Torna, come ogni settimana, la rubrica di approfondimento “Il Punto” in compagnia del collega Alessandro Marinai. Con Alessandro proveremo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire, con uno sguardo anche al mercato.

 

marinaiAlessandro ben trovato. A Genova con la Samp si è interrotta la striscia positiva dei nostri, una sconfitta nel risultato ma non nella prestazione…

“Stavolta non sono molto d’accordo, se escludiamo gli ultimi venti minuti a me l’Empoli non è piaciuto molto. Merito della Samp e di Mihajlovic, certo, ma non ho visto la squadra sciolta e fluida come in altre occasioni. Ho visto poco Valdifiori e i centrocampisti in generale e, guarda caso, la manovra ne ha risentito molto. Detto questo poteva finire anche in parità, la squadra ha comunque mostrato di stare bene fisicamente, il finale in crescendo lo dimostra, e qualche occasione importante ‘ha avuta. In fondo neppure i blucerchiati hanno fatto grandi cose ed hanno vinto grazie allo spunto di un singolo”.

 

Davanti però si fa fatica, non tanto nella costruzione quanto nella finalizzazione…

“Si fa fatica perchè ora è un momento in cui va così. C’è un pizzico di imprecisione e a volte la scelta sbagliata nella rifinitura e nella conclusione a rete. Sono momenti che nel calcio capitano, l’importante è cercare di rimanere sereni e migliorare attraverso il lavoro. I calciatori dell’Empoli non possono aver disimparato ciò che è nelle loro corde”.

 

Non possiamo ormai parlare di sorpresa, ed anzi ti voglio chiedere di Federico Barba, ormai una realtà…

“Ma infatti non è una sorpresa, sapevamo già che era bravo e conoscevamo la sua affidabilità. Il problema è che si gioca in undici e nel suo ruolo ci sono giocatori altrettanto bravi. Tra un paio di settimane sarà il caso di iniziare a discutere con la Roma per gettare le basi del suo futuro che, mi auguro, possa tingersi ancora d’azzurro”.

 

Altra gara dove usciamo con una netta penalizzazione arbitrale…

“Nel momento non particolarmente felice della squadra in fase di realizzazione si aggiungono anche alcuni episodi avversi dal punto di vista arbitrale, segno evidente che è proprio un periodo negativo. Non voglio pensare ad altro, sapete che non credo a direzioni di gara studiate a tavolino e classifico gli errori dell’arbitro come tali, così come un attaccante sbaglia un gol o un fantasista sbaglia l’assist o un portiere la parata.”

 

Adesso l’Inter e la sensazione è quella che forse sarebbe stato meglio affrontare i nerazzurri un mesetto fa…

“Più che sensazione parlerei di certezza perchè l’Inter che ho avuto modo di vedere dal vivo a Firenze era davvero una squadra con enormi problemi e pochissime idee. L’arrivo di Mancini, a parte un avvio a singhiozzo, ha ridato evidentemente serenità e sicurezza nei propri mezzi, a giudicare dalle ultime gare, insomma, pare aver dato i suoi frutti. Per il terzo posto ci sono anche loro”.

 

Mi dici, secondo te, pregi e difetti della formazione di Mancini ?

“Non ho elementi sufficienti per dirlo, si giudica sempre male da lontano. Posso dire che l’Inter di Mazzarri che ho visto io aveva una montagna di difetti e nessun pregio particolare. Sabato vedremo se davvero il cambio tecnico è stato determinante. Davanti hanno tanta qualità, dietro invece non mi sembrano eccezionali”.

 

Alessandro, il mercato è iniziato. Alla voce uscite già due nomi di cui uno, non ce ne voglia Shekiladze, fa molto rumore. Mi riferisco a Davide Moro…

“Fa rumore e tocca la sensibilità di molti perchè non stiamo parlando di un giocatore qualsiasi, non se n’è andato uno che era di passaggio da qua, ma se n’è andato colui che detiene il maggior numero di presenze in gare ufficiali nonchè il capitano della risalita iniziata in quella famosa sera di giugno 2012 nel play out contro il Vicenza. Ci lascia una vera e propria bandiera, un prodotto puro del settore giovanile azzurro, uno che non si è mai risparmiato in campo per la maglia. Era nell’aria e poteva pure starci visto lo scarso impiego, ma di fronte al fatto compiuto la reazione è di dispiacere e non potrebbe essere altrimenti. A Davide c’è solo da dire grazie e da fargli un grosso in bocca al lupo”.

 

Si insegue il sogno del ritorno di Saponara. Adesso la società ha ammesso l’interesse, ma facendo l’avvocato del diavolo ti chiedo, abbiamo bisogno di un trequartista?

“Io non cambio la mia opinione esposta anche la scorsa settimana e cioè che non farei interventi importanti sul mercato ma solo operazioni secondarie. Non cambio idea in base a un risultato o a seconda di come soffia il vento. Io voglio bene a Riccardo e non farei certo una raccolta di firme per impedirne il suo ritorno, ma secondo me l’operazione non sarebbe tutta rosa e fiori come sembra di capire dai commenti che si leggono ma presenta anche dei rischi perchè le aspettative su di lui sono enormi nel ricordo, ancora vivo, di quanto fatto nell’Empoli. Maledico il giorno in cui venne messo il veto, pare da Inzaghi ma cambia poco, sul suo passaggio in estate in azzurro perchè affrontare la Serie A con quella che di fatto è la “sua” squadra sarebbe stato meglio. La formula, poi, con la quale arriverebbe non mi pare una mossa da Empoli, rasenterebbe la follia e stento a credere che sia stata formulata in questi termini”.

 

Si parla anche di una mezzala con i nomi di Bjarnason (in discesa) e di Brillante (in salita) su tutti. Due profili che ti affascinano?

“Due profili che non conosco e che non mi consentono di poter giudicare, ma la ritengo un’operazione secondaria resasi necessaria dopo la partenza di Moro. A questo punto sarebbe interessante puntare su un giocatore per fare un discorso a lungo termine a prescindere da quella che sarà la categoria nel prossimo anno. I profili devono essere giusti, non devono affascinare perchè si corre il rischio di perdere lucidità inseguendo il fascino”.

 

Chiudiamo con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno…

“Promuovo l’Inter perchè sembra aver intrapreso la strada giusta per risalire qualche posizione e potrà lottare anche per l’ultimo posto Champions vista la pochezza che c’è in giro. La copertina, però, è tutta per un campione incommensurabile che si chiama Francesco Totti. La doppietta segnata nel derby è un’altra pagina di storia che rimarrà negli almanacchi di calcio. Tra i bocciati ci metto i piagnistei del Napoli e del suo presidente, oramai divenuti un antipatico refrain salvo sorvolare quando i presunti torti sono a danno dell’avversario dei partenopei”.

 

Alessio Cocchi 

1 commento

  1. Alessandro mi sembra di capire che quindi non faresti follie per Saponara? Io, con tutta la stima verso il ragazzo, la penso come te.

    • Il mio pensiero su Saponara è articolato, ho cercato di esporlo anche a “PEnAlty”, ma è un’opinione come tante non certo la verità. Io credo che l’operazione comporti anche dei rischi sotto tutti i punti di vista. Di certo c’è solo la pessima gestione del Milan su un proprio patrimonio. Ripeto: sono state create troppe aspettative su di lui e se dovesse tornare tutti si aspetteranno che risolva di colpo i problemi dell’Empoli. Non è così semplice, così automatico e così scontato… Stiamo pur parlando di un giocatore che gioco forza necessita di tempo per acquisire il ritmo partita visto il lungo periodo in cui il campo lo ha visto poco. Mi faccio tante domande di fronte a questa eventualità, anche per Riccardo a cui voglio bene e non sono convinto che per lui sia la scelta giusta da fare in questo momento nell’ottica di un percorso di crescita, poi dipende sempre da cosa uno vuol fare da grande e quale sia la propria ambizione.

  2. Alessandro cosa è successo a Moro? Mi spiego meglio, secondo me ci sono delle nette responsabilitá sulla sua situazione, era il capitano ma non è mai stato trattato da questo. Sarri credi c’entri qualcosa?

    • Nette da parte di chi? Non ne sono a conoscenza e comunque non riesco a vedere responsabilità volute. Il rapporto tra Moro e l’Empoli si era consumato, dopo i problemi personali e l’infortunio al ginocchio non è più riuscito a recuperare appieno e Sarri ha fatto altre scelte. Cambiare aria, seppur a malincuore, può essere la scelta giusta per Davide che ha firmato un buon contratto.

  3. Ciao Alessandro. Sono molto arrabbiata per la gestione di Moro, un giocatore scaricato troppo in fretta che quest’anno di fatto non ha mai avuto possibilitá. Come la vedi la cosa?
    Bianchetti alla fine resterá? Fare un cambio alla pari con Ceppitelli visto che il Cagliari lo voleva?

    • Su Moro l’ho appena spiegato, non vedo e non voglio trovare colpevoli. E’ andata così, Sarri ha preferito altri e Moro non è riuscito a fargli cambiare idea. Credo che rimarrà Bianchetti a questo punto, a meno che non sia espressamente lui a chiedere di essere ceduto.

  4. Buongiorno comunque senza rinforzi sicuramente la destinazione è la B ho visto una squadra a Genova non brillante come all’inizio speriamo di non perdere con l’inter con tanti reti poi abbiamo la roma udinese si doveva vincere con il verona ….poi sarri bisogna che faccia giocare chi segna tavano maccarone sono finiti…saluti a tutti buona partita e forza empoli Rossano di fucecchio

    • Io, per fortuna, non ho le certezze che hai tu in merito alla categoria alla quale parteciperà l’Empoli… Devono giocare quelli che segnano? Me li sapresti indicare per favore?

  5. Ciao Alessandro. Tu dici che davanti è un momento che va così, mi sembra che il momento sia abbastanza lungo visto che gonna lo faccia solo da palla inattiva e grazie ai difensori. Però magicamente sento parlare a livello di mercato di dimezzale, di Saponara, ma non di attaccanti…. Sette anni fa si retrocesse perchè a gannaio non si prese una punta, lo vorrei ricordare

    • Hai solamente un’opinione diversa dalla mia, ma il paragone con sette anni fa non puoi farlo dai… In quella occasione Saudati era infortunato, è vero, ma la sfortuna maggiore fu l’infortunio di Pozzi a Napoli e, di lì a poco, quello di Mchedlidze nel Torneo di Viareggio. L’Empoli di oggi non è carente, ne ha fin troppi di attaccanti.

  6. ….pienamente d’accordo sulla prestazione non positiva dei ragazzi con la samp.sono certo che se avessimo giocato come il primo tempo col milan o in altre situazione la sampdoria non avrebbe vinto anzi……non mi è parso questo squadrone.detto questo possiamo dire con certezza che finiremo il girone di andata con il minimo di quello che speravamo di ottenere in termini di punti.pienamente a rischio retrocessione con il cagliari in risalita:la valanga di punti persi immeritatamente saranno un peso insormontabile per il girone di ritorno?….o finalmente si porterà a casa qualche punto in modo immeritato che compenserà la situazione….magari snaturando le caratteristiche della squadra??

    • Difficile prevedere il futuro, però si sapeva che l’Empoli avrebbe avuto problemi in questo campionato. Tendo ad escludere un cambiamento di assetto in campo.

  7. A me interessa l’Inter, altro che i’mercato…..
    Pertanto ti chiedo se (secondo te) anche contro i nerazzurri l’Empoli entrerà in campo per fare la partita o no.

    Grazie.

    • Secondo me sì, lo ha sempre fatto e quindi lo farà anche con l’Inter… Poi è chiaro che dipenderà anche dall’avversario

  8. Quindi Alessandro,non faresti nessun movimento in entrata? Le altre squadre si stanno rinforzando,nonostante il bel gioco e i complimenti anche il Cagliari che sembrava in netta crisi,si è’ rifatto sotto,Verona e Torino si allontano dalle zone calde e alla fine la lotta per non retrocedere sarà’ tra noi,Chievo,Atalanta e Cagliari,dando per compromesse fortemente Cesena e parma

  9. Secondo te perchè Sarri ha sostituito Verdi così presto durante la partita? per quanto mi ricordi, è la prima volta che fa un cambio tattico in corso.. Secondo il mio modesto parere ha dato un segnale alle società, ovvero che manca l’uomo dell’ultimo passaggio in grado di mandare a rete sia Maccarone che Tavano molto più facilmente di quanto stia facendo Verdi che contro la Sampdoria ha sbagliato un contropiede clamoroso che poteva, forse cambiare le sorti del match… ovviamente Verdi è fortissimo e ha una classe sopraffina, ma durante la partita si perde fin troppo facilmente… Per la partita contro L’Inter ti aspetti il solito Empoli? Secondo me, tatticamente , sarà una partita simile a quella giocata contro la Lazio…Un’altra domanda: sta per iniziare il girone di ritorno, e avremo in casa Udinese,Cesena,Chievo,Parma nelle prime partite, tutte squadre abbordabili, secondo te è in queste che si giocherà la salvezza l’Empoli??

    • Ti ha risposto Gallonero su Sarri, il mister lo ha spiegato che il motivo era che Verdi non riusciva a fare la fase difensiva su Palombo, poi uno ci può credere o no. Può darsi che si sia indispettito per qualcosa, ma non voglio credere che abbia voluto mandare un messaggio alla società; non penso abbia bisogno di usare questi mezzucci. Mi aspetto il solito Empoli con l’Inter, pronto a giocarsela e finalmente ci sarà un’avversario che non farà barricate. È chiaro che nel girone di ritorno gli azzurri dovranno cercare di far valere il fattore casalingo contro le squadre che hai elencato tu, è più agevole vincere in queste occasioni piuttosto che andare a vincere a Roma, Torino o Milano.

  10. Sei daccordo che quando non gira valdifiori la squadra fa pena??. Con il chievo non c’era e si fece schifo con cagliari e samp ha giocato male e si e’ fatto schifo

    • Usi termini forti, inappropriati, però è vero che quando Mirko non gira la squadra ne risente molto, soprattutto se allo stesso tempo girano poco anche quelli che gli stanno vicino.

  11. Spero che i giocatori pensino all’inter e non al mercato, detto questo ti chiedo visto che noi non siamo giocatori e ne possiamo parlare perchè credi che l’operazione per Saponara con diritto di riscatto in caso di salvezza sia una follia? io da inesperto la vedo bene perchè ci potremmo ritrovare Saponara interamente anche il prossimo anno, poi quando sarà andrà in una grande scquadra che lo apprezzi ( Sampdoria, Lazio, Genoa ecc ) non credo sia adatto per giocare in un club come Milan Inter o juventus

    • Il mercato di gennaio andrebbe, secondo me, sensibilmente ridotto e ridurlo al massimo in una settimana di trattative. Ho usato il termine “folle” se si parla di obbligo dì riscatto, il diritto di riscatto è un’altra cosa che si può scegliere di esercitare o meno. Secondo me non è un’operazione logica a quella cifra, rimettere in gioco gran parte dei soldi incassati da questa cessione ha poco senso. È una mia opinione, sia chiaro, ma con tutto il bene che voglio a Riccardo parlare di cifre importanti con obbligo di riscatto mi pare eccessivo. Se poi la formula è diversa si fanno altri tipi di considerazione.

  12. Ciao Alessandro pensi che con l’Inter ci saranno variazioni in attacco ??? daresti fiducia a Levan dall’ inizio ??? e poi ho visto vecino nelle ultime 2 partite un po’ in ombra dammi un tuo parere ???

    • Non mi aspetto variazioni in attacco, penso che giocherà Maccarone. Il partner lo deciderà Sarri tra Tavano e Pucciarelli, ma penso parta Ciccio dal primo minuto. Vecino non è brillantissimo in questo momento, ma può capitare. Non mi preoccuperei più di tanto.

  13. Alessandro ma secondo te, al di la del giusto o sbagliato, Saponara arroverá? In questo caso chi sará più sacrificato tra Verdi e Zielinski?
    Altra domanda, ma provare Laxalt in attacco?

    • Io non lo so se arriverà, bisognerebbe sapere quali sono realmente le proposte in ballo e cosa vuol fare Riccardo in futuro, quali obiettivi ha. Sicuramente se dovesse arrivare Saponara sarebbe logico che uno tra Verdi e Zielinski lasciasse Empoli. Io Laxalt lo proverei anche trequarti, non sarà il suo ruolo naturale ma ha caratteristiche che possono spaccare la partita.

  14. Ciao Alessandro, anch’io penso che la nostra prova con la Samp non è stata brillante, anche se ho visto diversi errori arbitrali che l’hanno condizionata…fermo restando sono un grosso estimatore di Barba, però ho visto una squadra più lunga, favorendo maggiori spazi per i nostri avversari quando erano in possesso di palla e un pressing nei nostri confronti che andava molte volte a buon fine, perchè facevamo poca densità a centrocampo perchè la difesa rimaneva più bassa del solito. Premetto che ho visto la partita alla TV, tu che l’hai vista dal vivo ti ha dato questa impressione? Tengo a precisare che se fosse questo uno dei problemi, non è una colpa specifica per Barba, ma in Tonelli vedo una colonna portante per quanto riguarda il dover comandare la difesa che a mio avviso neanche un grande come Rugani non possiede.

    • La partita l’ho vista dalla te anch’io, ma non credo che la prestazione poco brillante sia dipesa dalla presenza di Barba. Non mi sembra nemmeno che siano state concesse tante occasioni alla Samp, il primo tempo è stato noiosetto, il secondo contrassegnato dalla giocata del gol di Eder e dai discreti venti minuti finali dell’Empoli.

    • Nell’ottica del prossimo anno il nome di Brillante potrebbe essere spendibile. L’ho già detto, in caso di ritorno di Saponara sarebbe logico lasciar partire uno dei due.

  15. Buongiorno Alessandro,

    come la interpreti la sostituzione di Verdi? non mi sembrava che avesse sbagliato così tanto da cambiarlo, la sua prestazione era in linea alle altre partite.

    Saluti

  16. Alessandro l’inter è squadra che concede molto in difese e se si è bravi ad attaccare la profonditá glinsi puo far male. Chi sono i due attaccanti con cui partiresti?
    Secondo te Laurini è pronto per giocare dal primo minuto?

  17. Buonasera Marinai
    ho letto su televideo le parole di mister Sarri circa la campagna acquisti
    “Non parlo per non creare sfiducia nel gruppo e tutto quello che fanno i miei dirigenti lo accetto”
    Leggendo fra le righe mi sembra che il mister non sia contento di alcuni elementi che gli hanno dato ad inizio stagione e che tutto sia in mano a Carli e Corsi
    Lui allena quello che la società gli offre
    Credo che se comprassero un terzino ed una punta forse farebbe salti di gioia
    Antenucci sarebbe il cacio sui maccheroni e di terzini italiani di categoria ce ne sono tanti sulle panchine di serie a
    Su saponara il cuore dice si, la ragione dice no: le cifre che ballano non sono da empoli
    Vorrei un tuo pensiero sui rapporti Mister/Dirigenza
    grazie e buona giornata

    • Per quanto ne so io i rapporti tra dirigenza e mister sono ottimi. Non lo so se tra le righe la lettura giusta è quella che hai dato te, se vogliamo analizzare le parole che sono state dette in queati giorni dobbiamo anche ricordare che il mister ha detto che la riunione sul mercato è durata dodici secondi perché ha chiesto che non arrivasse e non partisse nessuno. Amtenucci è parecchio meglio di quelli che ci sono? Cioè, sarebbe lui quello che dovrebbe risolvere i problemi del gol? Qualche dubbio ce l’ho…

  18. salve Alessandro e buon anno, credo che il gruppo va mantenuto come dici te perché funziona, ma ho molti dubbi sulla tenuta fisica e sono sempre più convinto che se non mettiamo uno che la butta dentro avremo brutte sorprese.
    ma non possiamo provare a puntare sodo su Levan? comunque una punta la prenderei, siamo abituati a infortuni l’ultimo giorno di mercato.

    • Ho detto e ripeto che secondo me non c’è bisogno di arricchirla questa rosa… Poi se evitiamo le gufate forse è meglio

        • Era riferito alla frase “siamo abituati a infortuni l’ultimo giorno”, chiedo scusa se ti sei indispettito. Io non ho mai detto e scritto che Saponara farà male, le mie perplessità e i miei dubbi sono di ben altra natura e credo di averlo spiegato.

  19. Salve Marinai
    Concordo con l’anonimo per quello che riguarda Antenucci sarebbe veramente OK averlo in azzurro
    Levan ha una gran voglia di fare e ci mette tanta volontà ma non attacca quasi mai la porta e tende sempre ad allargare e questo, come ha già detto in passato il Mister, non va assolutamente bene lui deve segnare e non crossare o fare assist
    Sinceramente cosa ti aspetti, oltre all’interesse per Saponara, da parte di Carli?

    • Ci sarà pur un motivo perché non gioca con continuità, ma secondo me è migliorato da questo punto di vista. Ha caratteristiche diverse rispetto agli altri e non è paragonabile ad Antenucci. Non mi aspetto altro da Carli.

  20. Alessandro, sono d’accordo su tutto ciò che dici, in particolare condivido la tua analisi sulla partita di Genova: non è stato il solito Empoli fluido e brillante, forse la peggiore parita della stagione dal punto di vista della qualità del gioco, meglio anche la prima mezz’ora con il Cagliari.
    Due domande:
    1) Per te c’era il rigore? Ne ho visti dare di peggio (in area ns. l’arbitro avrebbe fischiato) però obiettivamente il mani di Gastaldello secondo me era involontario (tiro ravvicinatissimo, era in caduta e pallone sui bracci dopo rimbalzo sulla pancia). Con questo, ci potevano cmq. restituire il maltolto del turno precedente….
    2) un uomo di esperienza come Big Mac non si sarebbe forse potuto risparmiare certe critiche personali a Icardi sulle quali i media hanno molto ricamato?
    Grazie e a presto

    • Son rigori che si danno ma che si possono non dare, l’ho messo in questo ordine perché generalmente vengono fischiati… Non mi accanisco contro l’arbitro, ma quando attraversi un periodo che non gira capita anche questo. Il problema non è quanto ha detto Maccarone, ma i ricami di certa stampa che estrapola un passaggio per farci un titolo. Ha detto quello che pensa ed è peraltro ciò che penso io

  21. Abbiamo bisogno di una punta. I due vecchietti sono fantastici ma non possono reggere un campionato di A intero e i rincalzi sono inadeguati. Il ritorno di Saponata non cambierebbe la grave mancanza di questa squadra: se gli altri si chiudono noi non sappiamo scardinare la difesa. Vedi Atalanta, Torino e Verona.

  22. Ciao Alessandro,
    Ancora non ti avevo riscritto ….. Buon anno …
    Quanto può distrarre il mercato ?
    Io credo che Sarri abbia fatto riccio e non transiga … sulle distrazioni … e tenga tutti sul pezzo …
    Secondo te ?
    Grazie mille.
    Forza ragazzi … io ci credo

    • Spero di no, che non abbia distratto, ma è stata una settimana intensa da questo punto di vista tra la cessione di Moro e l’ingaggio di Saponara. Si è parlato poco dell’Inter, l’importante è che ne abbiano parlato nello spogliatoio. Domani l’Empoli farà una bella gara.

  23. Scusami … ancora …
    Quali contromosse attueresti per evitare il blocco che ci viene fatto su Mirko …. fonte di tutte le nostre ripartenze ?

    • Non credo che Mancini metterà una marcatura asfissiante su Valdifiori. Mirko rappresenta una figura basilare per l’identità di questa squadra e cambiare identità è difficile per tutti.

  24. Non condivido quanto scritto su Saponara. Operazione folle? Ma perché? Se crediamo nel giocatore, se Carli crede nel giocatore prenderlo a 3,5 milioni dopo averlo venduto a 6 significa prenderlo a meno del suo valore (sempre che si creda nel giocatore), farlo maturare con le giuste garanzie e nel giusto ambiente, in serie A potrebe tranquillamente fruttarci molto economicamente.
    Per me potrebbe rivelarsi un ottimo affare in ottica 2017.

    • Mi trovo a rispondere ormai a operazione conclusa ma ciò non cambia di una virgola quanto ho detto. Per me rimane un’operazione, economicamente parlando, non da Empoli. La società ha mostrato coraggio ed evidentemente estrema fiducia, tu parli di 6 milioni, per me sono un po’ meno se consideriamo poi l’esborso iniziale di 1,250 milioni. La società ha reinvestito una grossa parte di quanto incassato, era da tanto tempo che non faceva un investimento così oneroso. Secondo me non sarà semplicissimo rivenderlo ad una cifra superiore, ma spero ovviamente di sbagliarmi. Non ho capito l’ultimo passaggio, cosa c’entra il 2017?

  25. A me Barba centrale da più sicurezza di Tonelli…domenica onestamente ho pensato che ci avrebbero potuto far gol solo con una prodezza di un campione…così è stato, ma in difesa non ho visto sofferenza anzi…quando gioca Tonelli ogni palla vicino all’ area diventa un terno al lotto…poi fa gol e tutti osannano, ma come diensore…mah…per me è Barba il vero The Wall…Tu che dici?

    Chi ha sofferto domenica è stato il centrocampo…sovrastato sul ritmo e sul fisico da quello blucerchiato…qui devono due giocatori che possano far rifiutare i titolari che risentono delle troppe partite e dei ritmi della A notevolmente superiori a quelli della serie cadetta…i nostri centrocampisti a pieno ritmo hanno 60/65 minuti di autonomia…mi dai due nomi giusti per il centrocampo azzurro?

    Chi non ha sofferto è stato l’ attacco..nel senso che oramai è defunto e non soffre più e, cosa più grave non fa soffrire le difese avversarie…credi ancora nei fantastici 4?…a me sembra più il Quartetto Cetra (non come qualità… Quelli del Quartetto Cetra erano dei geni ai loro tempi).

    Concordi con le parole usate da Sarri per spiegare la Tribuna a Moro?

    • Sull’affidabilità e la bravura di Barba non si discute, ma non capisco questa ingiustificata cattiveria su Tonelli fra l’altro smentita dai fatti e dai numeri. Sul fatto che il centrocampo abbia sofferto a Genova sono d’accordo, ma non credo che si andrà oltre il sostituto di Moro in fatto di innesti. Le alternative ci sono ed un girone è già andato… Sugli attaccanti non rispondo, puoi criticare quanto ti pare e preferire altri, ma secondo me dovresti mostrare maggior rispetto verso chi ha scritto pagine di storia indelebili ed usare altri aggettivi. Le parole di Sarri sono state suffragate dai fatti…

  26. buonanotte marinai
    domani mattina mi alzo alle 5 e chiudo
    le risposte le leggerò domani pomeriggio
    P.S. ma che premio hanno dato ieri sera al mister?
    sembra sia stato premiato da l’amministratore delegato di una azienda milanese che fa computer
    buonanotte e sogni da serie a

    • Ormai siamo alle soglie di un’altra notte… Mi dispiace ma quando usciamo il giovedì. con la trasmissione alla sera, ho poco tempo per rispondere… Però, come vedi, rispondo. Non sono a conoscenza del premio a Sarri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here