Penultima seduta di allenamento per gli azzurri prima della rifinitura di domani che sarà la prova generale per il match contro il Modena.

 

Mister Sarri ha praticamente deciso, si andrà avanti con il 4-3-1-2, modulo provato per tutta la seduta odierna.

Sarà una squadra offensiva che dovrà cercare di ripetere la buona prestazione di sabato scorso contro però una compagine decisamente più in palla e di qualità.

In porta andrà ancora Davide Bassi che viene preferito a Pelagotti con il quale si giocava il ruolo da titolare vista l’indisponibilità di Dossena (problema al ginocchio).

Buone notizie, almeno parziali, per la difesa visto che Laurini è recuperato ed andrà ad agire sulla fascia destra. Sulla sinistra primo gettone da titolare per il giovane Hjsay che va a far spostare al centro Regini il quale agirà accanto a Pratali.

Come detto ieri, la novità del centrocampo è rappresentata da Signorelli che andrà a comporre il reparto assieme a Moro e Croce. Il Venezuelano va a rilevare l’infortunato/squalificato Valdifiori.

In attacca nessuna novità ma solo conferme con il terzetto dei “sogni” composto dal trequartista Saponara e dagli attaccanti Tavano e Maccarone.

 

Sono purtroppo molti gli indisponibili anche per questa gara, a partire dai già citati Dossena a Valdifiori, da Accardi  a Ferreira (ancora in stand bye la sua situazione che è sotto osservazione dai medici del Milan). Fermi anche Boniperti, Cristiano, Cori ed i lungo degenti Coralli e Gigliotti. Sta meglio invece Tonelli che dovrebbe andare in panchina. In panchina dovrebbero anche andare Pelagotti, Pecorini, Camillucci, Pucciarelli, Spinazzola e Levan. L’altro georgiano, Shekiladze dovrebbe invece accomodarsi in tribuna. Buone notizie anche per Mori che è arrivato ad Empoli ed oggi per la prima volta è stato a disposizione del tecnico. L’Empoli dovrà fare a meno anche dello squalificato Romeo.

 

Per domani è prevista la rifinitura che inizierà alle ore 15:00 seguita dalla conferenza stampa di Maurizio Sarri.

 

Ni. Raf.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews da Modena
Articolo successivoDaniele Mori: "Sono tornato a casa"
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

7 Commenti

  1. Comunque la gestione del portiere mi lascia pensare che sia stata fatta da dilettanti.
    A gennaio, dunque chi viene mandato via? Dossena rimane, ma Bassi e’ ancora sul mercato e Pelagotti? Che confusione!!!

    • E’indubbio che se all’inizio del campionato i portieri a giocarsi il posto erano 2,con Dossena in pool position per ovvi motivi,bisogna pero’ anche mettere in conto,il momento di classifica in cui ci troviamo ed il campionato disputato da Pelagotti l’anno scorso….Se vado a ponderare l’esperienza, scelgo Bassi,se guardo tra i pali,scelgo Bassi,se considero le uscite li metto piu’ o meno sullo stesso piano……Oggi il momento è troppo delicato per affidarsi a Pelagotti…bisogna guardare il momento attuale e far giocare il piu’ forte e non fare il contrario.Se poi qualcuno pensa….che Bassi sia piu’ forte di Pelagotti o che Pelagotti sia piu’ forte di Bassi,non puo’ essere che un buon segno….forse …dico forse abbiamo 2 buoni portieri(senza dimenticare quello infortunato naturalmente!)

  2. Come dice Daniele in questo momento in campo ci deve andare chi da di più, e se Sarri ha visto che Bassi e’ superiore a Pelagotti ci sarà un motivo…

    Per quanto riguarda la formazione, per me e’ la migliore che possiamo mandare in campo in questo momento!!!
    Sabato dovremo entrare in partita fin da subito e giocare senza paura…AVANTI RAGAZZI!!!!!!!

  3. Punto 1: l’infortunio di Dossena è falso…altrimenti ci dicano che problema è e quanto dovrà stare fermo.
    Punto 2. Bassi rimane tutto l’anno così se ci si salva si rilancia, ma anche se si retrocede con tutti i tiri che ci fanno si rilancia uguale.
    Punto 3: sono convinto che a gennaio andranno via sia Pelagotti che Dossena e sarà preso un altro secondo. Forse un altra ipotesi probabile è che rimanga Pelagotti a fare il secondo….Dossena credo abbia rotto con l’ambiente.

  4. La formazione ipotizzata nell’articolo ha una sua logica e mi sembra quella che tutti si aspettano! Certo è che i tre giocatori offensivi dovranno a turno dare una bella mano anche a centrocampo, altrimenti contro squadre ben organizzate che giocano corte, potremmo avvere problemi di inferirorità numerica nella zona mediana del campo.
    Speriamo anche che Moro, Signorelli e Croce (non certo tre “marcantoni”) non siano troppo in difficoltà su un campo che si preannuncia piuttosto pesante visto le previsioni meteo! Se i nostri dovessero subire troppo la fisicità del centrocampo avversario, fossi in Sarri, a partita in corso proverei ad inserire Pecorini, che comunque nasce centrocampista e fisicamente è ben messo.
    In difesa penso non ci siano molte alternative. In porta mi sembra giusto dare spazio a chi in questo momento può garantire maggiore sicurezza e tranquillità e questo lo può giudicare meglio l’allenatore e il suo staff!

  5. ALLA FACCIA DI CHI PENSA CHE CRITICARE SIA COME GUFARE….
    IO SONO EMPOLESE E PER L’EMPOLI DA UNA VITA.
    LA FORMAZIONE E’ OBBLIGATA IN DIFESA
    E BUONA DA CENTROCAMPO IN SU’.
    AUGURO AL MISTER CHE I SUI GIOCATORI SI IMPEGNINO
    COME MI IMPEGNERO’ IO A CANTARE DOMANI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here