro) proseguono nel lavoro di recupero dai rispettivi infortuni e pertanto non partiranno con la squadra. Manzoni, rientrato in amichevole, ha svolto alcune esercitazioni differenziate.
Per la formazione, dopo la seconda sperimentazione di fila del 4-2-3-1 con Grossi-Girasole-Foglio dietro l’unica punta, si fa strada l’ipotesi di una riedizione dell’albero di Natale visto all’andata proprio contro gli azzurri guidati da Aglietti: solo che stavolta, al posto dell’allora doppiettista ed eroe di giornata Cisse, accanto a Grossi dovrebbe trovare posto il redivivo Foglio. Il finalizzatore sarà Torri.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

   
 PELAGOTTI  TOMASIG
 VINCI  ZENONI
 MORI  BERGAMELLI
 STOVINI  PICCINNI
 GORZEGNO  REGONESI
 NARDINI  HETEMAJ
 MUSACCI  MINGAZZINI
 VALDIFIORI  GIRASOLE
 SAPONARA  GROSSI
 CORALLI  FOGLIO
 MCHEDLIDZE  TORRI

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteVia ai sedicesimi e play off: il programma
Articolo successivoLe curiosità del prossimo match
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. Grande Aglietti,ottimo tempismo nel convocare in una giornata particolare , il piu talentuoso calciatore della Primavera e dargli spazio in panchina quando I compagni Di Brugman sono impegnati in contemporanea in Milano contro il Milan per guadagnarsi in unica partita l’accesso alle semifinali. Societa’ piu che RIDICOLA visto che Ha permesso questo, fregandosi dei propri ragazzi che si sono impegnati per tutto l’anno al raggiungimento di questo obiettivo. Ma tanto I ragazzi Della Primavera non meritano la possibilita’ di giocarsi questa gara al meglio della formazione migliore.

  2. Ma se ci dobbiamo salvare il pareggio domani va benissimo.. Tanto ormai i play off sono un miraggio. L’importante è non perdere.. Faccio i complimenti ad aglietti per continuare ad insistere su nardini e mettere saponara sulla sinistra.. roba da pazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here