L’Empoli si rituffa nel campionato dopo la sosta dovuta alle Nazionali. E lo fa andando a far visita a una Fiorentina che fin qui ha fatto davvero benissimo: primo posto in classifica a dispetto delle previsioni di inizio stagione e un gioco che Paulo Sousa ha saputo imprimere alla sua squadra. Si tratterà quindi di una sfida difficile, oltre che importante dal punto di vista emotivo. Andiamo a vedere, come sempre, quali sono i Più e i Meno di questo incontro, analizzando gli aspetti positivi e negativi che pensiamo possa riservarci la prossima sfida. Partiamo dai Meno:

 

1) LA FIORENTINA STA ATTRAVERSANDO UN PERIODO FANTASTICO

Primo posto in classifica e gioco di qualità: la Fiorentina di Paulo Sousa sta davvero impressionando ed è forse la vera sorpresa di questo campionato molto livellato. Il tecnico portoghese, arrivato tra lo scetticismo della piazza, ha saputo infondere ai suoi giocatori i valori tecnici e mentali adatti per affrontare questa prima parte di stagione: per l’Empoli il compito sarà ancora più difficile, vista la forma dei viola, che sono reduci da tre vittorie consecutive.

fiorentina-empoli

2) L’ATTACCO VIOLA

La Fiorentina è al secondo posto per quanto riguarda i gol fatti: ben 24, tre in meno della Roma. Kalinic guida un attacco che ha tante frecce al suo arco, se si pensa ai gol realizzati ad esempio da un rigenerato Ilicic. Gli uomini di Paulo Sousa sono andati a segno in tutte le 12 partite fin qui disputate, altro fattore che non può far stare tranquilla la difesa azzurra.

 

3) SETTIMANA TRAVAGLIATA (CAUSA INFORTUNI) PER L’EMPOLI

La sosta sarebbe dovuta servire a Giampaolo per recuperare le energie dopo le partite ravvicinate giocate negli ultimi turni. Invece, paradossalmente, durante questa settimana ci sono state delle defezioni, che mettono a rischio la presenza nel derby di alcuni giocatori importanti come Pucciarelli, Saponara e Paredes. Non avere a disposizione nessuno dei tre sarebbe un problema non di poco conto.

 

Passiamo ora ai Più:

 

1) IL DERBY CI PUÓ DARE LA CARICA GIUSTA

Come dicevamo, il derby con la Fiorentina è una delle partite più sentite della stagione. E se riuscissimo a catalizzare tutte le energie positive e quella carica necessarie per affrontarlo al meglio, potremmo davvero fare bene e portare via da Firenze punti preziosi. Perché in partite del genere non sempre vince il più forte…

 

2) EMPOLI IMBATTUTO NELLE ULTIME DUE TRASFERTE

Una vittoria a Palermo e un pareggio a Genova contro la Samp: l’Empoli, nelle ultime due gare disputate lontano dal Castellani, ha racimolato buone prestazioni e punti preziosi. Contro la Fiorentina potrebbe essere l’occasione del “non c’è due senza tre” in trasferta.

 

3) MACCARONE IN FORMA CRESCENTE

Big Mac è stato uno dei più positivi contro la Juventus. Una grande prestazione e un gol per lui che, a 36 anni, sa essere ancora decisivo nella massima serie. Spesso l’attacco è dipeso proprio dal Gladiatore, che con la sua esperienza può mettere in difficoltà anche la difesa viola. Sperando che anche Pucciarelli e Saponara possano essere del match, l’unica certezza pare davvero capitan Maccarone.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteAlessandro Piu: "Esordire in Under21 è stato bellissimo"
Articolo successivoControlli più meticolosi domenica al "Franchi"
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

2 Commenti

  1. Con Krunic in campo al posto del Sapo abbiamo ottenuto due vittorie, la sosta ha rotto il ritmo ed essere primi durante la sosta ti puo’ togliere energie nervose, causa troppo entusiasmo. Non partiamo battuti nonostante loro siano primi, poi se si dimostrano piu’ forti amen!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here