Le Pagelle di Empoli-Inter 0-1

Le Pagelle di Empoli-Inter 0-1

Ecco le pagelle redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it inerenti  le prestazioni dei calciatori azzurri,  che questo pomeriggio, nella prima partita del 2016, li hanno visti uscire immeritatamente sconfitti  contro la capolista Inter.   SKORUPSKI: 6 Incolpevole sul gol partita siglato

Commenta per primo!

Ecco le pagelle redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it inerenti  le prestazioni dei calciatori azzurri,  che questo pomeriggio, nella prima partita del 2016, li hanno visti uscire immeritatamente sconfitti  contro la capolista Inter.   SKORUPSKI: 6 Incolpevole sul gol partita siglato da Icardi con un tocco da pochi passi al tramonto della prima frazione. Per il resto rimane pressochè disoccupato il portiere polacco, chiamato soltanto a sbrigare l’ordinaria amministrazione, che svolge nel migliore dei modi.   LAURINI: 6 Si fa sorpendere da Perisic in occasione del gol di Icardi. Per il resto la prestazione del francese è positiva, copre con efficacia la sua zona di competenza, proponendosi con continuità in fase offensiva lottando con grande abnegazione e genorosità come di consueto.   BARBA: 6.5 Sostituisce l’infortunato Tonelli fornendo una buona prestazione al centro della difesa, disinnescando le rare incursioni degli attaccanti dell’Inter. Come al solito le volte che viene chiamato in causa risponde presente mostrando concentrazione e attenzione.   COSTA: 6.5 Si fa sorprendere da Icardi in occasione del gol che decide il confronto, per il resto si mostra sempre preciso e attento a leggere le linee di passaggio avversarie, facendosi trovare sistematicamente nella posizione corretta che gli permette di anticipare gli attaccanti nerazzurri.   empoli inter (20)MARIO RUI: 6.5 Soffre a tratti le giocate di Ljajic, quando il serbo viene a giocare nella sua zona di competenza. Nella ripresa fondamentale una sua diagonale ad anticipare Icardi. Nella parte finale del confronto da il suo contributo in fase di spinta, duettando con efficacia con Croce e creando i presupposti della pericolosità.   ZIELINSKI: 6.5 Efficace ed incisivo il polacco nella zona nevralgica del campo, dove in alcuni frangenti vince duelli con avversari molto più prestanti di lui. Qualche buona giocata per i compagni e non disdegna di andare al tiro quando si presenta la possibilità. Nella seconda parte del confronto cala leggermente alla distanza peccando di lucidità, continua comunque a lottare con grande determinazione.   PAREDES: 6.5 Prestazione in linea con le ultime del 2015 per l’argentino, che dimostra di saper interpretare al meglio il ruolo di play davanti alla difesa; gioca con qualità e semplicità verticalizzando cercando la profondità alle spalle dei difensori avversari. Nella seconda parte della gara il suo rendimento cala, ma resta una prestazione di spessore.   PIU: S.V   BUCHEL: 6.5  Gara di sostanza e di spessore per il nazionale del Litchtenstein: buono il contributo nelle due fasi di gioco, ruba palloni agli avversari e si propone senza paura in avanti, rendendosi pericoloso con un paio di tiri da fuori area che è la specialità della casa.   CROCE: 6 Giampaolo lo inserisce per dare maggiore fosforo e imprevedibilità al centrocampo azzurro. Il centrocampista abruzzese mette grande determinazione e volontà entrando in partita, dialogando con i compagni di reparto, in particolare con Mario Rui sul binario sinistro.   SAPONARA: 6 Prestazione al di sotto del suo standard per “The Magic” , soffre eccessivamente la marcatura di Medel faticando ad incidere nei sedici metri avversari. Nella ripresa un suo passaggio filtrante pesca Pucciarelli fermato fallosamente, purtroppo però l’arbitro non l’ha visto. Per il resto la sua prestazione è molto altalenante caratterizzata da troppi errori nei passaggi.   PUCCIARELLI: 6.5 Mette in difficoltà con la propria rapidità i difensori dell”Inter, creando i presupposti per la pericolosità in alcune circostanze,  Protagonista nelle due azioni in cui gli azzurri reclamano i penalty, apparsi solari.   MACCARONE: 6 Si rende pericoloso su punizione in apertura, per il resto non riesce a rendersi pericoloso facendosi francobollare da Miranda. Generoso come suo solito a dare il suo contributo fino a quando Giampaolo non decide di sostituirlo.   LIVAJA: 5.5 Giampaolo lo inserisce per dare maggior incisività alla fase offensiva azzurra, ma non riesce mai nell’intento e non dà mai la sensazione di potersi rendere pericoloso.   MISTER GIAMPAOLO: 6.5 Prepara come suo solito al meglio la partita, partendo con una difesa alta e sfrontata allo scopo di frenare le avanzate dell’Inter in contropiede. Il suo Empoli crea più di un grattacapo ai più blasonati avversari, anche un pareggio sarebbe stato addirittura stretto agli azzurri. Contro l’Inter si confermano le belle cose viste nelle ultime quattro partite dell’anno e il futuro, se la squadra continuerà a seguirlo così, sembrano rosee.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy