Spettatrici nel sabato di campionato, domani sera si sfiderano in un derby d’alta quota. Due squadre partite per salvarsi che però iniziano a cullare sogni importanti: Empoli-Livorno profuma di lotta promozione. Vediamo le ultime.

 

Nella rifinitura pomeridiana sostenuta dagli azzurri, mister Sarri lascia ancora in essere il punto interrogativo perdurato per tutta la settimana. Una situazione (ci riferiamo alla sostituzione in campo di Saponara) che lui ha ben chiara ma che giustamente non scopre oggi dopo una settimana di prove incrociate. Il modulo di partenza sarà comunque il solito 4-3-1-2, un modulo però camaleontico, che se di neccessità saprà far virtù mutando in un 4-4-2. I dubbi sono principalmente due: Pratali o Tonelli in mezzo alla difesa, con il pisano favorito, e poi quello già sciorinato sopra. La soluzione che dovremmo andare a vedere dovrebbe essere con Croce trequartista e Signorelli a prendere il posto dell’ex Sorrento. Ci sono però almeno altre due possibilità plausibili: quella che sia Casoli e non Signorelli a partire dal primo minuto accanto a Valdifiori e Moro, oppure quella di lasciare Croce al suo posto e mandare dentro il giovane Pucciarelli dietro alle punte.

Davanti ed in difesa, per il resto sarà tutto confermato rispetto a nove giorni fa.

Per quanto riguarda Davide Bassi, che ieri ha subito un colpo che lo ha mandato in tilt per qualche istante diciamo che lo spezino sta meglio ma soltanto domani mattina si deciderà se sarà campo, panchina o riposo.

Non saranno poi a disposizione i lungodegenti Ferreira e Camillucci, Coralli, Mchedlidze, Mori. Per squalifica mancherà Saponara. La panchina dovrebbe quindi vedere, accanto al portiere (da capire chi) Romeo, Tonelli, Accardi, Casoli Pucciarelli, Shekiladze.

Mister Sarri, cosi come settimana scorsa, nella speranza che non si debba rigiocare su un pantano, non pio’ che prendere atto della forza dell’avversario, quel Livorno migliore squadra assoluta in trasferta. Sarà per il mister l’ennesimo banco di prova per capire quanto il lavoro sia migliorato, prendendo proprio come riferimento quel match di andata dove il divario fu netto.

 

In casa labronica c’è il dubbio modulo. Minster Nicola ha pronto sia il 3-4-3 sia il 3-4-1-2. Dovrebbe però prevalere la voglia di tridente e se cosi fosse la squadra amaranto potrebbe madare in campo gli stessi undici che hanno superato la ProVercelli settimana scorsa. Altrimenti potrebbe esserci una maglia da titolare per Belingheri, che andrebbe ad agire sulla trequarti con poi un ballottaggio tra Gentsoglu e Duncan davanti alla difesa a tre. la formazione che noi metteremo di sotto sarà quella con le tre punte. Qualche dubbio potrebbe esserci sullo stato di Emerson.

Sorprendono le parole del giovane tecnico Nicola in presentazione di match, dove si fa “festa” per aver superato il traguardo dei 51 punti ed aver quindi portato a casa con tre mesi e mezzo di anticipo quanto chiestogli dalla società: salvarsi. Per l’Empoli ha ottime parole, soffermandosi su tutto sul fatto che la squadra di mister Sarri non è quella affrontata all’Ardenza nel girone di andata, ed il pari di Modena, sponda Sassuolo, lo ha confermato.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

PELAGOTTI FIORILLO
LAURINI BERNARDINI
PRATALI EMERSON
REGINI LAMBRUGHI
HYSAJ GEMITI
MORO DUNCAN
VALDIFIORI LUCI
SIGNORELLI SCHIATTARELLA
CROCE SILIGARDI
TAVANO DIONISI
MACCARONE PAULINHO

 

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl "Castellani" si copre
Articolo successivoDa Livorno…parla mister Nicola
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. È la prima volta da quando abbiamo cominciato a giocare con Saponara (che domani non ci sarà) dietro Maccarone e Tavano che una squadra avversaria mi sembra avere un attacco migliore del nostro: Siligardi, Dionisi, Paulinho… mamma mia!

    • Dovessi guardare le prestazioni,credo propio che Dionisi in questo momento sia il peggiore dei 3…..tra l’altro i goals di Paulinho sono stati 10,quelli di Siligardi 13,quelli di Dionisi 6….non mi sembrano propio 2 attaccanti da poco……la nostra difesa dovra’ giocare una grande partita per fermarli….comunque giochiamocela come sempre….non possiamo aver paura di loro 3…siamo una squadra che deve giocare per vincere…..senno’ perdiamo di sicuro….dobbiamo essere noi come sempre a fare la partita!

  2. Che ti devo dire Vannucchi, guardo i numeri, le statistiche e giudico le prestazioni delle partite del Livorno che ho visto: spero di sbagliarmi, ma non scherzo…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here