Dal campo…primo giorno di dieci lunghissimi giorni

Dal campo…primo giorno di dieci lunghissimi giorni

Dopo due giornate di riposo, post match con il Cittadella, gli azzurri si sono ritrovati nel pomeriggio di oggi per il primo allenamento in vista della doppia sfida playout contro il Vicenza. Ormai date ed orari sono stranoti, comunque ricordiamo che si partirà domenica 3 giugno a Vicenza con inizi

Commenta per primo!

Dopo due giornate di riposo, post match con il Cittadella, gli azzurri si sono ritrovati nel pomeriggio di oggi per il primo allenamento in vista della doppia sfida playout contro il Vicenza. Ormai date ed orari sono stranoti, comunque ricordiamo che si partirà domenica 3 giugno a Vicenza con inizio ore 20:45.   Quella di oggi è stata una classica seduta da primo giorno della settimana, il fatto di andare incontro ad uno spereggio salvezza non ha, e crediamo anche giustamente, fatto modificare quelle che sono le abitudini in casa azzurra nella preparazione ai match. Allenamento iniziato con un lungo torello ed una discreta parte atletica per poi dar luogo alla solita partitella tattica che di fatto ha chiuso la seduta, anche se sul finale son state provate alcune situazioni da palla inattiva. Da dire che nella partitella tattica, e questa la potremo considerare una differenza con il resto della stagione, si sono fatti meno rimescolamenti del solito e già oggi si è potuta vedere una parvenza di ossatura. Sarà poi la settimana a farci capire se quanto visto oggi è stata davvero una prima prova oppure no. Partiamo col dire che si è insistito praticamente su di un solo modulo, e questo è stato il 4-3-1-2, un ritorno quindi al centrocampo a rombo che ha caratterizzato tutta la fase 2 di mister Aglietti. Altra cosa che sembra quasi assodata, visto che non si è quasi mai messo mano a questa, è il vedere Ficagna tornare al centro della difesa accanto a Stovini con Regini che si è ripreso la posizione a sinistra. I dubbi maggiori riguardono, come sempre, il centrocampo, zona questa dove si sono viste appunto le maggiori rimescolanze di uomini, anche se Moro come play-basso e Ze Eduardo a destra sembrerebbero in vantaggio sugli altri. Sulla sinistra e sulla trequarti invece possiamo dire di un’alternanza al 50% tra Valdifiori e Signorelli da una parte e Saponara e Lazzari dall’altra. Sulla coppia d’attacco non ci saranno dubbi anche se oggi non si è mosso Maccarone accanto a Tavano perchè l’ex Samp era in permesso per la nascita della sua primogenita che si chiamerà Ginevra, ed a Massimo vanno da subito le nostre più sincere congratulazioni. Accanto a lui oggi erano assenti i lungodegenti Vinci, Mori e Gallozzi ed anche Coppola che sembra non essere in condizione e sarà anche difficile un suo recupero per la gara di domenica.   La squadra tornerà in campo domani pomeriggio, e questo sarà l’ultimo allenamento a porte aperte, di fatti le ultime tre sedute pre-Vicenza saranno svolte a porte chiuse, una decisione che come sempre rispettiamo e che speriamo, visto che limiterà il nostro lavoro e quello dei colleghi, possa essere propizia.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy