Vediamo le ultime dai ritiri delle due squadre alla vigilia della seconda di campionato, turno infrasettimanale  che si giocherà domani sera con inizio alle 20:45 allo stadio “Adriatico” di Pescara.

 

Aglietti, che dovrà misurarsi con le tante assenze tra squalifiche, infortuni e nazionali, ha confermato le indicazioni di ieri con un 4-2-3-1 che vedrà Ciccio Tavano nella posizione di terminale offensivo. Dietro all’ex Livorno agiranno Buscè a destra, Saponara centrale e Lazzari a sinistra in una posizione dove ha dimostrato di poter far bene seppur non sia la sua fascia preferita. Confermata anche la possibilità di vedere dal primo minuto il nuovo arrivato Coppola, sarà infatti lui ad agire sulla mediana assieme a Moro. La difesa sarà la stessa delle ultime uscite ufficiali. Cesaretti dovrebbe partite con il gruppo ma sarà risparmiato per essere impiagato nella prossima a Brescia. Partirà anche Musacci, una scelta questa dettata proprio dalle diverse assenze, ma il viareggino entrerà in campo solo se strettamente necessario. Ricordiamo che non saranno disponibili Coralli, Brugman, Mori, Mchedlidze, Shekiladze, Dumitru e Valdifiori.

Per il tecnico Aglietti la gara di domani sarà un test impegnativo ma le molte assenze non lo preoccupano più di tanto avendo molta fiducia in tutto il gruppo che lui ritiene composto da tutti titolari. Ovviamente la chiave del match sarà quella di contenere al massimo le ripartenze della squadra di Zeman sfruttando di contro i nostri esterni.

 

Anche in casa biancazzurra si dovranno fronteggiare le assenze causate dagli impegni per le nazionali e cosi non saranno del match contro l’Empoli i vari Insigne, Verratti e Kone. A loro si unisce l’indisponibilità di Gessa che non riesce a recuperare, cosa che invece fa Bocchetti che dovrebbe partire dalla panchina e non nel 4-3-3 iniziale dell’allenatore boemo. Ovviamente le suddette assenze creano maggiore emergenza nella zona mediana del campo dove dovrebbe agire Cascione, Nicco e Togni. In avanti Soddimo dovrebbe essere preferito a Giacomelli nel ruolo di vice Insegne.

Nella conferenza pregara mister Zeman presenta la gara come difficile ed elogia molto gli azzurri, ovviamente però la sua squadra, alla prima davanti al pubblico amico, dovrà centrare i tre punti, ma proprio per le difficoltà che il match presenterà, lo stesso allenatore, vuole dai suoi maggiore spavalderia. Ovviamente lo sferzante allenatore non si è lasciato scappare qualche critica per le assenze da ambo le parti dovute alle nazionali – cosi i campionati sono falsati – ha detto Zeman.

 

Queste quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

   
 ANANIA  PELAGOTTI
 CAPUANO  VINCI
 PETTERINI  TONELLI
 ROMAGNOLI  STOVINI
 ZANON  REGINI
 CASCIONE  MORO
 NICCO  COPPOLA
 TOGNI  BUSCE’
 SANSOVINI  SAPONARA
 IMMOBILE  LAZZARI
 SODDIMO  TAVANO

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteManuel Coppola si presenta
Articolo successivoIl pregara di mister Aglietti
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. il pescara ha una discreta squadra, bisognerà stare attenti al tridente perchè sansovini è da diversi anni un buonissimo giocatore da B, immobile nella scorsa partita è stato il migliore della squadra abruzzese.

  2. Ah, aggiungo: è pure la nostra bestia nera: ci ha fatto gol contro quando era nel Grosseto e quando era in primavera Juve (ricordate la finale del Viareggio ?)…

  3. Speriamo in bene.
    Le squadre di Zeman sono da sempre piene di giocatori sconosciuti, che diventano famosi alla fine dell’anno grazie a lui…
    Speriamo pure che immobile non bissi quello che ci ha fatto l’anno scorso…
    P.S. la regola dei nazionali è davvero ASSURDA! In pratica, per fare la B conviene avere squadre di giocatori “vecchi” (per evitare l’under21) ed italiani (per evitare le nazionali estere…)
    P.P.S. come è possibile che Levan, che è sempre in via di recupero, sia andato con la nazionale? voglio dire, se neppure noi quest’anno l’abbiamo mai (o quasi) visto giocare, come ha fatto il suo ct ha decidere di convocarlo?

  4. Tu ha ragione usalemi, anche io non capisco come mai Levan nell’Empoli per un motivo o l’altro non gioca mai ma appena c’e’ una partitella con la nazionale e’ sempre il primo a partire, e’ un peccato perche’ a mio giudio Levan e’ il miglior attaccante che abbiamo, peccato che e’ di cristallo ed e’ rarissimo vederlo giocare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here