Empoli FC | la situazione infermeria

Empoli FC | la situazione infermeria

Arrivano buone notizie riguardo gli esami a cui si è sottoposto, in quel di Milanello, da Riccardo Saponara. Il giocatore, dopo il match di Brescia, aveva raggiunto il quartier generale rossonero, per provare a capire, assieme allo staf di “Milan Lab” la condizione della sua schiena che da div

Commenta per primo!

Arrivano buone notizie riguardo gli esami a cui si è sottoposto, in quel di Milanello, da Riccardo Saponara. Il giocatore, dopo il match di Brescia, aveva raggiunto il quartier generale rossonero, per provare a capire, assieme allo staf di “Milan Lab” la condizione della sua schiena che da diverso tempo, troppo, lo sta tormentando, facendogli fare molta fatica anche nei movimenti più semplici.   Come detto, per fortuna, non sono stati evidenziati particolari problemi, e con una cura adeguata, fatta da determinate esercitazioni fisiche che dovrà sostenere, la cosa dovrebbe andare gradualmente a sparire. Il giocatore è rientrato ieri sera ad Empoli e questo pomeriggio sarà in campo con il resto dei compagni per prendere parte alla rifinitura anti-Varese. Ci sono ottime possibilità che sia regolarmente negli undici.   Si attendo delle risposte più precise per la situazione che interessa il centrocampista Casoli. Il tutto verte intorno a questa presunta rottura di una parte della caviglia, l’astragalo. Se dovesse essere confermata questa, che resta purtroppo la prima ipotesi, si confermerà che il campionato dell’ex Spezia puo’ dirsi finito: i tempi di recupero non sarebbero infiniti ma non congrui per il termine del campionato. Se cosi non fosse, invece, si potrebbe sperare anche in un solo mese di recupero, e qundi rivedere Casoli in campo per il rush finale. Situazione delicata, anche perché Casoli è un giocatore che interessa in ottica prossima stagione. Stasera, magari già nel corso della conferenza pregara, dovremmo saperne di più.   Stazionaria la situazione di Tonelli che, nel corso del match di Brescia, per via di un calcione rimediato da Picci, ha riportato al frattura del setto nasale. Si dovrebbe andare verso l’intervento chirurgico che potrebbe essere fatto la settima prossima. Il giocatore per adesso ha dei tamponi nel naso, ma è soprattutto il dolore a dare fastidio. Per lui i tempi di recupero dovrebbero essere tra le due e le tre settimane, poi potrà tornare a giocare ma con , ovviamente, una maschera protettiva.   Chiudiamo segnalando che le condizioni di Mchedlidze sono in miglioramento, soprattutto perché sembra che si sia trovato il motivo delle sue continue ricadute. Si dovrà sottoporre a degli esami, ma le sensazioni sono più che positive e potrebbe essere in gruppo già da lunedi per preparare la sfida di Ascoli.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy