Con il DG Vitale….

Con il DG Vitale….

Manca meno di un mese all’inizio della preparazione al prossimo campionato e la settimana prossima sarà sicuramente quella che darà il via ai fuochi d’artificio del calciomercato, a partire dalle risoluzioni delle comproprietà che dovranno avvenire entro le 19 di venerdi prossimo. Ieri nelle nos

Commenta per primo!

Manca meno di un mese all’inizio della preparazione al prossimo campionato e la settimana prossima sarà sicuramente quella che darà il via ai fuochi d’artificio del calciomercato, a partire dalle risoluzioni delle comproprietà che dovranno avvenire entro le 19 di venerdi prossimo. Ieri nelle nostre pillole di mercato abbiamo provato a fare il punto della situazione, approfondito quest’oggi grazie alla collaborazione del DG azzurro Vitale.   Direttore partiamo dal primo colpo già messo a segno dall’Empoli, quello di Tavano. Un colpo non da poco: Abbiamo già detto tutto quello che c’era da dire su Ciccio. Noi siamo convinti di aver fatto la scelta giusta e siamo altrettanto convinti che lui torna ad Empoli con la rabbia e la voglia giusta di chi ha tanto ancora da dare e soprattutto da dimostrare. Sapete che ambedue le parti hanno fatto un forte sacrificio per venirsi incontro e siamo sicuri che ne sia valsa la pena. Ho avuto molto piacere nel sapere che intorno al suo arrivo c’è stato tanto entusiasmo da parte della gente, una cosa davvero positiva, ma credetemi se vi dico che non abbiamo preso una figurina ma un giocatore importante e forte.”   La settimana prossima si dovranno discutere e decidere le varie comproprietà, l’Empoli ne ha diverse con l’Udinese, cosa avete deciso? Non credo di dire niente di nuovo dicendo che Fabbrini ed Angella giocheranno ad Udine e Lazzari ad Empoli. Abbiamo la possibilità di tenere Laurito fino al 2012, per il resto non verrano esercitati i diritti di riscatto.” Forestieri ? Siamo spettatori. Il giocatore ci ha fatto sapere di essere determinato nel tornare a gicore con noi, adesso valuteremo chi il prossimo avrà il suo cartellino, capendo quelle che possono essere le possibilità per farlo tornare ad Empoli. Lo scorso anno saprete che il suo ingaggio è stato coperto dall’Udinese, uno stipendio fuori dai paramentri che ci siamo dati. Se riusciremo a trovarci sulla nostra linea il giocatore sarà ad Empoli.”   Si è parlato molto anche del probabile ritorno di Dumitru? Stiamo aspettando il Napoli per capire cosa vorranno fare dell’altrà metà del cartellino. Noi ci siamo detti aperti a riprendere il ragazzo anche in prestito, ma non dipende da noi.”   Sempre in tema di ritorni c’è accessa anche la fiammella di Buscè? Antonio dal 30 giugno sarà libero di trovarsi una squadra e so che non gli dispiacerebbe rientrare ad Empoli. Non ci sono stati contatti tra le parti, come è successo per Tavano però se dovesse capitare ci metteremo seduti a valutare ogni singola possibilità. Buscè da un punto di vista tattico sarebbe importante, è un uomo di fascia che potrebbe anche giocare qualche metro più indietro rispetto alla posizione più consona per lui. Tra l’altro stiamo anche valutando altri giocatori a lui simili (Di gaudio, ndr.)”   L’Empoli è alla ricerca di uno o due terzini sinistri, sono usciti alcuni nomi tra cui quello di Regini della Samp. Cosa bolle in pentola? Prima di tutto ci sarà da capire se Gorzegno sarà con noi anche il prossimo anno. Dopodichè ci muoveremo di conseguenza. Qulla posizione, come hanno già avuto modo di sottolineralo sia il Presidente che l’allenatore è una zona per noi scoperta. Abbiamo alcuni giocatori su cui stiamo puntando gli occhi ma è presto per dire se uno o se l’altro. Regini è un giovane bravo che conosce bene il nostro allenatore, ma con il ragazzo non ci sono stati contatti.”   Dovrebbero rientrare anche Eder e Bassi ma per loro ci sarà solo un passaggio virtuale? Sono due ragazzi che hanno bisogno di altri palcoscenici con stipendi importanti. Vediamo cosa faranno le società che detengono il diritto di riscatto, qualora non lo esercitassero saremo felici di riprendere i due cercando loro la migliore sistemazione.”   Quello che sta nascendo è un Empoli che dovrà provare a fare qualcosa in più della passata stagione, ripartendo magari dalla serata con il Toro, dove si è respirato un clima, anche sugli spalti davvero magico: Sicurmanete cerchemo di allestire una squadra competitiva e coperta in ogni singola zona del campo. C’è biosogno anche dell’entusiasmo della gente, la serata che avete citato è stata davvero bella, tutti abbiamo respirato un qualcosa di diverso in positivo. Noi stiamo cercando di fare il massimo, l’acquisto di Tavano lo dimostra, speriamo che anche le gente risponda positivamente. Per il resto è presto per fare programmi, ma certamente ci piacerebbe fare bene, migliorando in generale il lavoro dello scorso anno.”   Al. Coc.    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy