Dal campo…e adesso tocca a Brugman

Dal campo…e adesso tocca a Brugman

Penultima seduta di allenamento per gli azzurri in preparazione all’incontro che ci vedrà opposti al Pescara che si è consumata questo pomeriggio al “Sussidiario” dello stadio Castellani.   Un lavoro intenso quello fatto svolgere oggi dallo staff tecnico agli atleti azzurri che hanno

Commenta per primo!

Penultima seduta di allenamento per gli azzurri in preparazione all’incontro che ci vedrà opposti al Pescara che si è consumata questo pomeriggio al “Sussidiario” dello stadio Castellani.   Un lavoro intenso quello fatto svolgere oggi dallo staff tecnico agli atleti azzurri che hanno fatto una sorta di prova generale tecnico/tattica per andare ad impattare al meglio contro la temibile formazione allenata da Zeman. Un lavoro che ha visto, un po’ come raccontato ieri, quelle che dovranno essere le dinamiche del match da parte azzurra, quindi su tutto la grande compattezza che dovrà avere il reparto difensivo ed il lavoro di tampone e rimessa che faranno gli esterni, perché proprio sugli out del campo si temono molto le ripartenze degli abruzzesi. Molte raccomandazioni agli attaccanti, su come provare a sfondare la “strana” difesa di Zeman che cercherà di mandare spesso e volentieri in fuorigioco i nostri e per questo si sono fatte varie prove anche per questo.   L’undici sembrerebbe fatto, anche se la rifinitura di domani mattina andrà sicuramente a togliere quei pochi dubbi che ancora ci sono. Partiamo col dire che dovrebbe essere affidato all’estro di Brugman il ruolo di trequartista titolare, oggi l’uruguagio parrebbe aver scavalcato Saponara per quella maglia da titolare. Brugman agirà dietro alla coppia di attaccanti Coralli-Levan, il georgiano di fatto, dopo la pausa forzata per squalifica tonerà a duettare davanti con il Cobra, vincendo la concorrenza sugli altri attaccanti, soprattutto sul connazionale Shekiladze che sta continuando a far vedere cose egregie. Tornado ad esaminare il centrocampo c’è un ballottaggio bello vivo tra Gallozzi e Lazzari per il ruolo di esterno destro: l’ex Chievo potrebbe essere alla fin preferito al romano, anche se oggi si sono divisi equamente la presenza all’interno dei titolari nella partitella tattica. Signorelli play basso e Coppola a sinistra sembrano sicuri al 100% del proprio posto, anche perché Moro non sta benissimo (oggi ha fatto differenziato) e quindi va verso l’autoesclusione. In difesa sarà Tonelli (sembra essere preferito a Ficagna) a prendere il posto di Mori al centro, mentre per il resto i quattro del muro difensivo saranno gli stessi di sabato scorso, con Regini che scalpita ma che dovrà accontentarsi di un’altra panchina. Regolarmente in campo l’ultimo arrivato Ze Eduardo che sicuramente si guadagnerà da subito la convocazione anche se non è mai stato preso in considerazione per rientrare tra gli undici titolari del prossimo incontro.   Ancora out Valdifiori che quindi a questo punto da automaticamente forfait per sabato prossimo accompagnando Tavano, anche se, ripetendoci, prosegue davvero bene il recupero di Ciccio-gol. A parte hanno lavorato, Mori, Moro e Buscè: di fatto tutti e tre potrebbero essere convocati ma fino a domani non ne sapremo di più. Regolarmente in campo Dumitru che ieri aveva abbandonato anzitempo la seduta.   E sarà mister Carboni, domani nel corso della conferenza pregara, a dirci le ultime sulla condizione della squadra ed a presentare il match contro il Pescara.   Per domani è in programma la rifinitura a partire dalle ore 15:30.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy