Con Piccioli (agente Coralli)….sul “caso” del Cobra

Con Piccioli (agente Coralli)….sul “caso” del Cobra

La situazione di Claudio Coralli, passato ieri dall’Empoli alla Cremonese (ricordiamo che la formula è quella del prestito con il diritto del riscatto di tutto il cartellino), non è certo una delle tante, assolutamente, volenti o nolenti, non la si può considerare tale.   La mole di messag

Commenta per primo!

La situazione di Claudio Coralli, passato ieri dall’Empoli alla Cremonese (ricordiamo che la formula è quella del prestito con il diritto del riscatto di tutto il cartellino), non è certo una delle tante, assolutamente, volenti o nolenti, non la si può considerare tale.   La mole di messaggi (alcuni dei quali inevitabilmente censurati) arrivati anche sul nostro portale negli ultimi giorni, da quando era scoppiata la “bomba”, ne è la tangibile dimostrazione, perchè anche in quelli più forti, in quelli che cercando di dare addosso al massimo sul giocatore, non si può che leggere un sentimento, tramutato si in rabbia, ma sempre sentimento. Oltre ovviamente ai tanti di affetto, e moltissimi ne sono piovuti sulla pagina facebook del giocatore. Anche per noi è stato un colpo, ed ieri abbiamo voluto ricamare a livello giornalistico davvero poco, limitandoci a raccontare a grosse linee ciò che accadeva a Milano, prendendo poi atto della nota apparsa sull’organo ufficiale della società.   Per molti si apre adesso un forte dibattito, visto che sia società che giocatore (vedi l’intervista di PE di due giorni fa) si erano detti estranei, ognuno per la sua posizione, alla volontà di cessione del giocatore in altro club. Cosa sia successo davvero forse non lo sapremo mai, e magari è giusto cosi. Claudio, come detto, aveva parlato con noi alcuni giorni fa, rispondendo molto palesemente, dal suo punto di vista, a quella che era la situazione, non crediamo quindi opportuno andare adesso a cercare da lui verità che, ci ripetiamo, ci interessano adesso il giusto. Abbiamo semmai provato a fare un minimo di luce parlando con chi legalmente lo rappresenta, il suo agente, Marco Piccioli:   Buongiorno Piccioli, ci provi velocemente a far capire come sono andate le cose dalla vostra posizione: In soldoni le posso dire che è stata colta un’opportunità, reciproca, che forse non fa fare i salti di gioia a nessuno ma che non va nemmeno a scontentare nessuno. Ci tengo a sottolineaare che il tutto si è svolto nella totale reciprocità e senza nessuna pressione; nè nostra verso la società ma nemmeno da parte loro verso il giocatore. Questo lo ritengo importante anche perchè a tutti gli effetti non è un addio.”   Lo potrebbe però diventare se la Cremonese dovesse a giugno esercitare il diritto di riscatto? Questo è vero, la società grigiorossa e quella azzurra hanno valutato di agire in questi termini. Su tutto e qui mi fermo, ci dovrà essere la promozione in B della Cremonese per parlare di riscatto.”   Lasciamo da parte allora i termini contrattuali e torniamo a quelli umani. Crede che la concorrenza di Maccarone abbia influito nella scelta finale, o cos’altro? Come le ho detto, il tutto è stato attentamente valutato, perchè non ci dimentichiamo cosa rappresenta Empoli per Claudio e viceversa, dal punto di vista delle opportunità. La stagione di Claudio non è sicuramente stata delle migliori, iniziata con un lungo stop, adesso lui ha bisogno di giocare, con continuità e sicuramente il restringemento di alcuni spazi non ci davano, non davano al ragazzo, quelle certezze che andava cercando. Preciso, perchè si fa presto ad essere travisati, che questo non era un problema assoluto, non c’netra niente l’essere la prima o la seconda donna, però avendo avuto questa opportunità, concreta sotto tutti i punti di vista, l’abbiamo analizzata, attentamente per quanto il tempo ce ne desse la possibilità e l’abbiamo colta.”   Claudio come sta? Sta bene, non sta facendo certo una festa ma da oggi, da buon prefessionista, si calerà al 100% nella sua nuova avventura.”   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy