Siamo arrivati all’appuntamento settimanale in compagnia dell’amico e collega Alessandro Marinai con la rubrica di approfondimento “Il Punto”.

Come sempre, con Alessandro, proveremo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultimo match giocato e quello a venire.

 

Alessandro buongiorno. Semmai ci sarebbe dovuta essere una reazione post Reggio, questa, è arrivata pienamente sabato scorso…

Direi di sì, ma non è una novità. L’Empoli da questo punto di vista non ha mai tradito nè quest’anno nè, tanto meno, l’anno scorso. Dobbiamo dire che molti tifosi non avevano dubbi su questo, ma un po’ di timore che non accada c’è sempre”.

 

marinaiDifficile trovare difetti alla prestazione sciorinata contro il Varese…

“Molto difficile, anche perchè di fronte c’era un avversario importante, con valori altrettanto importanti, basti pensare al capocannoniere Pavoletti. Però devo anche dire che secondo me questo Empoli può crescere ancora, ha margini di miglioramento significativi soprattutto in avanti. Il Varese è addirittura parso poca cosa al cospetto degli azzurri e questo la dice lunga sul valore complessivo della squadra di Sarri”.

 

Quando ad Aglietti, lo scorso anno prima di Empoli-Novara, chiesero chi temesse di più degli azzurri, lui, senza pensarci, rispose Valdifiori. Bravissimi tutti sabato, ma quando Mirko gioca cosi…

“Il Valdifiori di sabato è uno spettacolo vederlo giocare, roba da stropicciarsi gli occhi e lo testimoniano anche i numeri della gara: un’infinità di passaggi effettuati che mettono in risalto di come il gioco dell’Empoli sia passato da lui nonostante avesse alle costole un Damonte che lo ha “picchiato” ripetutamente per tutto l’incontro. A me è piaciuto moltissimo anche Laurini, senza nulla togliere a tutti gli altri sia chiaro”.

 

Vorrei commentare con te l’episodio del cambio di Tavano. Sarri nel dopo gara l’ha stigmatizzata ma Francesco si è arrabbiato e non poco…

Non c’è molto da commentare e non mi pare il caso di fare tanto clamore ad una vicenda del tutto normale, nel calcio a nessuno piace stare in panchina e a nessuno piace uscire dal campo. “Ciccio” aveva appena segnato il gol numero 99 in maglia azzurra e probabilmente dentro di sè sentiva che avrebbe potuto segnarne un altro che lo avrebbe portato in terza cifra, traguardo messo nel mirino da tempo. E’ comprensibile che al momento del cambio possa aver avuto una reazione rabbiosa, ma ritengo che sia finita lì”.

 

Si torna al sud, su un altro campo difficile contro una squadra alla disperazione, ultima in classifica e con un tecnico all’ultima spiaggia…

“Un campo difficile come tutti, giusto per recitare un mantra comune a tutti. Se sono alla disperazione mi dispiace per loro, ma l’Empoli non è un’associazione benefica ed andrà a Castellammare per fare risultato e, soprattutto, per fare una prestazione convincente perchè quella sarà la vera reazione alla doppia esterna infruttuosa, lo ha detto anche il mister nel dopo partita di sabato scorso. Tecnico all’ultima spiaggia o meno, la loro posizione di classifica denota che hanno dei problemi ma l’Empoli non deve commettere gli errori fatti ad Avellino e Reggio Calabria. Credo comunque che siano servite in qualche modo quelle due sconfitte”.  

 

L’Empoli non ha dei doveri, sia chiaro, ma sarebbe importante invertire il trend che ci ha visto perdere due volte di fila fuori casa. Quale ricetta suggerisci tu?

Ho una ricetta buonissima: vincere! Come ho appena detto, sarà importante l’approccio ma soprattutto la concentrazione per tutta la gara al fine di evitare un calo di tensione che potrebbe risultare fatale anche quando magari hai la partita in pugno”.

 

Dieci giornate, un quarto di stagione. Facile dire che il primo bilancio di stagione è più che positivo?

E vorrei anche vedere! Una media di due punti a partita vuol dire una media da promozione quindi sicuramente il bilancio è favorevole. L’ideale sarebbe riuscire a mantenerla questa media ma questo dipenderà da molti fattori. Certo, considerato che, come dicevo prima, secondo me ci sono ancora margini di miglioramento la tendenza è rivolta all’ottimismo, ma conosciamo troppo bene questa categoria per poter pensare di dormire sonni tranquilli”.

 

Chiudiamo come sempre con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno di campionato…

Ovviamente l’Empoli ed il Lanciano, non avrei mai pensato potesse andare a vincere anche a Crotone. La squadra di Baroni non accenna a rallentare la corsa ma va bene così, i riflettori sono ancora puntati sugli abruzzesi e gli azzurri possono proseguire la marcia a fari spenti. Grossa sorpresa anche a Terni non tanto per quanto riguarda il risultato ma per la proporzione dello stesso; è un bello schiaffo per Aglietti che a questo punto rischia fortemente. Delusione anche per il Pescara che fatica oltre ogni previsione. Tra i promossi ci metto pure Breda che dal suo avvento è riuscito a dare un volto diverso al Latina. Anche il Palermo sembra aver raggiunto un equilibrio soddisfacente anche se in questa fase magari raccoglie più di quanto meriterebbe… E’ un campionato ancora aperto a qualsiasi scenario, il livellamento è palese”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteCuriosità Azzurra | L'Empoli promosso con 60
Articolo successivoLa storia di Juve Stabia-Empoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

51 Commenti

  1. Buonasera. Giusto sottolineare la grande prova di Valdifiori, ma un giocatore che secondo me puo’ dare tanto è Croce, giocatore un po’ in ombra nelle prime partie ma che con il varese, gol a parte, ha fatto benissimo. Che ne pensi?

    • Sono d’accordo, ma nelle scorse settimane ho più volte ricordato di come Croce non abbia potuto svolgere regolare preparazione a causa di un’infortunio. Stiamo parlando di un giocatore fondamentale per gli equilibri di questa squadra e che è destinato sicuramente a crescere.

    • Non credo, non ne vedo il motivo a meno che non sia lui a chiederlo esplicitamente. Al momento mi pare un’eventualità remota.

  2. Ciao Alessandro. Domanda banale ma il fatto che Braglia sia all’ultima spiaggia come lo vede? In molti si penso’ che con la Reggina la cosa potesse giocare a nostro vantaggio ed invece sappiamo come ando’ a finire.
    E’ presto per parlare di mercato ma tu Romeo e Signorelli non lo madaresti a giocare a gennaio?

    • Rispondo con una battuta: se Braglia è all’ultima spiaggia vorrà dire che dalla prossima settimana andrà a sciare :-D. A Reggio la sconfitta è arrivata per caso, capita raramente di perdere una partita con una squadra inferiore a pochi minuti dalla fine quando hai la partita in pugno. La trasferta di Castellammare dovrà servire anche per lanciare un messaggio in questo senso. Romeo in effetti potrebbe anche chiedere di essere ceduto visto che fatica a trovare spazio in panchina ed alla luce dell’imminente ritorno in campo di Pratali. Il discorso su Signorelli è un po’ diverso, lui è in scadenza di contratto, gli è stato proposto il rinnovo, vediamo come va la trattativa…

      • Pardon, ho scritto che è in scadenza di contratto ma non lo è… Un refuso nello scrivere la risposta; sta trattando il rinnovo ma la scadenza è 2015.

  3. Salve, sono un tifoso delle vespe residente a Firenze. Leggo spesso il votro potale e vi faccio grandi complimenti. Qual’è la spiegazione che si è data il signor Marinai a questo disastroso inizio di campionato della JuveStabia?
    Grazie, e che vinca il migliore, credo che l’Empoli quest’anno potrà togliersi grandi soddisfazioni.

    • Non è facile dare un’opinione non vivendo da vicino la realtà della Juve Stabia. Con il mercato della scorsa estate è stato di fatto chiuso un ciclo, tanti cambiamenti a volte portano degli scompensi ed è probabile che le vespe stiano pagando questo. In questi casi è fondamentale non lasciarsi sopraffare dall’emotività e cercare di analizzare il tutto con il massimo della lucidità e razionalità. C’è ancora tanto tempo per riprendersi, in bocca al lupo!

  4. Alessandro, premesso che siamo tutti contenti per Pucciarelli, che futuro vedi per Verdi?
    quando inviterete Simone a penalty?

    • Ad oggi non vedo il problema, anche perchè non esiste un problema :-). Son partiti alla pari, anzi Verdi forse un passo avanti, Pucciarelli lo ha superato con il lavoro e adesso è Verdi che “rincorre”. Sana competizione che farà bene a loro e all’Empoli. Non ho idea di quando verrà in trasmissione.

  5. Da sabato mi è venuto in mente un dubbio:
    castiglia, non appena entrerà a pieno negli schemi di sarri, potrebbe scalzare croce? ma visto che sarri solitamente, tranne infortuni o malanni vari, fa giocare i soliti 11, non rischia di diventare solo un buon rincalzo da ultimi 20 minuti del secondo tempo? secondo me sarebbe troppo sprecato…peró moro e croce (non conto valdifiori in quanto castiglia non credo possa svolgere bene il suo ruolo) sono difficili da rimpiazzare (ti chiesi una cosa simile per mchedlidze 2 settimane fa riguardo l’attacco, situazione speculare a questa di castiglia).
    Poi signorelli non poteva essere mandato in prestito in prima o seconda divisione, come pucciarrelli, per crescere? Tipo il primo o il secondo anno di aglietti…così rischia di rimanere inespresso…poi se da qui al prossimo anno esplode come fece saponara, non sarei scontento di sentirmi un coglione per ció che ho detto.

    • Intanto facciamolo inserire Castiglia, se poi dimostrerà di meritare la maglia da titolare meglio… In fondo Pucciarelli è riuscito a guadagnarsela pur partendo un passo indietro a Verdi. Se poi Castiglia dovesse risultare determinante anche negli ultimi venti minuti o spezzone che sia andrebbe bene lo stesso eh… :-). Qua però dobbiamo deciderci su una cosa: o ci lamentiamo per il fatto che non ci sono rincalzi (anzi, alternative) oppure se vogliamo la rosa ampia queste situazioni sono all’ordine del giorno. Personalmente preferisco l’abbondanza se quest’ultima non crea problemi, ma non è il caso dell’Empoli. Su quello che non è stato fatto su Signorelli è inutile discutere, col senno di poi possiamo dire pure che sia stato un errore ma non cambia lo stato di cose. Ad inizio stagione dissi che questa per lui sarebbe stata una stagione decisiva, non cambio idea ma dipende da lui.

      • io sono per la rosa ampia e infatti quest’anno sono molto soddisfatto visto la quantità e sopratutto la qualità dei ricambi, però sono anche dell’idea che se sarri non applica il turnover sia inutile avere tutti questi ricambi…però visto che sarri in questo modo vince e convince di sicuro non glie ne faccio una colpa, anzi (come è stato per saponara, per pucciarelli e come ho detto prima spero sia per signorelli) spero che mi facciano rimangiare tutto.
        Grazie della risposta.

        • La strada è quella giusta, arriverà il momento per tutti se dimostreranno di meritarlo. L’allenatore ha l’obbligo di mettere in campo chi gli fornisce le maggiori garanzie ed avere una formazione collaudata è senza dubbio preferibile. Non è un caso che le tre squadre che hanno utilizzato meno giocatori in assoluto siano Empoli, Cesena e Lanciano…

  6. E’ vero, non va fatto tanto puzzo alla sostituzione di Ciccio con relativa (e giusta) arrabbiatura. Pero’ è l’ennesima dimostrazione che Sarri ha il grande limite di non saper leggere le partite in corso d’opera. Onestamente, alzi la mano chi lo avrebbe tolto sapendo quello che sarebbe potuto succedere???

    • E’ l’ennesima dimostrazione che Sarri non sa leggere le partite che significa? Ha vinto 2-0, non ha rischiato nulla… Preferisco un allenatore che opera per il bene dell’Empoli anzichè pensare ai traguardi personali, con tutto il bene che voglio a Ciccio. Se lui ha ritenuto che in quel momento era più giusto tenere in campo gli altri va bene così… Tavano arriverà ben oltre i 100 gol, non è un problema questo.

  7. Ciao Ale ho notato che l’ Empoli quando gioca in stadi affollati come quelli del Sud non ha il gioco spregiudicato che mostra in casa o in campi meno caldi…e’ una mia impressione o lo pensi pure tu ???

    • Credo, penso e soprattutto spero che sia una tua impressione. Vediamo che succede sabato, al momento abbiano Avellino e Reggio che rimangono due partite in cui l’Empoli ha fatto la partita con avversari che si sono chiusi per lunghi tratti. Può darsi anche che gli azzurri si siano trovati di fronte a questo nuovo “modus operandi” delle avversarie e che debbano prendere le giuste misure. non penso dipenda da un fattore ambientale, a Palermo sai bene che è finita diversamente…

  8. Buonasera, comolimenti per il grande lavoro che fate e per aver riportato l’Empoli in maniera importate anche su antenna5.
    Marinai cosa ne pensa del passaggio al 4-3-3 fatto nel finale di partita contro il Varese? Secondo lei potremmo vederlo più spesso?
    Grazie ed ancora complimenti

    • Grazie per i complimenti. Il 4-3-3? In corso d’opera magari sì, lo rivedremo, ma dall’inizio mi sembra una soluzione improbabile perchè vorrebbe dire rinunciare ad uno tra Tavano e Maccarone ed il pensiero, almeno a me, nemmeno mi sfiora.

  9. ciao alessandro non trovi anche tu che bassi quest anno abbia fatto comunque un salto di qualita enorme rispetto agli scorsi anni?a parte reggio 🙂

    • No, non ho notato questi grandi progressi. Ha acquisito esperienza ovviamente rispetto agli anni scorsi, su questo non c’è dubbio. Bassi ha fatto bene l’anno scorso e sta facendo complessivamente bene quest’anno anche se può crescere. Ha avuto qualche indecisione ma ha fatto anche interventi importanti, va bene così.

  10. Ciao Alessandro, bentrovato.
    Tu che segui da vicino la legapro, non inizieresti a fare un sondaggio per Danilo Alessandro del Real Vicenza. Ne stanno parlando benissimo in tanti e considerando che i nostri bomber sono del 79, levan se tutta va come deve andare andrà a Parma….

    • Non lo conosco, non saprei dirti e preferisco non dire nulla piuttosto che scrivere le solite banalità. E’ comunque certo che in ottica futura sarebbe importante scovare qualche giovane attaccante.

  11. Buonasera,
    ieri sera ho rivisto quasi tutta la partita e mi sono accorto che Valdifiori ha fatto un partitone, anche (e allo stadio non mi ero accorto di quello) in fase di lotta in interdizione, con interventi in tackle. Hisay nel primo tempo ha sbagliato molto, ma nel secondo si è rifatto ampiamente. Eccoci alla domanda: Nelle ultime partite stiamo facendo più risultato in casa che in trasferta: come la vedi te? E’ un bene, perché siamo più convinti delle nostre possibilità in casa (e contro buone squadre), oppure è un male (perché le ultime due fuori siamo andati un pò “leggerini” pensando che il risultato sarebbe venuto da sé)?
    P.S. Per PEnAlty di giovedì tanti complimenti al Puccia uomo (e per sabato al Puccia calciatore).

    • I risultati dicono questo, l’obbiettivo è quello di fare bene sia in casa che in trasferta e la cosa è nelle corde di questa squadra. L’anno scorso l’Empoli ha vinto 11 volte fuori casa, è impensabile che praticamente la stessa squadra non sia più capace di farlo. Senza dimentica che le prime due (Palermo e Carpi) le ha vinte.

  12. Ciao Alessandro. Sono contento che domani avrete Croce in trasmissione, mi piacerebbe chiedergli di come si sta trovando ad Empoli e se pensava che la sua carrierra esplodesse in maniera cosi importante.
    A te vorrei chiedere gentilmente se pensi che l’Empoli possa arrivare a quota 51, quella famigerata della salvezza entro la 10a del girone di ritorno.

    • Scrivici domani, oppure telefonaci e glielo chiedi direttamente :-). 51 punti entro la 10ª di ritorno… Si può fare, è alla portata…

    • Primo tempo no, secondo tempo sì. Io Mario Rui lo avrei confermato sabato scorso, se ha giocato Hysaj suppongo ci sia, al momento, una gerarchia definita. Non è affatto un problema se gioca di nuovo Hysaj titolare.

  13. Mi spieghi cosa sta aspettando Sarri a far giocare Castiglia? E’ un ottimo centrocampista ed ha fatto sempre bene, non son l’unico in maratona che lo vorrebbe vedere.
    Cosa ne pensi di un 4-3-3 con Pucciarelli largo a sinistra Ciccio nel mezzo e Macca di la?

    • Anch’io sono curioso di vedere Castiglia, ma non è che mi strappi i capelli eh :-). Cioè, voglio dire, la squadra sta andando bene, non c’è nessuna necessità di accelerare un inserimento… Quando Castiglia, come ho già detto, dimostrerà di meritare di scendere in campo allora lo vedremo all’opera. Lo vedo male un 4-3-3 così fatto. Continuo a pensare che con questo modulo debba rimanere fuori uno tra Tavano e Maccarone.

  14. caro Alessandro, daresti um premio a tutti per quanto viene fatto questo campionato?
    1 antenna 5 e pianeta azzurro fanno vivere ancora di più la voglia di azzurro durante la settimana.
    2 la dirigenza ha fatto nuovamente una campagna acquisti buona e credo con un campionato lungo abbiamo bisogno di tutti da verdi a castiglia per non perdere mai il passo giusto.
    3 questi ragazzi li vedo molto motivati anche sarri lo vedo che crede in questo progetto.

    • Mi sembra un po’ presto per parlare di premi… :-). 1) Pianeta azzurro cos’è? Forse Pianeta Empoli… eheh 2) sono convinto anch’io che ci sia bisogno di tutti. 3) mi sembra normale che l’allenatore debba credere in questo progetto, altrimenti se ne sarebbe andato.

  15. Nessuno ha parlato del sintetico, campo odiato da Sarri ma dove la squadra lo scorso anno ha raccolto tantissimo. Punto in più o no?

    • Io ormai non faccio nemmeno più caso a sintetico o erba artificiale. L’anno scorso l’Empoli ha vinto a Castellammare, quindi il sintetico di per sè non può rappresentare un problema.

  16. Ciao Alessandro, ti faccio una domanda particolare. Se tu dovessi scommettere su un risultato secco per la partita di sabato su quale giocheresti un euro?

    • Non risponderò mai a questa domanda… :-). Perdonami, ma non mi pare il caso… Ti dirò, le volte in cui mi cimento nelle scommesse l’Empoli lo evito accuratamente.

  17. Volevo fare per la prima volta una domanda al grande Alessandro Marinai. Mi piacerebbe anche che rispondesse il mitico Alessio Cocchi.
    Cosa manca secondo voi per far si che questa squadra sia davvero grande e, curiosità, questo stesso undici, in serie A, si salverebbe??

    • Questa squadra è già forte, io farei fatica migliorarla. Se si salverebbe in Serie A? Difficile dirlo, intanto andiamoci e poi vediamo 🙂

  18. Visto e considerato che dalla 10ima dell’anno scorso è cominciato il gran campionato dell’Empoli,io quest’anno mi divertiro’ a guardare la classifica ancora una volta dalla decima…..vediamo quanti punti riusciamo a fare nelle prossime 13 partite(considerando naturalmente che la partita con il Varese è gia stata disputata…..l’anno scorso se non sbaglio 9 V 3P 1S per un totale di ben 30 punti….2,5 punti a partita)che ci porteranno alla fine del girone d’andata…….Naturalmente partiamo da 17 punti e non da 4……quindi ben 13 punti in piu’…..Ora ripetere la media di 2,5 punti a partita e’ inverosimile pensarlo(ma possibile),ma anche se ottenessimo la media che abbiamo avuto quest’anno fino alla nona giornata cioè di 1,9 punti a partita potemmo arrivare a raggiungere 42 punti……Questo per dire che una squadra come la nostra ,almeno SULLA CARTA,puo’,senza fare sfaceli come l’anno scorso,ritrovarsi in testa al campionato alla fine del girone d’andata……D’altra parte l’anno scorso l’abbiamo chiuso a 34 e con quello che abbiamo fatto appunto nelle ultime 13 partite…..E’ VERO….SONO SOLTANTO NUMERI….MA TU CHE NE PENSI ALESSANDRO?

    • Anni fa un allenatore del Venezia, tale Ribas, mi disse: “Numero non dice bugia”. I numeri che hai riportato tu sono reali e concreti, io firmerei dove vuoi per mantenere la media attuale. Fare un campionato importante è possibile per questa squadra, anche se il cammino è ancora ricco di insidie.

    • Grazie! Se devo essere sincero l’unica cosa che può destarmi un minimo di preoccupazione è la loro voglia di reazione, questo essere con l’acqua alla gola, perchè dal punto di vista squisitamente tecnico sono abbastanza sereno. Se poi evitiamo calci di punizione nei pressi della propria area di rigore possiamo anche togliere l’abbastanza.

  19. Buonasera, volevo chiedere un parere ad Alessandro Marinai circa la posizione di Pucciarelli. Anche mister Sarri in una recente conferenza stampa ha detto che vede meglio Pucciarelli come senconda punta. Potrebbe essere la posizione in cui lo vedremo la prossima stagione o tu lo vedi solo come trequartista?
    In proporzione, meglio lui o il Saponara di un anno fa allo stesso punto della stagione?
    Grazie per le risposte

    • Per il momento lo vedo bene trequartista anche perchè togliere il posto a Tavano è compito arduo. In futuro vediamo… Il calcio riserva sempre delle sorprese, Manuel per esempio nasce esterno e sta facendo grandi cose da trequarti… Croce da esterno offensivo è diventato un interno con i fiocchi, Regini l’anno scorso ha fatto una stagione straordinaria da centrale e potrei proseguire all’infinito… Io penso che se Pucciarelli si disegna questo ruolo addosso potrebbe diventare il suo, ma come ho detto aspettiamo. C’è una differenza sostanziale, a parte che Saponara aveva già segnato cinque gol. L’anno scorso Ricky lo aspettavamo alla stagione della consacrazione e lui ha risposto presente, non c’era quindi quello stupore alle sue prestazioni che invece sta destando Manuel. Vorrei sottolineare che molti avrebbero ceduto Pucciarelli in prestito e invece, seppur partito un passo indietro a Verdi, si sta ritagliando uno spazio importante. In linea generale comunque non mi piacciono i paragoni con Saponara.

  20. Stavolta non mi fà paura nessun attaccante della squadra avversaria. Ma solamente il tecnico Braglia: Uno che se vuol salvare la sua panchina sà come salvarla….
    Pensi che si accoderà agli altri mister affrontandoci col 3-5-2 o si inventerà qualcos’altro?

    • Se voleva salvare la sua panchina magari era meglio se ci pensava prima perchè se è ancora lì è per puro caso… Se gioca con il 3-5-2 stappo lo spumante 🙂

  21. Ciao Ale, mi dai il permesso di rispondere a Dexter riguardo Alessandro Danilo, Romano, cannoniere del Real Vicenza (C2)? I clienti non si possono deludere. Grazie 😉 …allora, intanto ricopre un ruolo dove noi siamo abbondantemente coperti, cioè il trequartista centrale nel 4231 pur nascendo esterno alto. Ha fatto benissimo a Voghera in D e meno bene quando si è presentata l’occasione nel Grosseto in B, e nel Taranto di Dionigi in C, di due anni fa. Insomma…non è esattamente una prima punta pur avendo grandi capacità di inserimento, velocità, freddezza e piede (batte punizioni e rigori). Bravo ma non lo ritengo da Empoli. P.S. x Alessandro: mi devi due euro per la consulenza 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here