Panchine roventi: Brescia e Reggina prossime al cambio

Panchine roventi: Brescia e Reggina prossime al cambio

Sono già 8 le società del campionato cadetto che hanno cambiato il prorio allenatore, con gli azzurri capofila visto che hanno già effettuato due esoneri. Due cambi anche per il Grosseto anche se il secondo è frutto delle dimissioni di Giannini. Al gruppo si stanno per aggiungere due società

Commenta per primo!

Sono già 8 le società del campionato cadetto che hanno cambiato il prorio allenatore, con gli azzurri capofila visto che hanno già effettuato due esoneri. Due cambi anche per il Grosseto anche se il secondo è frutto delle dimissioni di Giannini.

Al gruppo si stanno per aggiungere due società i cui risultati dell’ultimo periodo sono tutt’altro che soddisfacenti: Brescia e Reggina.

 

Per le Rondinelle il rebus tra i tre nomi sarà presto risolto. Alessandro Calori, Luigi Apolloni e Bortolo Mutti, tutti pronti a vivere presto l’avventura bresciana. Rivoluzione anche in casa Reggina: finisce l’era Roberto Breda, dopo la sconfitta contro il Cittadella, Franco Lerda è il nome giusto per la successione. Occhio al domani: in casa Nocerina c’è chi sussurra che la panchina di Gaetano Auteri starebbe pian piano iniziando a ballare. Purtroppo, c’è da star certi di una cosa: visto il trend, visti i dieci esoneri arrivati sino a ieri, più i due prossimi a diventare realtà, c’è da scommettere che non sarà finita qui.

 

Sembra invece tutto fermo a Nocera dove l’ambiente sta facendo quadrato intorno ad Auterie, l’uomo della storia. La società rossonera aspetterà però fino al mercato di gennaio, se i primi risultati non saranno quelli aspettati anche li si andrà verso un cambio, ed alla finestra ci sono due ex azzurri. Campilongo e Somma.

 

M.dL. / TMW.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy