Le Pagelle di Chievo-Empoli

Le Pagelle di Chievo-Empoli

Per voi le pagelle – redatte dalla redazione di PianetaEmpoli – della sfida tra Chievo ed Empoli, disputata questo pomeriggio allo stadio Bentegodi di Verona e terminata sul risultato di 1-1.     SKORUPSKI: 6 Paloschi riesce a bucarlo con un colpo di testa preciso e beffardo, ma è brav

Commenta per primo!

Per voi le pagelle – redatte dalla redazione di PianetaEmpoli – della sfida tra Chievo ed Empoli, disputata questo pomeriggio allo stadio Bentegodi di Verona e terminata sul risultato di 1-1.     SKORUPSKI: 6 Paloschi riesce a bucarlo con un colpo di testa preciso e beffardo, ma è bravo a sventare due successive potenziali occasioni-gol dei clivensi smanacciando con autorevolezza. Rassicura la difesa rimanendo vigile per tutta la partita.   ZAMBELLI: 5.5 Chiamato in causa per l’assenza di Laurini, il bresciano come suo solito non si risparmia. Qualche sbavatura nei passaggi e nella lettura delle azioni dei gialloblù, ma la generosità certamente non manca mai.   TONELLI: 6.5 Non riesce a capire il movimento di Paloschi in occasione del vantaggio del Chievo, ma complessivamente offre una buona prova difensiva, impreziosita dal gol che permette all’Empoli di strappare un punto meritato e importante.   BARBA: 5.5 Qualche errore nel primo tempo, in cui soffre un po’ la vivacità degli attaccanti di casa. Anche lui non è completamente irreprensibile sul gol di Paloschi, ma nella ripresa la sua prestazione cresce, soprattutto in termini di sicurezza.   MARIO RUI: 6.5 Gioca con la febbre e nel primo tempo è uno dei più propositivi della squadra. Spesso gli avversari devono utilizzare le maniere forti per togliergli il pallone ed è come sempre una spina nel fianco anche quando è chiamato ad attaccare. pagelle chiemp ZIELINSKI: 6.5 La prestazione del polacco è sottotono nel primo tempo, ma il cambiamento che riesce a fare dopo l’intervallo è davvero notevole. Il suo apporto in fase sia difensiva che offensiva diventa importantissimo, soprattutto quando il Chievo perde la lucidità dei primi 45 minuti. Dai suoi piedi nasce la respinta corta di Bizzarri che Tonelli tramuta in gol.   BITTANTE: sv   PAREDES: 6 Maran pensa bene di asfissiarlo con una marcatura che non gli permette di ragionare. Con l’uscita di Birsa ha più spazio e riesce anche ad assistere in compagni nel modo giusto, provando qualche verticalizzazione.   CROCE: 6 Il voto è la media tra un primo tempo in cui gira un po’ a vuoto e non riesce ad incidere, e un secondo in cui, anche da trequartista, dà una mano preziosa nelle due fasi. Macina chilometri, chiaramente non è ancora al meglio, ma la forma non può far altro che progredire.   KRUNIC: 5 Il bosniaco parte bene, facendo il movimento che Giampaolo gli chiede. A volte però esce un po’ troppo dalla partita, risultando evanescente. Qualche spunto interessante, ma nel complesso risulta poco incisivo.   BUCHEL: 6 Subentra a Krunic in un momento non facile, quando l’Empoli ha bisogno della sua sostanza e del suo temperamento. Prova più che sufficiente.   PUCCIARELLI: 5.5 Cerca di mettersi al servizio della squadra rendendosi utile nel creare spazi per i  suoi compagni. Ingabbiato dagli esperti difensori del Chievo, si vede meno che in altre occasioni e non riesce ad avere lo spunto vivace che lo caratterizza.   PIU: sv   MACCARONE: 6 Meno deciso in zona gol rispetto ad altre volte, ma sui suoi piedi capitano comunque due belle occasioni. Il capitano non si risparmia neanche stavolta, correndo per tutto il fronte d’attacco.     MISTER GIAMPAOLO: 6.5 Un buon punto ottenuto contro una squadra tignosa e storicamente difficile da affrontare per gli azzurri. Mette in campo un undici in piena emergenza, dovendo fare a meno di Saponara, Costa, Laurini e Livaja. È bravo a leggere la partita, cambiando quando necessario: soprattutto la collocazione di Croce dietro le punte dà maggiore sostanza al centrocampo azzurro e permette di recuperare palloni  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy