Il pregara di mister Pillon

Il pregara di mister Pillon

Consueta presentazione della gara da parte del tecnico azzurro, Pillon, che analizza il match contro il Modena di domani al “Braglia”, una gara importante per dimostrare che determinate caratteristiche, fondamentali per togliersi dai bassi fondi della classifica, la suq squadra le ha acquisite.

Commenta per primo!

Consueta presentazione della gara da parte del tecnico azzurro, Pillon, che analizza il match contro il Modena di domani al “Braglia”, una gara importante per dimostrare che determinate caratteristiche, fondamentali per togliersi dai bassi fondi della classifica, la suq squadra le ha acquisite. Lo abbiamo contattato:   Mister domani a Modena con l’imperativo di non perdere: Non perdere deve essere il minimo che possiamo fare contro il Modena. Non mi aspetto una gara semplice, anzi, ma noi domani assolutamente fare punti ed iniziare la scalata a qui 22 punti che secondo me rappresentano la cifra minima con qui arrivare alla fine del gironde di andata. Però per non perdere dovremo giocare una gara di un certo tipo, con grande intensità, grande concentrazione, sbagliando poco e niente.”   Cosa ti aspetti quindi dai tuoi ragazzi domani? Mi aspetto, ancor prima del risultato, una prestazione di un certo tipo. L’atteggiamento con cui dobbiamo approcciare dovrà essere quello visto con la Nocerina, voglio vedere rabbia e fame, voglio intensità e concentrazione per tutti i novanta minuti. Un calo di qualsiasi delle cose dette sopra potrebbe costarci caro e non possiamo/dobbiamo permettercelo. Sono convinto che la squadra saprà mettere in campo quanto e detto ed a quel punto, il risultato, sarà solo una logica conseguenza.”   Ma mister Pillon firmerebbe un pareggio? I pareggi non vanno mai firmati, si gioca per vincere. Penso che se l’Empoli uscirà con un punto da Modena e lo avrà fatto giocando la partita e dando tutto, sarà un punto guadagnato. Noi abbiamo bisogno di trovare certezze, sia nei risultati che nelle prestazioni.”   Dubbi mister per quanto riguarda la formazione? La formazione l’avete vista per tutta la settimana, grossi dubbi non ce ne sono. Abbiamo lavorato bene e per fortuna avendo a disposizione tutta l’intera totalità dei giorni a disposizione. Partirà Coralli che presumibilmente non avrà tutti e novanta i minuti nelle gambe e per questo potrebbe poi trovare spazio in avanti Brugman. Ho visto bene Valdifiori che abbiamo riprovato a sinistra, forse questo potrebbe essere l’unico pensiero che scioglierò domani, se far giocare lui o insistere con Lazzari. Con noi ci sarà anche Saponara rientrato dall’Under21 ed all’occorrenza potrebbe anche giocare. Cosi come Tonelli che ha recuperato dal problema di inizio settimana. Ovviamente faremo a meno degli atri nazionali ma siamo coperti in ogni reparto, uno degli aspetti positivi è proprio quello che stiamo piano piano recuperando tutti gli effettivi.”   Gorzegno però ancora non è al top? Ancora no e difatti giocherà Regini. Marco verrà con noi poi valuteremo se portarlo in panchina o meno.”   Per chiudere mister, una battuta sugli avversari, il Modena: Hanno lavorato sempre carte coperte e quindi solo domani capiremo come vorranno interpretare la partita. Quella del Modena è una squadra da non sottovalutare, soprattutto non dovrà essere sottovalutato l’aspetto psicologico, giocheranno forte per riscattare il brutto ko del derby, oltre al fatto che anche per loro vincere significherebbe aumentare le distanze da una diretta concorrente per la salvezza. Mi aspetto una partenza forte e grande spinta sugli esterni. Davanti fanno fatica ma adesso c’è proprio l’ex Nardini che sta segnando bene e che vorrà fare una grande prestazione davanti alla sua ex squadra. Penso però che se noi giocheremo come sappiamo non saremo assolutamente da meno. Vogliamo fare il colpaccio.”   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy