Signorelli, quale futuro…

Signorelli, quale futuro…

Franco Signorelli si sta godendo gli ultimi giorni di ferie nel suo Venezuela con la famiglia. Pochi giorni ancora e poi la partenza per l’Italia, per Empoli, dove tornare ad affrontare la nuova stagione. Ma la maglia azzurra potrebbe non essere quella della sua stagione.   Il giocatore non è

Commenta per primo!

Signorelli Franco (Empoli 2012/13)Franco Signorelli si sta godendo gli ultimi giorni di ferie nel suo Venezuela con la famiglia. Pochi giorni ancora e poi la partenza per l’Italia, per Empoli, dove tornare ad affrontare la nuova stagione. Ma la maglia azzurra potrebbe non essere quella della sua stagione.   Il giocatore non è in vendita, sia chiaro, e l’Empoli ha tutt’altro che l’intenzione di rinunciare ad un elemento sul quale crede e sul quale è stato fatto un grande investimento in questi anni. Ma l’Empoli è società intelligente e capisce perfettamente che se un frutto lo vuoi far maturare non lo puoi certo tener nascosto all’ombra. Lo stesso Signorelli, che per il momento non ha lanciato particolari messaggi, è il primo promotore di se stesso, e crediamo di non sbagliare dicendo che un po’ di sole in più, se lo voglia ritagliare nel futuro prossimo.   La prossima stagione, la quarta da professionista, dovrà essere per forza quella in cui dovrà verificarsi il salto di qualità, un salto di qualità che l’Empoli potrebbe non garantirgli totalmente. Di certo, se i tre di centrocampo rimarranno questi, lui inevitabilmente verrà a trovarsi chiuso, ma anche la partenza di Valdifiori potrebbe non essere sinonimo di titolarità. Lo dimostra anche il fatto che la società sta mettendo gli occhi addosso a gente come Viola e Moretti, gente che di certo non sposerà il progetto azzurro per partire a priori dalla panchina.   A questo si aggiungono le avances, sempre più forti, che sta avanzando il Crotone per avere in prestito il giocatore, dandogli un’importante opportunità all’ombra di Pitagora. Il tecnico rossoblù, Massimo Drago, ha rilasciato ultimamente un intervista alla stampa locale   Dipenderà molto, per non dire tutto, da lui, da quelle che saranno le sue volontà, le sue mire, i suoi stimoli, la sua fame. Nel calcio di scontato non c’è niente, che sia Empoli, che sia Crotone o altri lidi. Dovrà avere la rabbia giusta per affrontare la stagione al meglio, da subito, capendo quale sia la sfida più sfidante, quella che dovrà tirare fuori le qualità che, a sprazzi, ha fatto vedere di avere. Sarà lui a scegliere, la società, saprà poi metterlo nelle migliori condizioni per l’anno della crescita.   Nico Raffi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy