Il 30 settembre si tornerà a parlare del nuovo stadio, del restyling dello stadio Castellani e della nuova pista di atletica e lo si farà nel contesto di un’assemblea pubblica organizzata dal Comune di Empoli presso il palazzo delle esposizioni. Per poter partecipare all’assemblea è necessario iscriversi all’indirizzo mail: stadio_diccilatua@comune.empoli.fi.it. E’ tornato quindi sull’argomento l’uomo azzurro che più di tutti è dietro al progetto, l’AD Ghelfi, che sulle locali pagine de “Il Tirreno” ha cosi re-illustrato il discorso:

Da parte nostra c’è e c’è sempre stata la massima disponibilità verso questo percorso e siamo contenti che ora i progetti che abbiamo presentato possano essere visti da tutti i tifosi e i cittadini di Empoli. Anzi, mi piacerebbe e ci piacerebbe che in tanti partecipassero. Capisco che possa non piacere a tutti. E soprattutto capisco che abita nella zona dello stadio abbia seguito l’iter di questo progetto non preoccupazione ma se ora i residenti, ma penso a tutti gli empolesi, analizzeranno bene il progetto presentato, credo che capiranno che si tratta di una svolta positiva, sicuramente di un miglioramento. Non solo per la struttura in sé dell’impianto ma anche per la viabilità, l’offerta commerciale. Abbiamo cercato di pensare uno stadio che fosse bello ma anche utile, forse più utile che bello, e secondo noi ci siamo pure riusciti. Per continuare a fare calcio a un certo livello ormai lo stadio è determinante e crediamo che il nuovo stadio, quello che abbiamo progettato, sarà più comodo e gradevole e potrebbe sicuramente invogliare le persone a venire a vedere la partita. Un tema caldo quello delle aree commerciali? Vero, ma è anche uno dei motivi per cui siamo soddisfatti che i progetti siano stati pubblicati. Chiunque, ora, può controllare sul sito del Comune (c’è una sezione dedicata proprio ai progetti presentati dall’Empoli, ndr) che di metrature stiamo parlando. Abbiamo scelto di sfruttare solo quelle che permettono all’intero progetto di diventare sostenibili. Dunque, contrariamente a quello che qualcuno pensa e scrive sui social, non è una speculazione e i dirigenti dell’Empoli non sono speculatori

 

75 Commenti

  1. Mi verrebbe da chiedere se a suo tempo fu fatta un’Assemblea anche per il centro Coop e relativa uscita in FiPiLi.
    Onestamente non credo che a Frosinone,Cagliari,Venezia od Udine si sia discusso così tanto per rifare lo stadio.
    Ciò predetto posso anche essere favorevole all’idea di un’Assemblea,anche se la ritengo fondamentalmente inutile, semprechè venga popolata da persone che hanno un interesse effettivo a tale progetto come ad esempio i residenti in zone limitrofe ,come il sottoscritto che vi parteciperà,e non dai classici detrattori del Corsi pronti a minarne qualsiasi scelta come fosse dettata unicamente da perverse e deprecabili logiche di profitto.
    Non sono un sostenitore del Corsi per carità ma cerco di essere obbiettivo ed al netto di come verrà gestita la questione pista di atletica con le strutture annesse e connesse che dovranno avere una giusta ed equa sistemazione e collocazione,ritengo che un nuovo stadio ,a prescindere dal centro commerciale fattore per me irrilevante,sia una grossa occasione per la rivalutazione di tutta la zona ed ergo del valore commerciale degli immobili ivi presenti.
    Fate presente che di centri commerciali se non verrà fatto questo ne verranno fatti altri da altri e per altri colori ed in altre zone.Se faccio un conto di quanti ne sono sorti in questi anni si arriva facilmente in doppia cifra ed uno in più di certo non farà la differenza.
    Importanti sono i progetti per la struttura stessa,le aree parcheggiabili,la viabilità e come verrà sita la canteristica con le relative vie di comunicazione alternative durante la costruzione.

    • Mi verrebbe da chiedere se a suo tempo fu fatta un’Assemblea anche per il centro Coop e relativa uscita in FiPiLi……….PAROLE SANTE ! ! ! ! ! !

      • Assemblee pubbliche per informare i cittadini sono una forma di democrazia e, in certi casi, sono anche obbligatorie! Molto probabilmente a voi non piace la democrazia altrimenti non stareste qui a polemizzare e a portare in causa cose che non c’ entrano nulla con lo stadio!!!

        • quello che parli a vanvera sei tu,dato che ho premesso che ci vado.Più facile che spari a vento tu le poche nozioni che sai e magari anche imprecise.

        • si ma la gente cerca sempre il pelo nell’uovo , soprattutto se si tratta dell’empoli calcio perchè l’invidia delle gente che ha a cuore l’atletica e la fiorentina dello stadio non giene frega un caiser ma mette zizzania

  2. ANDIAMO AVANTI.. FRANCESCO GHELFI non state a sentire le seghe mentali di questa amministrazione comunale.. se c era da fare un altra coop sicuramente sarebbero stati ZITTI. empoli SI DEVE DOTARE DI UN FUTURO CALCISTICO EUROPEO.. è veramente inutile fare le assemblee nelle case del popolo… SI AL NUOVO STADIO…..

  3. Le assemblee pubbliche, dette anche ‘percorso partecipativo’, sono obbligatorie per legge. E non da ieri, ma già da alcuni anni. Ergo fatela poco lunga. Un intervento così importante deve essere occasione per migliorare la qualità della vita alla città. Se fatta bene penso che lo possa diventare. Se fatta male invece può peggiorare le cose. Ecco perché il parlarne pubblicamente non è perdita di tempo.

  4. Io abito propio nel quartiere di serravalle.. e molti abitanti e tifosi come me stiamo attendendo la rinascita del nuovo CASTELLANI.. ora ridotto veramente a un pollaio.. SIAMO VERAMENTE TANTI CHE VOGLIONO IL NUOVO IMPIANTO..

    • Allora il ghelfi per ammodernare lo stadio dovrebbe ascoltare le seghe mentali di martinez!!!! Tutto il resto non conta! Solo la mente tua e’ quella che conta? Ma che ne sai te cosa ne pensano gli altri abitanti della zona! A me sembra che tu credi di capire ma non capisci niente!!

      • io abito in zona e comunque sono d’accordo con Martinezl.UN impiano nuovo e nuove strutture non faranno altro che riqualificare tutto il vicinato.In fin dei conti ci sorbiamo tutti gli anni quel carrozzone polveroso e puzzolente della fiera,credo che un po’ di disagio per lo stadio si possa sopportare…

      • Caro pippo.. mi sembra che veramente tu di faccia delle pippe mentali come del resto una parte della popolazione empolese che ha il paraocchi e che vota sempre uguale.. ma la modernità non vi interessa?

        • Tu non stare a preoccuparti come voto io! Sostenere che fare un’ assemblea pubblica per informare democraticamente i cittadini non significa essere contrari! Anzi colgo l’ occasione per informarti, qualora a te intetessasse, che io SONO FAVOREVOLE all’ ammodernamento dello stadio, cio’ non toglie che sono anche favorevole ad un confronto pubblico specialmente con i residenti dells zona. Come puoi constatare sei tu che hai particolarmente bisogno di schiarirti le idee in merito al voto#!!! Un saluto….non romano..

  5. chi se ne frega se ci guadagnano e speculano.
    a loro.i soldi, a noi lo stadio.
    è così dai tempi del Colosseo.
    e allora?
    dove è il problema?

  6. Nostradamus ha ragione, attenzione, noi parliamo della zona di Serravalle, molto popolosa, dove già sopportano disagi x il mercato il giovedi e il giorno della partita, figuriamoci avere 2 centri commerciali aperti 7 gg su 7 con altri disagi x le macchine e traffico che ne potrebbe risentire per tutta la città. Già la statale provoca enormi file nelle ore di punta. Bisogna valuitare gli interessi di tutti non solo di noi amanti del pallone. E dei piccoli negozianti che sono sempre meno? Gli potrebbero girare le balle con altri super mercati, non foghiamoci tutti dietro allo stadio. A parte una curva da 5 mila posti rimarrà vuota in b ma anche in a, la panoramica sarà come a Sassuolo, la curva di casa è quasi vuota, anch’io avrei fatto un progettino da 15-16 con curve piu’ piccole.. ma sennò ci sarebbero stati meno mt quadri a disposizione dei negozi. Con questo non voglio denigrare il Corsi, è chiaro che se vuole fare lo stadio chew costa 25 milioni ha bisogno di rientrare di una buona metà con gli affitti, però ripeto è un’opera bella ma con il risvolto della medaglia, come in molte cose della vita. Dalle piantine pubblicate x esempio non ci sono fotografie sulle strade, verrà ampliato o fatto qualcosa sulle strade? Non ci possiamo preoccupare solo dei seggiolini o della curva o del tetto, occorre valutare tutto, anzi speriamo che in questa riunione vengano poste queste domande, che tutto sia chiaro su cosa si beneficie e su cosa i cittadini dovranno andare a peggiorare prima di arrivare al si definitivo. Poi lo stadio quando è fatto x 50 anni rimane li, quindi non scrivete i soliti bubbolatori ecc ecc. questa è una questione più importante di un terzino o un centrocampista piu’ forte o piu’ scarso.

    • A Santa Maria hanno concentrato scuole (tutti i giorni) e Centro Commerciale tutti i giorni. A parte 3 mesi estivi e la domenica, il resto è caos continuo ….. per non avere caos bisogna sterminare i cittadini!!!! Ma siamo seri!!!

      • Ma scusa dopo oltre 20 anni di società non c’è bisogno di chiedere informazioni, tutti sanno che non ci sono mai state speculazioni, proprio come ha concluso il rag. Ghelfi.
        Se non ci fossero stati 20 anni di beneficenze ed opere meritevoli come si faceva ad arrivare a quello che siamo oggi.

  7. La risposta sul Tirreno del presidente della Toscana Atletica, Claudio Marchetti. «Non ho avuto ancora modo di guardarlo bene – spiega – al primo impatto non ho avuto una grande impressione, ma ho visto sì e no una foto, quindi non posso certo esprimere un giudizio. Quello che posso ribadire, invece, è una realtà che il Comune conosce bene e cioè che non accettiamo un nostro ridimensionamento. Ovviamente non vogliamo uno stadio da Olimpiadi, ma neanche fare passi indietro».
    NON RIESCO A CAPIRE COSA VUOLE IN PIU’ IL RISTORANTE? O IL CENTRO BENESSERE CHE
    NELLA PALESTRA ATTUALE E’ STATO UN FLOP????
    VENVIAVENVIAVENVIA!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • vuole una fetta della torta anche lui come da tutte le parti solo che da noi spesso ci si cela dietro il parafulmine di salvatori dei più deboli

      • Ridimensionamento? Ma in Italia quanti hanno un impianto solo per l’atletica? E soprattutto a Empoli le altre attività sportive pagherebbero per avere un impianto nuovo(es nuoto, basket, pallavolo) e lui si lamenta.. Roba da matti

    • dato che il marchetti vuole uno stadio per l’atletica da millemila posti uba soluzione potrebbe essere smontare la curva sud e rimontarla nel nuovo impianto di atletica….costo quasi zero e capienza titale nuovo impianto 5000 posti…..potrebbe però trovarsi anche i soldi da solo per tale operazione

  8. Io lo dico sinceramente, dello stadio nuovo non me ne fo nulla e non capisco tutta questa brama di averlo, vu parlare quasi vi entrassero dei soldi in tasca. Ad Empoli si è fatto un casino da novanta quando fu fatto il coppone ed ora vu volete un altro centro commerciale che andrà a discapito dei piccolo commercianti di zona. Al gatto ed alla volpe non interessa crearsi questo polo commerciale per garantirsi ricchezze per i prossimi anni anche se la squadra dovesse andar male e non creare più profitti. E poi c’è tutto il discorso viabilità, parlo da abitante in zona Serravalle, sul quale si potrebbe argomentare per giorni. Il 30 sarò presente per dire NO ALLO STADIO

  9. E allora x tutti quelli che criticano….rimaniamo fermi per altri 30 anni….come lo siamo in questo paese di cialtroni. Se lo stadio verra fatto ben venga…x la zona e’ una opportunita unica e rara anche per questa citta’ che non vuole girare direzione al futuro.
    Quindi Forza Empoli citta Empoli cittadini end Empoli calcio.

  10. Un mi ricordo tutte queste polemiche quando costruirono il coppone con annessa uscita della superstrada,eppure li negozi ce ne sono tanti.ah già ma coop e politica di centrosinistra(mi sembra si dica così ora)è la solita cosa!!!!

  11. Quello che ci vuole in questi casi è una amministrazione con le palle. Se Bardini è una tipa sveglia come sembra lo dimostrerà davvero in questa occasione. Lo stesso dicasi per i dirigenti e i funzionari all’urbanistica del comune. Il progetto c’è. Sicuramente avranno cercato di massimizzare i loro profitti fregandosene delle ripercussioni (positive e negative) sulla cittadinanza. Adesso la palla tocca all’amministrazione (sollecitata in questo dalla cittadinanza… quindi ben vengano le assemblee). Se sono bravi e furbi, quelli del comune potranno correggere le criticità che sicuramente in ogni progetto di questa portata ci sono sempre e portare un po’ di acqua al proprio mulino e non solo a quello della società. E’ anche così che si fa buona politica. Io ci vedo una grande opportunità. L’importante è non prendere per oro colato il progetto, che per il momento è solo un preliminare e che potrà essere modificato anche 10 volte se si dovesse rendere necessario per utilità pubblica. Adesso tocca alla gente e ai loro rappresentanti (politici e dipendenti dell’amministrazione comunale). Diciamo la nostra. Perché serve.

    • Sì partecipiamo, discutiamo, modifichiamo ….. ma questo stadio non lo realizziamo nell’anno di poi ….. proviamo ad ad avere un processo efficiente e rapido.

    • Quello che scrive Nostradamus ha un senso.Senza porrere barriere di nessun tipo il Sindaco e la sua giunta hanno un progetto tra le mani e l’opportunità di guadagnare in opere di urbanizzazione,trovare una sistemazione decorosa all’atletica e migliorare la viabilità in zona Serravalle senza spendere troppo o addirittura non spendendo affatto.Inoltre si troverebbe sgravato dal gestire uno stadio come il Castellani oramai vetusto con una pista indegna di tal nome.Quando viene inquadrato lo stadio ora come ora da empolese un po’ me ne vergogno,con i pennoni i cancelli arrugginiti e la struttura vecchi spogliatoi degna di Bucarest anni ’70.L’Empoli calcio è un’eccellenza per Empoli tutta.Una soluzione equa va trovata a tutti i modi.

  12. Cari empolesi non gettate questa opportunità è veramente un’occasione unica …. parlatene aggiustate quello che c’è da aggiustare e dopo fatelo perché oggi giorno trovare qualcuno che fa un impianto di atletica nuovo e ristruttura per 2/3 uno stadio di sessanta anni fa è tanta roba credetemi. Non sono empolese ma ammiro tanto la vostra città per diversi motivi… dalle nostre parti. Pisa/Livorno queste cose ce le sogniamo avere un’opportunità così è un’otopia … trovare un punto d’incontro è giusto ma fate questo passo è troppo utile e perché no siatene orgogliosi. Saluti a tutti.

  13. Si allo stadio: soldi che girano, lavoro, modernità. Ed è normale che qualcuno ci guadagni. Le opere di beneficenza sono altro. Se davvero si resta nelle sabbie mobili della burocrazia e delle ragioni del partito unico si fa ridere! Al contrario sarebbe un vanto per tutti, dal sindaco all’ultimo degli empolesi. Qui non si tratta di togliere soldi al pubblico o a qualche altro sport. Si tratta di investimenti privati che portano benefici ludici e non solo, al settore pubblico e a una riqualificazione di strutture per uno sport adesso relegato ai margini come l’atletica. Non perdiamo assolutamente questa occasione.

  14. Ci sta che tra di voi ci sia gente che fa una fatica cane ad arrivare a fine mese e siete come scimmiette ammaestrate a sperare che facciano lo stadio. La città ha altre necessità e non certo quella di una Conad e un negozio di elettronica. Per vedere la partita il sabato a me va bene cosi

    • Vallo a dire a tutti quelli che non vogliono il “percorso partecipativo” per ascoltare e confrontarsi democraticamente!!! Comunque mi permetto di consigliare anche a te di partecipare all’ assemblea pubblica del 30/09. Sono sicuro che tutte le argomentazioni verranno analizzate e forse anche te rimarrai convinto che ammodernare lo stadio con annessi e connessi non e’ una cosa brutta anche se a te personalmente non ti interessa!!! Sono sicuro che anche a te servirebbe ammodernarsi un po’. …..un saluto.

    • Ma che discorsi.. Certo che ha altre necessità la città ma infatti l’opera non sarà realizzata dall comune ma da una società privata con soldi privati.
      È come se dicessi: non costruiamo quell’azienda a Terrafino perché prima c’è da risistemare piazza della Vittoria.
      Poi se speri che la non costruzione dello stadio ti farà avere dei soldi dall’empoli calcio per arrivare a fine mese mi sa che sei fuori strada.

    • Guarda che codesti negozi inutili assumerebbero decine di persone e per ristrutturare lo stadio ci sarebbe lavoro per altre decine di persone per almeno 2 anni…prima di parlare pensa che è meglio….

  15. Andate a leggere prima di scrivere a Udine e successo di tutto qui siamo al minimo , lo Stadio e li!!! e cosa cambia se viene rifatto dove è ,da come vedo i posti per le macchine aumentano , se viene fatto lo svincolo per le coop lo faranno anche per lo stadio , se il problema e la zona commerciale , vuol dire che la gente andrà meno al coppone e significa che la gente passa anche dove già sono i pochi negozi è tutto di vantaggio o da noia a qualcuno dal di fuori?

  16. DIAMO SOLO LE CASE POPOLARI AI RICHIEDENTI ASILO PENSIAMO SOLO A QUELLO.. quando c è un progetto importante per fare progredire la citta creando posti di lavoro per i giovani.. perche l amministrazione comunale crea disagio.. VOGLIAMO IL NUOVO STADIO E ANCHE VELOCEMENTE.. FORZA CITTÀ DI EMPOLI ANDIAMOA AVANTI NELLA MODERNITÀ…

    • Hai durato tutta l” estate a predicare continuamente che mancavano gli attaccanti, mentre in realta’ le stavano cercando, trattando e le hanno effettivamente acquistate! Poi hai cominciato a predicare che i portieri non sono buoni anche se siamo solo agli inizi. Ora cominci a predicare e predicare che vuoi lo stadio nuovo, mentre in realta’ stanno lavorando sulla progettazione in prospettiva della realizzazione ! Sei sempre in ritardo su tutto, tira un po’ il fiato ed abbi fede, vedrai che ti accontenteranno !

  17. Io la gente che considera l’Empoli F.c. S.p.a. alla stregua di un ente pubblico non la capisco….ma se un privato (con denaro proprio, non pubblico) vuole effettuare un investimento che sicuramente apporta un miglioramento evidente in primis al quartiere di Serravalle e indirettamente a tutta la città, ma perché dovete opporvi??

    • È pura ignoranza……ignoranza e disinformazione…….anche per il coppone tutti dovrebbero sapere che il soggetto privato che lo ha finanziato progettato e costruito ( Unicoop firenze) ha sostenuto interamente il costo per la costruzione dell’ ingresso della superstrada. Che non dovevano dargli il permesso? Anzi , secondo me sono stati scaltri in comune a suo tempo: hanno riscosso e fatto un opera pubblica con le risorse di un privato. È come lo stadio ……se alla fine della giostra si faranno due conti, avremo fatto una serie di migliorie per la città spendendo molto meno di quello che avremmo dovuto spendere da soli.

  18. lo ripeto.. io abito a serravalle. E sono contento che il giovedi ci sia il mercato. Che ci sia la fiera che ci sia a luglio per due mesi pubblicamente insieme, che ci sia il beat festival, che ci siano altre manifestazioni. NON CI TROVO NESSUNA DIFFICOLTÀ E DISAGIO.. penso che con lo stadio nuovo sia una occasione per crescere tutti a empoli creando anche nuovi posti di lavoro.. e smettiamola con il disagio..CREATO SOLO CON LE POLEMICHE… e un saluto normale a quell ironico di pippo…..

  19. è inutile far finta di niente, l’empoli calcio è una delle poche cose che ha dato un po di dignità e prestigio a questa moribonda città negli ultimi venti anni. speriamo davvero che questa amministrazione comunale che sembra davvero aver voltato finalmente pagina, non crei intoppi per questo stadio che sarebbe una vera e propia manna sia per la società sia e sopratutto per la città. poi si sa siamo in italia, cè sempre chi non è d’accordo con chi cerca di innovare e guardare al futuro come purtroppo e mi dispiace propio dirlo, una certa sinistra sinistra che tanti danni a fatto a empoli.

    • uhauahuahha ovvio, intanto da oltre il 40% delle europee nei sondaggio è sul 25/26% tendente al peggioramento, vedrete presto in Sicilia 😀

  20. E’ tutto molto semplice! Basta che il Comune controlli la fattibilità dei progetti, se del caso, far fare le variazioni che occorrono a “persone qualificate” in modo che le opere che verranno fatte siano utili a tutti, compresi quei cittadini che del calcio e dell’atletica se ne fregano o che hanno altri problemi.
    Ma soprattutto è importante che il Comune non spenda un euro e che la Società che farà tutti i lavori e che poi darà in affitto all’ Empoli Calcio lo stadio ed ad altri utenti tutti gli spazi commerciali utilizzabili, paghi annualmente al Comune un canone che dovrà essere poi stabilito con il Comune stesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here