Torna anche questa settimana il consueto appuntamento in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento “Il Punto”

Con Alessandro proveremo a rileggere la gara di settimana scorsa guardando però anche al match futuro.

 

Alessandro MarinaiAlessandro buongiorno. Non è iniziato bene questo 2014, a Latina è finita in beffa nonostante una prova sufficiente dei nostri…

“Ci sono rimasto malissimo, perdere così fa male soprattutto quando pochi minuti prima avevi la convinzione di poterla addirittura vincere. Son quelle sconfitte difficili da digerire, di quelle che ti lasciano senza parole, ma il calcio è fatto anche di queste cose e dobbiamo accettare il verdetto del campo sebbene l’Empoli non meritasse di perdere. Una prova discreta nel complesso, ma è mancato qualcosa evidentemente”.

 

 

Si è discusso molto sull’azione del gol che ha chiuso il match, tu che idea ti sei fatto?

“Mi sono fatto l’idea che quel gol non doveva arrivare, una squadra che punta a grandi traguardi non può subire una rete del genere in pieno recupero e per giunta in trasferta. Si poteva fare meglio su quella fascia, sicuramente di più in mezzo all’area di rigore, a maggior ragione che l’azione che si stava sviluppando non è stata rapidissima e c’era tutto il tempo per prendere le dovute contromisure. Ogni tanto gli azzurri hanno questi vuoti che non dovrebbero esserci, vuoti che costano punti in classifica importanti”.

 

 

Ho letto, e premetto che non mi è piaciuto, molte critiche a Sarri. Critiche ingiuste fosse solo per la classifica che la squadra ancora adesso ha. Si criticano soprattutto i cambi tardivi. Eppure quest’anno c’è una bella panchina…

“Quando le partite finiscono diventiamo tutti allenatori e tutti hanno le loro ricette, ovviamente ognuno di noi pensa di avere quella giusta. E’ innegabile che Sarri sia un allenatore al quale non piace cambiare con facilità quelle che sono le proprie idee e i propri credi, ma è altrettanto vero che con la sua filosofia ha fatto un 2013 che definire straordinario è dire poco. Certo, mica si può vivere di ricordi e nemmeno pensare che il tecnico possa essere immune da critiche, ma sarebbe meglio se queste avessero un fondamento, una logica, e non fossero critiche tanto per dare fiato alla bocca. Anch’io mi aspettavo dei cambi un po’ prima, avrei inserito per esempio Verdi al fianco di Pucciarelli sulla trequarti e Maccarone punta centrale per dare minori punti di riferimento e per cercare di creare problemi tra le linee dopo che Breda aveva inserito Bruno piazzandolo davanti alla difesa, ma Sarri è questo, è fatto così: prendere o lasciare e io non lo lascio”.

 

 

Chiudiamo su cio’ che è stato e guardiamo avanti perchè lunedi prossimo arriverà al “Castellani” il Palermo, anch’esso non ripartito benissimo…

“E’ sicuramente “la partita”, tutte le attenzioni saranno riservate a questa gara nel posticipo di lunedì prossimo. Del fatto che pure il Palermo non sia partito bene deve interessare il giusto, i rosanero rimangono una squadra importante che verrà sicuramente ad Empoli per fare bene e, possibilmente, portare via qualche punto. Speriamo che sia una bella partita e non faccia troppo freddo”.

 

Gara che, e si torna alla critiche ingiuste, potrebbe riportare l’Empoli in testa alla classifica. Ovviamente va vinta e per vincerla conterà molto un approccio importante…

“Bisogna sempre fare distinzione tra critiche e cattiverie e dopo la partita di Latina  di cattiverie ne sono state dette. Forse sbaglio io e ciò che dico appare normale solo ai miei occhi e confondo una critica in una cattiveria, ma ne sono state dette e scritte davvero di tutti i colori. Per cosa poi? Per un gol subìto nel terzo minuto di recupero, per un episodio, al termine di una partita dominata a lunghi tratti. Vedrai che lunedì sera, in caso di esito positivo, saranno tutti sopra il carro, sono scene già viste e riviste… Sono convinto che i ragazzi non falliranno l’appuntamento”.

 

 

Ti aspetti qualche nuova soluzione in campo, magari Eramo dall’inizio ?

“Non lo so, non so quanta autonomia possa avere nelle gambe e non so se alla fine, Sarri, avrà così tanta voglia di cambiare in uno scontro così delicato che vale il primato”. 

 

 

Si chiuderà venerdi il mercato: In vista lo scambio Romeo-Martinelli e poi si segue sempre il sogno di un giocatore di grande qualità: il tuo pensiero?

“Lo scambio Romeo-Martinelli non andrà certo ad alterare il potenziale della squadra, è uno scambio che non porterà e non toglierà nulla. Il giocatore di grande qualità non lo so se arriverà, sarà decisiva la giornata di venerdì perchè mi risulta che proprio il 31 l’Empoli abbia in agenda un incontro con il Sassuolo e sicuramente si parlerà di Missiroli. Vedremo quali saranno gli sviluppi, nell’ultimo giorno di mercato a volte accadono cose incredibili”.

 

 

Per chiudere ricominciamo con i promossi e bocciati dell’ultimo turno di serie B…

“Bocciate le big e promosse le squadre attardate in classifica; bocciate anche quelle squadre che erano passate in vantaggio e poi hanno perso: Carpi, Empoli, Avellino, Cittadella e Pescara. E’ stata per certi versi una giornata anomala e ci può stare dopo la lunga sosta, speriamo che alla lunga i valori, quelli veri, possano avere il sopravvento. Adesso sotto con il Palermo, sperando in una cornice di pubblico degna di questo scontro di altissima classifica.”

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteUFFICIALE | Un ex azzurro alla corte di Novellino al Modena
Articolo successivoTV | Rewind – Il match d'andata
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

71 Commenti

  1. Il leit-motiv di quest’anno è che soffriamo con le piccole e giochiamo alla grande….con le grandi: Contro il Palermo dovrebbero esaltarsi le nostre caratteristiche, che dici? E quale sarà la chiave tattica del match?

    • Dico che secondo me l’Empoli non fallirà l’appuntamento… Quale sarà la chiave tattica non lo so, spero di vedere una squadra rabbiosa.

  2. Ciao Alessandro, secondo me l’Empoli con l’ingresso di Verdi ha avuto un qualcosa in più, non nacondiamoci, di fatto lui è l’unico che sa saltare l’uomo. Come hai visto Verdi assieme a Pucciarelli come seconda punta?

    • Bene e sono d’accordo su Verdi. Io avrei provato a metterlo a fianco di Pucciarelli dietro Maccarone, ma sono sottigliezze. E lo avrei messo prima, l’ho pure detto in telecronaca.

  3. Ancora una volta Signorelli è oggetto di grande discussione. Dabero l’Empoli non ha soluzioni diverse dal venezuelano? Ora Eramo in teoria è arrivato per questo, a Latina lo ha portato in panchina e tutti, anche dalla televisione, si vedeva che Signorelli era cotto. Premetto che per me non è stato il peggiore e sul secondo a minori responsabilità anche rispetto a Castiglia.

    • Ragazzi se ne cambiano tre, non di più… Tavano non aveva svolto tutto il lavoro con la squadra in questa sosta, Croce e Laurini non stavano bene, Rugani non stava al massimo, Signorelli stanco… Sono d’accordo con te sul giudizio della prestazione di Signorelli… Vediamo lunedì se ci saranno novità

      • Sono d’accordo con te Alessandro.. ed è innegabile che quello che hai detto sia corretto. Per non ripetere le stesse cose di Fabione mi ricollego a questa domanda per ampliarla chiedendoti:

        Hai detto
        Tavano non aveva svolto tutto il lavoro con la squadra in questa sosta, Croce e Laurini non stavano bene, Rugani non stava al massimo, Signorelli stanco…

        Ecco ma dato che Laurinì e Croce non stavano bene, la situazione che si è verificata (cioè l’aver effettuato praticamente 2 cambi su 3- ma forse anche 3 su 3 se mi parli di un Tavano non al top – per sostituire gente che si sapeva fosse acciaccata e che non avesse i 90min nelle gambe) non era ampiamente preventivabile??

        mi ha sdubbiato molto la scelta di impiegarli comunque tutti indistintamente, pur sapendo che, prima o dopo li avrebbe dovuti togliere e inevitabilmente limitando la scelta e la possibilità di cambiamento durante la partita per adattarsi a determinate situazioni (vantaggio, svantaggio ecc.)

        Riallaccio la questione ad una considerazione verso l’anno passato e al mercato estivo volto chiaramente a dare al Mr. dei sostituti all’altezza.
        Purtroppo anche in casi estremi come quello di Latina in cui tre-quattro elementi su 11 non erano al top questi benedetti “sostituti” non vengono impiegati prima del fatidico minuto 75’ prima del quale raramente vediamo effettuare dei cambi.

        Io credo, da Tifoso e grande Estimatore del Mister e dell’Empoli, che questa gestione sia errata per 3 motivi:

        1- perché come abbiamo visto Laurinì e Croce si son dovuti togliere dal campo e buttare al vento due sostituzioni. In panchina Mario Rui e Barba non hanno mai sfigurato nel ruolo di terzini, poteva essere il loro momento. Stesso discorso per Croce, con un Castiglia pronto in panchina e con lo stesso Croce che magari poteva subentrare a partita in corso e forse incidere di più sulla partita.
        2- Perché alla lunga secondo me aumentano e non di poco gli scontenti. I vari Mrui, Castiglia, Ronaldo, Barba, Mchelidze possono dirsi soddisfatti del minutaggio raggiunto e del fatto di aver raramente giocato dal primo minuto (in casi di obbligo..) ???
        3- Perché entrare al 75 e incidere positivamente sulla partita, specie se in svantaggio non è facile per nessuno e si rischia di bruciare possibili buoni giocatori.

        Finisco con una considerazione.
        Il latina al momento del nostro goal aveva già fatto 3 cambi. E 2 di questi 3 sono andati in goal.

        Vorrei sapere una considerazione da parte tua, come interpreti questa decisione..

        Grazie per la risposta e scusa la lunghezza

        Ciao

        • Sono considerazioni legittime e comprensibili, il maggior capo d’imputazione per il mister fin dallo scorso anno. Sarri da questo punto di vista va considerato un integralista, uno che crede ciecamente nella sua squadra base. Io non discuto se possa essere un bene o un male, dipende sempre dalla prospettiva con cui si analizza la cosa e, come tutte le cose, troveremo sempre pro e contro di questo modo di fare e pensare. Sarri è così e non cambierà mai. Se possa essere stato un errore schierare contemporaneamente Laurini e Croce non lo so, forse sì visto com’è andata, ma bisognerebbe sapere anche come è maturata la scelta e quali garanzie hanno dato i giocatori sul loro stato di salute, io questo francamente non lo so. Sul fatto che siano andati in gol due giocatori della panchina credo si tratti di pura casualità anche perchè le reti sono frutto di amnesie della difesa. Semmai credo che una mossa importante Breda l’abbia fatta inserendo Bruno davanti alla difesa in marcatura a uomo sul trequartista, ecco perchè io avrei inserito Verdi e lo avrei piazzato di fianco a Pucciarelli sulla tre quarti per dare meno punti di riferimento e per creare un po’ di disordine tra le linee con due giocatori comunque capaci di inserirsi. Ma sono considerazioni che non possono avere riprova.

  4. Oggi mi è arrivata la notizia che l’avellino a preso Pizza nostro giovane centrocampista di qualche anno fa’.
    Alessandro che ne pensi, dato che il giocatore era conosciuto e che secondo tanti lasciarlo andare fu’ uno sbaglio, non sarebbe stato il caso di riprovarlo a prendere anche gli anni scorsi. E’ vero che sono scelte della societa’, e che anche quest’ultima può sbagliare, ma io personalmente lo avrei scambiato senza pensarci 2 volte con Signorelli…….guarda, dato che Viareggio è vicina, ce lo avrei portato io….poi magari mi sarei fermato a mangiare un po’ di pesce, sai x non fare un viaggio a vuoto !!.

    • Il capitolo Pizza a Empoli era ormai chiuso… Fu giusto mandarlo a Viareggio in prestito, ma quello che non ho mai capito è il perché non fu riportato a Empoli al termine di quella stagione giocata peraltro bene dal ragazzo. Gli faccio un grosso in bocca al lupo.

  5. Ciao Alessandro. la sensazione, confermata dalla partita di Latina e he questa squadra sia forte ma non frortissima e per andare in A (se ci interessa) bisogna essere fortissimi. Ora vedendo anche come si stanno rafforzando le altre, lo stesso Latina sta facendo operazioni importantissime, ti chiedo due cose:
    Come mai a non ci riesce portare ad Empoli un giocatore senza fare un prestito?
    Credi che, qualora la squadra resti questa, ci sia davvero la possibilità di giocare per la promozione diretta?
    Grazie

    • La prima domanda è semplice: non ci sono soldi. Per me pure la seconda domanda è semplice, io sono convinto che l’Empoli se la possa giocare fino alla fine con questa rosa… Un investimento oneroso non darebbe nessuna garanzia di promozione e se poi alla fine non dovesse arrivare la A?

  6. Sarri ha fatto un 2013 straordinario e (forse) irripetibile e tuuti siamo grati a lui e allo staff, ma perchè non può essere criticato? Giustamente come sottolineavi te Alessandro non vediamo un tempestivo e giusto uso della panchina, eppure i giocatori di valore ci sono? Mi e ti chiedo questa domanda perchè il raro utilizzo dei panchinari mi parrebbe suggerire che Maurizio non sia contento del materiale a disposizione, ma questo allora questo significherebbe un cattivo lavoro di Marcello Carli. Cosa ne pensi?

    • Chi ha detto che non può essere criticato? Se la critica ha un senso va bene, io contesto quelle prive di senso, è diverso… Io non credo che non sia contento dei ricambi, men che meno ad un cattivo lavoro di Carli, credo piuttosto che esasperi le gerarchie e cerchi al massimo di non alterare gli equilibri.

  7. Volevo fare a grosse linee la stessa domanda di Francesco. Aggiungo una cosa allora, ma possibile che noi, in ogni campo del mondo, si debba sempre essere la squadra meno fisica? Ora mi risponderai che siamo secondo e che quindi le scelte son giuste, ma alla fine, noi questa cosa la paghiamo sempre

    • No, non avrei risposto così… Rispondo dicendo che questa è la squadra che è venuta fuori quando iniziò il ciclo di Sarri, si può discutere all’infinito sulla bontà delle scelte fatte a suo tempo, ma questa ormai ha una sua precisa identità e non la si può cambiare. L’Empoli ama di più il fioretto della sciabola.

  8. Ciao Alessandro. Ho visto che avete come redazione dato 6 a Castiglia. Per me è stato uno dei peggiori, anzi dal suo ingresso non ricordo niente di buono ma ricordo bene, rivisto poi anche nelle immagini, l’errore sul gol di ristovki. Qual’è il tuo personale giudizio sulla prova di questo giocatore?
    Ciao e grazie per la risposta

    • Castiglia ha gravi responsabilità sul secondo gol, per me non era sufficiente. Aspetto la fine del campionato per dare un giudizio più completo ma, seppur con tutte le attenuanti del caso, mi aspettavo qualcosina in più. Ha ancora tempo per smentirmi ed è quello che mi auguro.

  9. Ciao Ale una domanda proiettata al futuro !! ma secondo te Di natale puo’ essere una scelta azzardata dandogli un ruolo delicato come vice presidente o dirigente perche’ a me onestante mi preoccupa lo vedo come uomo di campo e non dietro una scrivania !!!! che ne pensi ?????

    • Prima o poi dovrà diventare un ex uomo di campo :-). Non si che dirti, non so cosa potrebbe cambiare e come, parliamone quando e se si concretizzerà la cosa.

  10. Io ad Empoli non ricordo un allenatore che abbia inciso così negativamente sui risultati della squadra…il suo immobilismo tattico ci è costato ad oggi 7/8 punti…con questo trend alla fine saranno 15/16.

    Altri allenatori hanno fatto peggio di lui in termini di punti…ma la responsabilità era spesso e volentieri degli errori tecnici dei singoli giocatori..e le partite si mettevano spesso male.

    LUI invece perde o pareggia partite già vinte o sulla buona strada per essere vinte…in ordine sparso…Terni…Cittadella…Bari…Trapani… Latina…Reggio…Brescia…Cesena.

    • Sono d’accordo con te sulle partite che hai indicato e sulla quantità di punti persi, ad eccezione di quella con il Cittadella, riguardo alla quale mi sono fatto un’idea, che avevo già prima dell’inizio..

      • Chiacchiere da bar, nè più nè meno. Ma perchè invece di parlare a vanvera non guardate dove Sarri ha portato la squadra in questi due anni????????

    • “Io ad Empoli non ricordo un allenatore che abbia inciso così negativamente sui risultati della squadra” … Questa frase è sufficiente per non rispondere neanche… Stiamo parlando di un allenatore che ha giocato una finale per la Serie A e che attualmente è secondo in classifica, di un allenatore che ha frantumato record l’anno scorso, di un allenatore che da quando è qui ha vinto 17 partite fuori casa su 32… Pensala come vuoi, rispetto il tuo pensiero, ma siamo su due mondi diversi e paralleli.

  11. Alessandro secondo te il Palermo è realmente la squadra più forte de campionato? Potessi fare tu le quote scommesse che quote daresti?

    • Io non cambierei l’Empoli con il Palermo, pur essendo una bella squadra quella rosanero. E’ una squadra che non mi entusiasma, che non mi ha lasciato belle sensazioni in questo girone d’andata nonostante sia prima in classifica. Lontana, molto lontana, dal Verona dell’anno scorso o dal Pescara di Zeman.

  12. Alessandro senti una domanda se me la consenti, ma Pelagotti perchè npn gioca mai perchè non gli si da una chance. Non mi sembra che Bassi stia facendo molto bene ed a Latina si è dimostrato per quel che è.
    Grazie e scusa lo sfogo ma Pelagotti a mio avviso è più forte

    • Quello del portiere è un ruolo delicato dove le gerarchie sono ben delineate, non è producente alternare due portieri. Dovesse giocare Pelagotti significherebbe che si è verificato un sorpasso nella considerazione di Sarri. Certo che Bassi non sta attraversando un bel periodo…

  13. Alessandro complimenti per la tua professionalità e complimenti ad Alessio un grande davvero!!
    Senti ma secondo te Maccarone e tavano riusciranno a sostenere tutta la stagione ai livelli a cui ci hanno abituato? Non servirebbe intervenire sul mercato anche prendendo una punta da 7/8 gol di qui alla fine della stagione?

    • Quello della punta di scorta è l’unico intervento che avrei provato a fare, a determinate condizioni ovviamente. Credo comunque che riusciranno ad arrivare fino in fondo, sperando che qualcuno di quei 7/8 gol arrivi da Levan oppure da Verdi e Pucciarelli. Grazie per i complimenti.

  14. Ciao Alessandro…..2 considerazioni……Prima considerazione….Indipendentemente da cambi ritardati,da cambi sbagliati,da tutto quello che comunque porti a pensare che Sarri durante la partita faccia degli errori,mi sembra che alla fine,anche se la squadra ha perso….ha perso perché dal nostro goal in poi non è che è stata schiacciata….nella maniera assoluta…..Abbiamo perso solo perché abbiamo fatto,nelle azioni dei goal,cavolate ENORMI….Sarri non centra nulla nella sconfitta….1 colpo di testa che paravo anch’io e un cross dalla sinistra con l’avversario,a difesa piazzatissima,lasciato colpire indisturbato,con Sarri hanno ben poco a che fare….. Inviterei i tifosi a guardare i numeri della partita,dove si puo’ “contestare” SOLAMENTE il fatto che una squadra che gioca fuori casa deve essere anche piu’ cattiva…..4 falli commessi in 90 minuti in effetti sono un po’ pochini(ANCHE SE EVIDENZIANO IL FATTO CHE NOI CERCHIAMO DI GIOCARE A PALLONE,certo questo non vuol dire che quando non siamo in possesso di palla non dobbiamo in certi casi usare un po’ di piu’ il fallo)………
    Seconda considerazione…..Da quello che si dice e si sente,Eramo,sarebbe indietro atleticamente……Ma perché a Genova non si allenava?….Cosa si vuol far credere che se Mihajlovic lo avesse voluto far giocare lui non sarebbe stato pronto?Se si tratta di entrare negli schemi di Sarri,credo che 2 settimane siano piu’ che sufficenti per vederlo in campo,senno’mi domando come mai tutte le squadre che si rinforzano o si sono rinforzate,dalla A alla C,i giocatori li mandino subito in campo….Obbiettivamente prima di rivedere Signorelli giocare in un ruolo che per me non è il suo,se non gioca Eramo,preferisco vedere in campo Moro che corre a testa in giu utilizzando le mani….Vorrei un tuo parere Alessandro…..

    • Aggiungo…..E vuoi mettere l’entusiasmo di un giocatore che vuole subito mettersi in mostra,con l’entusiasmo di un giocatore che magari,conoscendo Sarri,potrebbe esordire dopo un mese di allenamenti e forse al posto di un Moro che viene sostituito durante la partita,visto la condizione ancora non ottimale considerando il lungo infortunio?!

    • Assolutamente d’accordo sulla prima considerazione, anche sulle virgole! Sulla seconda non so rispondere sulla condizione di Eramo, certo che prendere giocatori a gennaio e non utilizzarli mi pare un controsenso, in questo mercato solitamente si vanno ad individuare giocatori già pronti, vediamo cosa succederà lunedì.

  15. Secondo Marinai chi critica Sarri per i cambi tardivi lo fà senza logica e senza fondamento.
    ……………………………………………………..Quindi secondo Marinai io sono illogico e quindi scemo perchè mi inca..o quando a Pescara con Tonelli espulso abbiamo aspettato di prendere il gol del pari per mettere Pratali.
    E evidentemente tutti quei punti persi per strada per cambi che non cambiano niente tipo Verdi per pucciarelli o Levan per gli ultimi dieci minuti non fanno testo.
    …………………………………………………..
    Quindi ancora una volta Marinai ci dice che noi siamo illogici e privi di fondamento se diciamo che Sarri non sa cambiare.
    ……………………………………………………
    Su questo punto vorrei ricordare al Marinai e anche a PE un cosa chiamata statistica banalizzando il seguente esempio:
    se uno mentre cammina cade in terra per 5 volte puo darsi che 1° volta sia stata disattenzione la 2° stanchezza la 3° un dolore qualsiasi che ti fa perdere il controllo la 4° non si sa bene spiegarlo la 5° si rimane li….morale della favola se per 5 volte su un tragitto cadi in terra e dici che è statoun caso perchè puo’ capitare è bene invece che vai dal dottore perchè hai un problema nella deambulazione.
    ……………………………………………………..
    La statistica dei cambi di Sarri ci dice che ogni volta che la squadra deve essere aiutata perchè soffre o non è in grado di cambiare il corso di un metch finicse che viene penalizzata.
    ……………………………………………………..La sconfitta di Latina non è un caso e prima di continuare a battere il capo in terra vorrei che arrivassero certe notizie al tecnico in modo ognitanto da diversificare le scelte e scegliere meglio.
    …………………………………………………….
    Sappiamo che Sarri non cambia modulo e non cambia uomini nemmeno se cade un meteorite in campo.
    Il che fa riflette profondamente perchè in serie A ci va chi sa fare la scelta giusta al momento giusto.
    ………………………………………………………Troppi sono i punti persi in casa sopratutto e ora anche fuori e su questo responsabilità ci sono del tecnico appunto.
    …………………………………………………….
    Io non discuto il tecnico non mi interessa un cambio e non mi pare sia stato chiesto nemmeno da altri che come me dicono che ci vorrebbe piu’ occhio ai cambi. Io discuto la parte peggiore che ci mostra impedendoci di ottenere risultati migliori.
    …………………………………………………….
    Dunque Marinai e Pe scrivono di critiche ingiuste.
    Per me siete “politichini” in questo senso della serie non mi pongo neanche il dubbio e critico chi critica perchè guai criticare un allenatore se siamo secondi in classifica “l’opinione pubblica si altererebbe insieme all’allenatore o la Società”.
    ……………………………………………………..
    In questo senso di voi ho un opinione pessima.
    E rispetto a voi sono po’ meglio perchè almeno io non vi dico che le vostre scelte sono “illogiche o prive di fondamento vostre parole” ma sono invece ponderate per spingere l’opinione a distogliere l’attenzione sul problema per parlare di quanto “è buona la schiacciata con l’uva”.
    ……………………………………………………..
    A volte mi sembrate La Nazione o Repubblica quando parlano di politica.
    Mai una presa di posizione chira netta precisa.
    L’Italicum visto che c’è Matteo Renzi è positivo? davvero anche se lo fai con Berlusconi? ammazza!!!!!!
    che visioni! wow!
    ……………………………………………………..
    Lasciamo stare? la finisco qui? o devo continuare?
    Pensate che Sarri sia un genio?
    E se Tavano e Maccarone non ci fossero?
    Bisogna capire che gli errori sui cambi noi li pagheremo cari carissimi! se ci interessa la serie A e forse è il caso di diro anche pubblicamente!
    senza fare i politichini sportivi.
    ……………………………………………………..
    Comunqe Marinai io a calcio ho giocato parecchio e certe cose che ho vissuto in campo le vedo bene dalla tribuna….E un si cambia Tavano per spostrci Pucciarelli quando quegli altri ti levano le gambe di peso e tu metti uno che di peso fa la differenza e tu metti Levan tu rimani piu’ alto e gol probabilmente non lo prendi…………………………………………………………….a già dimenticavo io prendo decisioni illogiche e prive di fondamento………….. mentreinvece Marinai e Pe a Pescara avrebbero fatto come Sarri avrebbero aspettatoil gol del pari per mettere Pratali e vincere a fortunosamente con una bellissima giocata di Croce….voi tutto calcolato vero?
    ….ciao è!

        • Caro Dash, per me invece hai ragione. Sono giorni che mi trovo d’accordo con te, consentimi un unico punto di disaccordo “storico” tra me e te: giusto non togliere Tavano, ma secondo me, non inserire Levan. Con Levan non si resta alti, anzi, si consente agli avversari di recuperare il pallino del gioco, perchè quello non la vede mai o la perde. Vedi Bari, dove hanno cominciato a giocare solo dopo il cambio Macca-Levan e ci hanno pareggiato

        • Forse qualcuno non capisce che noi vogliamo il bene dell’empoli e vorremmo sempre che vincesse. Perdere partite o punti per strada per cavolate da noia. E’ vero che siamo secondi in classifica, ma potevamo essere primi. Comincio a pensare che il nostro Mister sia così. L’anno scorso si diceva che non cambiava perchè avevao una panchina non all’altezza, quest’anno ce l’abbiamo (più o meno) ma non si cambia lo stesso. Il problema rimane.

          • Penso che Ale con queste parole renda chiaro gli intenti.
            Tutti vogliamo il bene dell’Empoli e nessuno vorrebbe cambiare Sarri dalla panchina che stimiamo.

    • sei stato un pò brusco ma diciamo che per tante cose mi trovi in accordo, per altre meno.. Ma il succo che ne esce, seppur, ripeto, brusco è corretto e soprattutto sincero

    • Vedi caro Dash, quando parlo di “critiche senza logica e fondamento” mi riferisco a quelle frasi che rimangono sospese nell’aria tipo “devi cambiare”, “devi cambiare modulo”, “devi mettere tizio piuttosto che caio”… Ognuno ha la sua idea di calcio, ognuno ha la sua ricetta vincente ma illustrala… Devi cambiare, chi? Perchè? Per fare cosa? Tu, per esempio, adesso mi scrivi che doveva mettere Levan… Io la penso esattamente al contrario perchè mettere Levan in quel contesto avrebbe significato (secondo me eh…) scendere sul loro terreno, giocare come loro e non sarebbe stato utile. Secondo me sarebbe stato più fruttifero inserire Verdi sulla tre quarti insieme a Pucciarelli come ho scritto in altro commento. Ma è un’idea mia, non ho la pretesa di pensare che sarebbe stata quella giusta. Il fatto che tu abbia giocato a lungo a calcio, perdonami, non me ne può fregare di meno, mica hai giocato solo te… Mi infastidisce il tuo tono perchè io in questa rubrica mi sono sempre confrontato con altri utenti che mi ponevano le loro idee che avevano una logica, una base dalla quale partire per affrontare una discussione, mi sono sempre concesso a tutti e che tu venga adesso a definirmi “politichino”, mi sa che hai sbagliato persona… Io non devo leccare il culo a nessuno, mettitelo bene in testa… Mi pare che qualcuno, te compreso, pensi di essere diventato il Barcellona! Se quel gol al 93′ non arrivava (e non è certo colpa di Sarri se Castiglia si è addormentato in area, o forse sì visto che l’ha messo…) eravamo a commentare un pareggio importante, ma di che parliamo??? Ma fammi il piacere… Mi parli di Pescara… Ahahahahahaha… Se tu fossi stato a Pescara (e NON c’eri e se c’eri dormivi) avresti visto che subito dopo il rosso a Tonelli si era alzato un altro giocatore dalla panchina e non Pratali, pertanto il ritardo della sostituzione personalmente lo attribuisco ad un confronto serrato tra Sarri, i suoi collaboratori e forse il giocatore stesso per capire se poteva entrare in campo, se era pronto. Stiamo parlando di un giocatore che non vedeva il campo da mesi, che doveva entrare a freddo, di una decisione che doveva essere presa all’istante stante una situazione improvvisa venutasi a creare in un clima ambientale esplosivo… Anche qui, ma di che parli??? Magari se avesse agito d’istinto, scegliendo la soluzione più logica che non quella di buttare nella mischia uno che era fuori da parecchio tempo lo avrebbe indotto a sbagliare… Ma si sa, per voi a Pescara è stato culo come in tante altre occasioni. Quando l’Empoli perde, invece, la colpa può essere solo e soltanto di tre persone: o Sarri, o Signorelli oppure l’arbitro. Continua così Dash, critica quanto ti pare, a me non interessa il pensiero di uno che ha una pessima opinione di me… Io sono felice di essere diverso da te.

      • Non ho piu’ voglia di rispondere.
        Comunque per farla breve vedo che continui a dire che quel che penso è fuori luogo o campato in aria.
        Sai che penso che te ti fermi a guardare la foglia e non gurdi mai tutto l’albero che ci stà dietro.
        Bona…

  16. alessandro volevo farti una domanda su un singolo, uno da cui quest’anno mi sarei aspettato molto di più di quello fatto. Ora è chiaro che da secondi in classifica bisognerebbe trovare solo aspetti positivi ma credo che sia anche giusto un certo confronto e magari (semmai i soggetti in questione dovessero leggere) prende spunto per riflettere.
    Mi riferisco ad Hysaj, uno dei peggiori a Latina ma uno che dopo le chiacchiere estive che lo vedevano vicino alla Lazio non ha assolutamente mai dimostrato di essere da serie A. Aggiugno quindi che mi piacerebbe un impiego maggiore di Mario Rui, giocatore cento volto superiore.
    Sempre forza Empoli

    • Sì, è vero che Hysaj sta rendendo meno di quelle che erano le aspettative estive, ma bisogna anche dire che non era affatto scontato che potesse ripetere il campionato scorso. E’ pur sempre un ’94 che probabilmente ha pagato lo scotto ed il peso di doversi ripetere. Mario Rui ha altre caratteristiche ma pure lui non mi pare sia andato in crescendo.

  17. Ciao Alessandro, ti sottopongo una mia considerazione; anch’io sono rimasto perplesso dal cambio di tavano con spostamento di pucciarelli, ma allo stesso tempo penso che Sarri, allenandoli tutti i giorni, abbia valutato cose che noi non possiamo sapere; il quesito è: la cosa non è forse da leggere come una bocciatura di Levan sul quale il Mister ritiene di non poter fare affidamento?

    • Ti rispondo io Berto se mi permetti.
      Al mister Levan piace perchè ha doti fisiche importanti.
      Prima che Balotelli lo stroncasse in finale con la primavera
      di Levan si diceva destinato a grandi cose.
      Certo queste cose poi non le ha mai dimostrate.
      Suggerisco però di fare come con Saponara provare e provare alla fine se ci credi le cose vengono.
      Il problema è un’altro saper cambiare idea in corsa.
      Sapre valutare capire come a Latina che la partita cambia perchè il mister avversario ha fatto una mossa migliore della tua aggredendoti agli esterni inserendo attaccanti pigiando e ripigiando fino a farti perdere il pallino del gioco e a segnarti nel finale.
      …………..a dimenticavo Berto non mi credere dice Marinai e Pe che io sono illogico….credi a quello che ti dicono loro…..oppure prova a guardare da solo e a difendere la tua idea.

      • Ritengo che ci sia disinformazione su Levan: andate a vedere quanto partite e quante reti ha fatto con la Primavera dell’Empoli, avrete una grande sorpresa!!!
        Tutti credono che nella Primavera abbia giocato tante partire e fatto vedere chissà cosa, ma non è così!

    • Guarda noi siamo consapevoli di avere i mezzi per battere il Palermo sul gioco in casa.
      Sappiamo rispetto a voi di essere piu’ squadra anche se non lo diciamo “noi abbiamo un ferrari” quest’anno ci occorre solo qualche picclo ritocco.
      Credo anche che il Palermo abbia bei giocatori alcuni superiori ai nostri a blasone ma vi manca il gioco
      e su questo va dato merito a Sarri ecco appunto
      su quello vi superiamo.
      E sappimo che dobbiamo vincere.
      Se ci tenete a salire bisogna abbattere il Latina che vedendo la classifica corta insidierà uno dei due posti disponibili.
      dunque in bocca al Lupo
      Che vinca il migliore.

    • Raramente individuo i pericoli in un solo calciatore, il Palermo non fa eccezione. Sappiamo che è squadra forte, ma forse siete voi che firmereste per il pareggio… Io no :-).

  18. Ti ringrazio della risposta, personalmente appoggio molte delle tue considerazioni o per lo meno mi fanno pensare, ciò non toglie che stimi molto Sarri e che, non avendo io grandi competenze tecniche e tattiche, sia portato srmpre a pensare che dietro alle sue scelte ci siano motivazioni frutto di osservazioni settimanali che io non portò mai sapere.

  19. Marinai senta mi dica una cosa ma di questo Signorelli che ce facciamo, ragazzi e ne fa una giusta e quattro sbagliate, noi si vorrebbe andare in serie A perché la squadra c’è

    • Trovami qualcuno che non ci vuole andare in Serie A… Si continua a parlare sempre e solo di Signorelli, a Latina mi pare ci siano stati errori ben più gravi di altri…

    • Non lo conosco, è uno scambio che non credo influisca più di tanto sul valore complessivo della rosa. Vediamolo in prospettiva.

  20. Ciao Alessandro, davanti a noi tre gare non semplici, pensi che da queste tre partite possa venir fuori il tipo di campionato per il quale l’Empoli si giocherà qualcosa ?

    • Sicuramente più partite passano e più si delinea la classifica anche se ho l’impressione che questo equilibrio regnerà ancora a lungo… E’ indubbio che fare bene in queste tre gare sarebbe un bel segnale per le avversarie, dobbiamo essere sereni e cercare di raccogliere il massimo. Io ci credo.

  21. BUONASERA ALESSANDRO, UNA DOMANDA, TRE TRASFERTE
    (REGGIO CALABRIA,TERNI E LATINA)E TRE PARTITE PERSE PER GOL PRESI NEGLI ULTIMI MINUTI…
    ANCHE SE NON E’ NEL DNA DI QUESTA SQUADRA MA NON PENSI CHE A
    POCHI MINUTI DALLA FINE SIA MEGLIO QUALCHE PALLA IN
    TRIBUNA, QUALCHE GIOCATORE A TERRA, UN PO’ DI MELINA??
    IN FIN DEI CONTI LO FANNO TUTTI ED IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI (MOURINHO AL CAMP NOU MISE ETO’O A FARE IL TERZINO
    PERO’ IN FINALE CI ANDO’ LUI!!)E QUINDI TRE PAREGGI ANZICHE’ TRE SCONFITTE SAREBBERO STATI PIU’ UTILI NON TANTO
    PER LA CLASSIFICA MA MOLTO PER IL MORALE!!!

    • Sono tre partite che l’Empoli ha provato a vincere e invece le ha perse… Come filosofia sposo quella di Sarri: con i tre punti è sempre meglio provare a vincere ma può capitare che tu perda… Bisogna anche vedere come le perdi però.

  22. Mi domando perché da 2-3 settimane i tifosi,continuano a rispondere o a fare commenti su domande fatte direttamente al Marinai….se LA RUBRICA SI CHIAMA “IL PUNTO DI ALESSANDRO MARINAI” FACCIAMO RISPONDERE LUI E RISERVIAMO I NOSTRI COMMENTI PER ALTRE PAGINE…..Se si chiede un parere ad una persona….mi sembra giusto che sia lui a darlo SOLO LUI…..Magari si puo’ intervenire per replicare ad una sua risposta,ma onestamente alla fine ne potrebbe venire fuori un romanzo senza fine……

  23. Ciao Alessandro, volevo un tuo parere su quanto abbia potuto incidere la lunga sosta sulle prove non brillanti delle squadre di vertice, e anche sulla negativa stagione di Hysaj, che quest’anno sta attraversando mille difficoltà. Speriamo che in questa seconda parte di stagione si riprenda. Cordiali saluti.

    • Su Hysaj ho già risposto ad altro utente. Sulla lunga sosta non lo so quanto possa aver inciso sulle squadre di vertice, la cosa che ha colpito maggiormente sono state ben 5 partite che si sono capovolte nel risultato finendo tutte 2-1. E’ stata una giornata anomala, anche se gli esiti hanno di fatto penalizzato le squadre di alta classifica. Aspettiamo riprove.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here