Eccoci all’appuntamento settimanale de “Il Punto” con il collega Alessandro Marinai. Come sempre cercheremo, assieme ad Alessandro, di approfondire il momento della squadra azzurra a cavallo tra il match passato e quello a venire.

 

Alessandro bentrovato. Sabato al “Castellani” un discreto Trapani ha imposto il pari agli azzurri. Che gara hai visto…

“Una gara difficile e lo sapevamo, quindi nessuna sorpresa per la prestazione dei siciliani. Seppur neo promossa, il Trapani si è dimostrata squadra più strutturata rispetto all’altra neo promossa vista al “Castellani”: il Latina. Ha lo stesso tecnico da anni, una filosofia ben precisa e se non perde da dieci mesi significa che ci sono pure dei valori. Inoltre, aver messo insieme cinque punti contro Padova, Pescara ed Empoli sottolinea ancora di più la forza della formazione di Boscaglia. Un passo indietro invece per gli azzurri, anche se in questo caso preferisco rimarcare i meriti degli avversari”.

 

Alessandro MarinaiSu tutto è apparso netto il calo dei nostri dal punto di vista fisico. Gran caldo, una preparazione importante e dura e cos’altro…

“il calo fisico, della tenuta, è apparso evidente ma non mi preoccupa minimamente. Siamo appena alla terza giornata e può starci una gara del genere contro un avversario che, forse, ha impostato un tipo di preparazione per una partenza sprint. Sai, contro avversari come il Trapani, visto anche quanto successo in campo, puoi anche perderle le partite e invece l’Empoli è riuscito ad uscire dal campo con un risultato positivo e questo è importante. Ho letto critiche allucinanti, in alcuni casi cattiverie gratuite, per un pareggio casalingo. Non è questa la strada da percorrere secondo me: se qualcuno pensa che l’Empoli sia il Barcellona ha sbagliato tutto”.

 

Mancava Valdifiori, dentro Signorelli. Per molti è sembrata l’ennesima occasione persa per il venezuelano…

“Signorelli è questo, difficilmente potrà salire alla ribalta come assoluto protagonista di una vittoria, è un “normalizzatore”, giocatore compassato dotato di ottima tecnica. Riuscisse a tirare fuori un po’ di grinta e maggiore convinzione per se stesso potrebbe diventare un giocatore importante, ma son cose che diciamo da tempo. Questo è per lui un anno chiave per la sua carriera e tocca a lui far cambiare idea ai tifosi”.

 

Buona la prima (da titolare) per Mario Rui…

“Era stato molto buono anche lo spezzone di Palermo. Mario Rui non è fonte di preoccupazione, una volta che sarà completamente inserito credo che lo vedremo spesso in campo. Qualità, quantità e serietà”.

 

Si guarda avanti, e sulla nostra strada la terza neopromossa in quattro gare: il Carpi.

“Così ha voluto il calendario ed allora vediamo anche questo Carpi! Tra l’altro sarà per loro il debutto casalingo, davanti al proprio pubblico ed è normale che ci sia maggiore curiosità. Per molti è uno svantaggio per l’Empoli, ma secondo me la circostanza potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio, il precedente dell’anno scorso a Lanciano ce lo conferma. La squadra è reduce dalla bella vittoria di La Spezia, ha alcuni buoni giocatori, non sarà facile insomma. Nemmeno per loro però e credo ne siano consapevoli”.

 

Anche il Carpi, cosi come il Latina, nonostante la promozione ha deciso di cambiare guida tecnica. Che allenatore è Vecchi?

“Non lo conosco e non posso esprimere un giudizio, ce ne sono già troppi che parlano senza sapere e senza conoscere”.

 

Rugani ed Hysaj, con Barba, rientreranno oggi dagli impegni con le nazionali. Punteresti su di loro o spazio a chi in settimana si è allenato in gruppo?

“Rugani ebbe lo stesso problema la scorsa settimana ma, secondo me, è stato tra i migliori contro il Trapani. Hysaj non lo so, dipende anche dalle sue condizioni, la presenza di Mario Rui non impone un suo utilizzo ad ogni costo. Deciderà Sarri in base anche al tipo di gara che si aspetta a Carpi”.

 

Per chiudere, i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno di B

“Il Trapani e Boscaglia promossi a pieni voti, fosse solo per l’umiltà dimostrata anche nelle dichiarazioni in sala stampa. Nota anche per l’Avellino che, zitto zitto, si ritrova sul gradino più alto. Pieni voti anche per Gattuso che scaccia via, per ora, le nubi che iniziavano ad addensarsi sopra la sua testa e che, magari, si sono spostate sulla testa del suo avversario Marcolin che sta deludendo le aspettative con il Padova. Bocciato Auteri e la sua presunzione, ma anche il Latina inteso come società per il teatrino inscenato per il sostituto. Tra i bocciati ci metto anche il presidente della Juve Stabia per la polemica sterile sui guardalinee donna a seguito di un errore di valutazione. Un errore rimane sempre un errore, non capisco la distinzione sessuale fino a chiedere l’estromissione delle donne dal calcio. Come se poi la signora Santuari avesse iniziato ieri…”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteAbbonamenti | C'è tempo fino a domani
Articolo successivoL'arbitro di Carpi-Empoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

44 Commenti

    • E’ entrato in campo in un momento in cui la squadra stava soffrendo dal punto di vista fisico la freschezza degli avversari. Non ha fatto cose eclatanti ma nemmeno è andato malissimo. Credo che Ronaldo potrà essere molto utile in questa stagione.

  1. Alessandro ma non era meglio mandare Signorelli in prestito. Credo che qui non crescerà mai più di tanto ma a mio avviso i numeri ci sono

    • Beh, non è mai facile rispondere ad una domanda simile perchè in ogni caso non c’è controprova. In linea generale posso dire che, per come la vedo io, mandare un giocatore come Signorelli in prestito, dopo tre anni di prima squadra ad Empoli, non ha molto senso. O lo tieni nella speranza che possa compiere lo step definitivo visto che, come dici tu, i numeri ci sono oppure te ne privi. Non critico certo la scelta della società di confermarlo.

  2. Leggo anche oggi di un arbitro debuttante…ma possibile ci debba essere questa considerazione dell’Empoli in federazione ???
    Detto questo, volevo sapere anche io una valutazione di Alessandro sulla prova di Ronaldo, giocatore secondo me interessante, ma effettivamente, sabato scorso, non ha dato niente in più.

    • Non capisco l’appunto per l’arbitro esordiente, come se l’Empoli fosse stato penalizzato da alcune decisioni arbitrali in questo avvio e non mi pare. Se un arbitro viene promosso dalla Can C sarà sempre esordiente per qualcuno… :-). E’ un vecchio luogo comune come tanti altri che in Italia dovremmo sfatare. Di Ronaldo ho già detto prima, aggiungo che in precampionato mi ha lasciato sensazioni positive. Aspettiamo e parliamone più avanti.

  3. Ciao Alessandro
    Da questo inizio di campionato mi sono convinto che quest’anno il campionato è più difficile di quello 2012-13, non solo perchè Siena, Pescara e Palermo sono squadre attrezzatissime e molto forti ma anche perchè il livello qualitativo medio è decisamente più elevato, fatta eccezione per Latina, Juve Stabia per me le peggiori.
    Carpi poi è una piazza decisamente difficile e dove l’Empoli non ha raccolto molto, che ne pensi?

    • Il campionato di B è sempre difficile perchè lunghissimo. Anche a me sembra più livellato rispetto all’anno scorso e ne verrà fuori un bel campionato, interessante. Sarà importante la continuità ed un cammino non fatti di strappi, di fiammate… L’Empoli non ha raccolto molto a Carpi, ma è pur vero che son più di 20 anni (i più fulgidi della storia) che l’Empoli non ci gioca altrimenti penso proprio che qualcosa avrebbe raccolto 🙂

    • Non è stato cambiato, Selmi sta sempre al suo posto. E’ stata aggiunta una figura, Francesco Sinatti, ma non credo sia stato stravolto nulla a livello di lavoro atletico.

  4. Ciao Alesandro, due domande.
    Cosa ne pensi d Coralli al Cittadella?
    Non credi che Sarri, sia un ottimo alleatore nel preparare le partite ma abbia molte difficoltà nel correggerle in corsa?
    Grazie

    • Devo essere sincero: quando ieri ho letto di Coralli sono rimasto sorpreso perchè mi ero perso il passaggio del mancato accordo con la Pergolettese. Per me giocava già lì… Comunque, Cittadella era quello che voleva lui andando via da Empoli e lì avrà la possibilità di rimettersi in gioco, in un ambiente che conosce e dove è stimato da tutti. Tocca a lui. La critica a Sarri non è nuova, ogni tanto viene fuori, ma facendo l’avvocato del diavolo potrei dire che a Palermo la lesse benissimo con il cambio Romeo/Mario Rui. Che non sia un allenatore al quale non piace particolarmente cambiare la squadra alla quale si affida è un dato di fatto, ma questo può essere un difetto ma anche un pregio, dipende dai punti di vista.

    • Se sta bene perchè no? Rimango sempre dell’idea che quando una squadra ha più soluzioni a disposizione debba sempre ricorrere a quella che in quel momento offre maggiori garanzie. Fisiche soprattutto, ma anche tecniche in base al tipo di gara che si vuol fare e in base all’avversario. In poche parole: se Maccarone non sta benissimo e Levan sì non vedo perchè non si potrebbe iniziare con il georgiano, considerando che la settimana successiva ci avvicineremo al primo infrasettimanale.

  5. Ma secondo il mio umile parere il calo fisico si è visto anche nella fase centrale della partita di Palermo.
    Netta provia del gran caldo col Trapani.
    Quindi ad onor del vero sono sue le partite dove c’è il calo fisico.
    Comunque l’Empoli è stato bravo a gestirlo.
    Io mi preuccuperei. Invece.
    E aggiungo un’altra cosa a Carpi sarebbe bello dimostrare chi siamo.
    Un bel biglietto da visita per tutta la serie B.
    La tratterei come una finale questa partita!

    • Tu ti preoccupi per un calo fisico alla seconda e terza giornata? Beh, io no… 🙂 Preferisco averlo adesso il calo piuttosto che più avanti. Il Trapani vediamolo fra qualche mese, dubito possa andare sempre a cento all’ora considerando l’età media che ha…

  6. buondi’ Alessandro. Come lo vedresti sabato questo schieramento: Bassi, Laurini, Tonelli, Romeo, Hysa,. Moro, Valdifiori, Mario Rui, Croce, Tavano, Mchedlidze?

    • Non mi pare che Verdi abbia problemi, quindi vedrei meglio lui al posto di Croce, con quest’ultimo regolarmente tra i tre di centrocampo. Mario Rui al posto di Hysaj e Rugani al posto di Romeo.

  7. Buonasera Alessandro. Alla tua immensa disponibilità vorrei rubare questa domanda, o vero se le prossime tre gare potranno iniziare a dirci, seriamente, se questa squadra è davvero atta ai soli 51 punti o puo’ pensare in grande.
    Ieri si è aperta una disussione sulla pochezza, perdona il termine, di radio e tv nei confronti dell’Empoli. Io vorrei capire perchè antenna 5 non ha più fatto niente durante la settimana e se ci posano essere i margini per poter rivedere qualcosa.
    Grazie, e come sempre, buon lavoro

    • Fra tre gare saremo appena alla sesta, l’anno scorso dopo nove gare l’Empoli aveva quattro punti ed un futuro a tinte fosche, la risposta quindi è no. Troppo presto per capire, ci sono tanti altri esempi che potremmo fare per dire ancora una volta che in B non bisogna mai mollare. Ricordi il Pisa di Pomponi? A fine girone d’andata erano in zona play off, parlavano di Serie A e poi retrocessero in Lega Pro… Ciò detto, personalmente non ho bisogno delle prossime tre gare per capire se l’Empoli potrà giocarsi le proprie possibilità, la squadra c’è anche se una stagione è fatta di centinaia di situazioni, intrecci, coincidenze ed episodi. Sono fiducioso. Sulla questione radio/tv, non spetta a me sindacare sulle decisioni e sulle linee editoriali che vengono adottate dalle emittenti, spesso dettate anche da motivi economici specialmente in momenti come questo. Qualcosa pare si stia muovendo, vedremo… Grazie a te.

  8. Alessandro, ti ho visto arrabbiato nel dopo partita,di domenica,non mi sono avvicinato perche ti ho visto molto nervoso.Peccato di volevo ringraziare per queste tua rubrica e per la tua professionalita nel tuo lavoro.Va bene te lo dico attraverso pianeta empoli e sono contento uguale.Ti ho solo salutato, si era nel parcheggio di fronte alla pasticceria

    • Lì per lì non capivo il senso del post perchè non ricordavo di essere stato arrabbiato nel dopo partita, poi ho capito che eravamo al parcheggio ed ho ricollegato… Ma non ero comunque arrabbiato, era soltanto una discussione logistica in un momento un po’ movimentato del mio privato. Non mancherà occasione per rivedersi.

  9. Buonasera, come va letta la vittoria del Carpi a Spezia? Squadra veramente da temere o un fuoco di paglia che ha già sprecato una buona pallottola?

    • Ognuno può dargli una chiave di lettura diversa, ma qualsiasi fosse stato il risultato di La Spezia sarebbe stata una trasferta da affrontare con la massima concentrazione. Non è consentito abbassare la guardia in B ma non dico nulla di nuovo dicendo questo e nemmeno vuol essere la classica frase fatta. Non è semplice inquadrare in avvio di campionato le squadre neo promosse perchè ci sono troppe variabili da considerare. Per loro ci sarà l’emozione del debutto in casa, vedremo se sarà una molla oppure una difficoltà per il Carpi.

  10. mi rendo conto che non sarà facile rispondere ma come ti spieghi le totali esclusioni di Levan ed Hysaj dalle proprie nazionali. Hysaj toenrà oggi, dopo dei viaggi assurdi per essere andato in tribuna contro l’Islanda. Mi sembrerebbe, visto che il loro tecnico è anche italiano, che ci vorrebbe un po’ più di giudizio

    • Non è che tutti quelli che vengono convocati in Nazionale possano giocare tutti. Hysaj è in quella maggiore, un ’94, può starci che possa anche non scendere in campo. Non è pensabile chiamare soltanto quelli che hanno la certezza da giocare, come non è pensabile che un selezionare, in questo caso De Biasi, debba ragionare in maniera diversa perchè il giocatore gioca in una squadra del suo paese.

  11. Nessun problema,Alessandro, per me, che non sono di empoli era un occasione per conoscerti perche’ come ripeto ti stimo come professionista ci sara’ una altra opportunita’.Buon lavoro

    • Spero poco perchè vorrebbe dire che sta facendo bene. La Lega di B ha fatto il possibile, quest’anno, per ridurre al minimo gli impegni in contemporanea tra campionato e Nazionale Under 20 e 21. Il problema non può essere eliminato in toto e mi stupisco che qualcuno continui a sollevare la questione. Al Pescara mancavano sei giocatori domenica scorsa, non ho sentito nessuno lamentarsi. Se poi si voleva evitare questo pericolo bastava prendere Gasbarroni e non Verdi…

  12. Alessandro una curiosità, ma il Mancosu del Trapani è parente di quello che ha provato a giocare da noi?
    Tu dici che ci puo’ stare un calo fisico alla terza, ma non ti sembra sia stato troppo netto? Preparazione troppo pesante?

    • E’ fratello. Non mi preoccupo perchè non ho motivo di preoccuparmi… Fosse cambiato lo staff tecnico magari avrei potuto avere qualche perplessità, ma siccome non è cambiato sostanzialmente nulla non vedo perchè dovrei preoccuparmi alla terza giornata… Senza considerare che sono arrivate due vittorie e un pareggio. Direi di non esagerare insomma…

    • Ti rispondo domani che forse mi prestano la sfera di cristallo… :-). Scherzi a parte, non lo so… Si entra in sede di pronostico dove è bravo quello che non sbaglia, ma se fosse facile riuscirebbe a tutti. Il Carpi lo conosco poco e poi, sinceramente, di quello che farà l’Avellino a Lanciano non mi interessa. Inoltre non è rilevante sapere chi rimarrà in testa, siamo appena partiti…

  13. Ciao Alessandro, in estate si diceva che il Siena a malapena si sarebbe iscritto invece mi sembra che siano partite bene. Che ne pensi e quali sono per te le squadre, Palermo a parte, da tenere sott’occhio

    • Ma il Siena è un’ottima squadra per la B eh… Il fatto che hanno avuto problemi ad iscriversi va scisso dal potenziale della rosa, il loro problema era di liquidità ma con 10 milioni di euro di paracadute da avere. Sarebbe stato folle, secondo me, lasciar fallire una società in simile condizione. Il problema, semmai, è che se le difficoltà (che ignoro nel dettaglio) erano notevoli, queste potrebbero ripresentarsi la prossima estate, ma è un’altra storia. Hanno un allenatore preparato e sicuramente è da considerare tra coloro che lotteranno per le zone alte. Oltre a Siena e Palermo direi sicuramente Pescara e poi Novara, Ternana, Spezia… Ce ne sono diverse al momento, vedremo più avanti chi darà le risposte migliori in tal senso.

      • Beh, mi permetto di aggiungere, per completare la risposta già ottima di Alessandro, che il Siena ha scelto di utilizzare la liquidità del paracadute in buona parte per andare a chiudere la falla dei debiti, ed in altra parte per completare la rosa… La loro è una scelta dettata dalla ferma volontà di tornare subito in A… Ma attenzione, perché in realtà durante la stagione potrebbero essere inflitti al Siena ulteriori punti di penalizzazione…

  14. Alessandro ciao…..Nonostante le buone prove dei due centrali,anche se condite da un erroraccio di Tonelli che poteva costarci caro,credo che la partita con il Trapani,abbia dimostrato che in certi frangenti o meglio in certe partite l’esperienza degli Accardi e dei Pratali,piu’ che utile,sia cosa INDISPENSABILE!I tagli medio-lunghi dei centrocamisti avversari per le loro 2 punte,spesso ci hanno messo in affanno,permettendogli di trovarsi spesso davanti ai nostri difensori costretti a rincorrerli…..Obbiettivamente seppur bravi presi uno per uno,i nostri difensori stanno concedendo un po’ troppo……magari senza MIRKO il centrocampo ha coperto meno…..ma non pensi anche tu che avere una difesa che non arriva a 21 anni di media(quando gioca Hisaj)o a 21 anni(se gioca Rui)sia controproducente soprattutto in un campionato di B,DOVE I MARPIONI DI CATEGORIA CERTO NON MANCANO?

    • E’ sicuramente un’osservazione pertinente che ha, secondo me, pure un fondo di verità. Tuttavia, l’esperienza la si fa giocando e quei pochi errori commessi fino ad oggi torneranno sicuramente utili per il futuro. Rimango convinto che con il pieno recupero di Pratali, con la contestuale firma sul contratto, questo aspetto potrà essere risolto pur sottolineando, nel complesso, il buon comportamento dei centrali. E poi, come dici tu, c’è sempre Accardi…

    • Io credo che farà la sua figura, sperando che non sia afflitto da problemi fisici. Ritengo che possa essere una valida alternativa di centrocampo anche a gara in corso. Sulla carta può sostituire Moro e Croce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here