Le Pagelle di Empoli-Fiorentina 2-0

Le Pagelle di Empoli-Fiorentina 2-0

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, usciti vincitori per 2-o nell’atteso derby contro la Fiorentina.   PELAGOTTI: 7 Chiamato a sostituire al’ultimo momento il titolare Skorupski – fermato da un problema al gomito che lo condiziona da qualche settimana – risponde pr

Commenta per primo!

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, usciti vincitori per 2-o nell’atteso derby contro la Fiorentina.   PELAGOTTI: 7 Chiamato a sostituire al’ultimo momento il titolare Skorupski – fermato da un problema al gomito che lo condiziona da qualche settimana – risponde presente nella partita più importante, mostrando grande sicurezza e autorevolezza. Grande prontezza mostra nel primo tempo, dove va a deviare il sinistro di Ilicic, per il resto sempre attento e sicuro.   LAURINI: 6 Fatica il francese, soprattutto nelle prime battute del confronto a contenere le giocate di Bernardeshi nella sua zona di competenza. Come sua consuetudine non molla, mettendo grande determinazione e volontà fino a quando mister Giampaolo decide di toglierlo per dare spazio a Bittante.   BITTANTE: 6.5 Come accaduto in altre circostanze mostra un grande impatto mentale del confronto. Garantisce dinamicità in fase difensiva, dove non da mai spazio agli esterni viola, giocando sull’anticipo e rubando palloni molto importante. Come sua consuetudine si propone con incisività in fase offensiva, dando il suo contributo alla manovra offensiva azzurra.   TONELLI: 6.5  In sofferenza, come del resto i compagni, nel primo tempo. In un paio di circostanze gli attaccanti viola lo superano in prima battuta, ma “The Wall” ha la capacità di saper soffrire, crescendo sul piano della prestazione e dando sicurezza a tutto il reparto con i suoi interventi, non consentendo ai vari Kalinic, Bernardeschi e Zarate (Nella ripresa) di giocare palloni “puliti” nell’area avversaria.   COSIC: 7 Il centrale serbo, non fa rimpiangere Costa offrendo una prestazione di sostanza e autorità. Vince in maniera sistematica i duelli aerei – e non solo- con Kalinic, non concedendo all’attaccante viola possibilità per far male.   MARIO RUI: 6.5 Efficace il suo contributo in fase di non possesso. Come il resto dei compagni soffre la forte partenza dei viola. Con il passar dei minuti il portoghese cresce molto, riuscendo a dare il suo contributo in fase offensiva e servendo un pallone d’oro per Saponara, che purtroppo spedisce a lato.   ZIELINSKI: 6.5  Il polacco fatica molto ad entrare in partita non riuscendo ad entrare nel vivo della manovra azzurra. Con il passar del tempo il suo rendimento cresce generando il gol del vantaggio di Pucciarelli con una bella sciabolata in profondità e chiudendo la gara con un preciso sinistro.   _MG_4924PAREDES: 6.5 In crescita il centrocampista argentino rispetto alle ultime uscite, entra molto nella manovra azzurra smistando palloni per i compagni, pur non verticalizzando moltissimo. Nella seconda parte del confronto si fa apprezzare per alcuni importanti palloni recuperati nella nostra metà campo.   CROCE: 6.5  “Il Prestigiatore” garantisce dinamismo e sostanza alla manovra azzurra. Nella prima parte del confronto, è l’elemento maggiormente in palla, dando un fondamentale contributo anche in fase di non possesso.   BUCHEL: 6 Giampaolo lo inserisce nella parte finale del confronto per conferire maggiore freschezza e dinamicità al centrocampo, risponde presente lottando con determinazione ed  abnegazione.   SAPONARA: 6 Cerca di innescare la manovra azzurra con il suo movimento fra le linee, buono il suo contributo al fraseggio azzurro dialogando con i compagni d’attacco, spreca – in precarie condizioni di equilibrio – la palla del raddoppio ad inizio ripresa.   KRUNIC: 6 Fa il suo ingresso in campo nell’ultimo quarto d’ora del confronto, si fa notare partecipando con efficacia ad alcune ripartenze degli azzurri.   PUCCIARELLI: 8 Valutazione molto alta per lui e non solo per quel bel gol a fine primo tempo con cui sblocca il risultato (nella stessa porta dove Ekstroem ci aveva dato la vittoria trent’anni fa). Per il resto mette in difficoltà con il suo perenne movimento i difensori della Fiorentina. Ha il merito di entrare anche nell’occasione della rete del 2-0 che chiude i conti.   MACCARONE: 6.5 Big-mac si prende la squadra sulle spalle nei momenti più difficili, guadagnando molti falli che consentono alla squadra di far avanzare il proprio baricentro. Contribuisce alla manovra azzurra, dialogando con i compagni di reparto non disdegnando a dare il suo apporto in fase di non possesso.   MISTER GIAMPAOLO: 7  Nella partita più importante per i tifosi gli azzurri rispondono presente, dimostrando di saper soffrire nella prima parte del confronto e colpendo nei momenti più importanti della gara. Buona gestione da parte del tecnico, puntuale nella gestione dei cambi e nella preparazione della gara che ha regalato  una gioia storica alla gente di Empoli. Adesso la salvezza è davvero ad un passo ma c’è da finire la stagione nel migliore dei modi.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy