EmpoliEmpoli: Bassi, Kokoszka, Piccolo, Moro, Marianini, Pozzi (78′ Corvia), Vannucchi (c), Lodi, Vinci, Busce’ (vc), Tosto. A disposizione: Dossena, Arcidiacono, Angella, Cupi, Pasquato, Bianco. All. Silvio Baldini

 

VicenzaVicenza: Fortin, Zanchi (c) (46′ Martinelli), Raimondi (vc), Forestieri (64′ Bottone), Sgrigna, Bjelanovic, Giani, Volta, Gorobsov, Morosini, Botta (74′ Maiorino). A disposizione: Frison, Brivio, Margiotta, Magallanes. All. Gregucci

 

Marcatori: al 68′ Pozzi (E), al 87′ Corvia (E)

Ammoniti: al 14′ st Marianini (E), al 31′ st Buscè (E), al 44′ st Giani (V)

Minuti di recupero: pt 0, st 2

Arbitro: Saccani, assistenti Franzi e Di Fiore, Quarto Ufficiale Liotta.

 

L’Empoli torna al successo dopo quasi due mesi (l’ultima vittoria risaliva al 5 dicembre, con lo stesso risultato ovvero 2-0 sul Bari), e torna al gol anche Nicola Pozzi che spiana la strada al successo azzurro deviando di testa la palla in fondo al sacco a metà del secondo tempo.

 

Nicola Pozzi colpisce di testa per l' 1-0EMPOLI OK A META’ – La metà buona è rappresentata dal secondo tempo, quando gli azzurri hanno messo in campo la parte migliore; alcune buone geometrie, qualche guizzo geniale di Vannucchi, e molta corsa… e poi ovvio i due gol, che permettono alla squadra di Silvio Baldini di restare attaccati al treno che conta.

 

PRIMO TEMPO BRUTTINO – Nella prima parte del match gli azzurri hanno offerto una prestazione ben al di sotto della sufficienza. Poche idee, gioco stagnante e il solito malinconico problema dell’attacco anemico. Tanto che l’Empoli esce dal campo tra i fischi di parte dello stadio.

 

LA SVOLTA – Nella ripresa, dopo una decina di minuti di studio, l’Empoli prende in mano il pallino del gioco e avanza il proprio baricentro. Tosto a sinistra e Buscè a destra affondano maggiormente, Vannucchi va a supportare Pozzi che si getta con generosità su ogni pallone vacante. Non è un bell’Empoli sia chiaro, è ancora una squadra che deve “guarire” ma lo spirito è diverso, insomma più battagliero… da serie B. E poi la manovra è apparsa meno lenta, più imprevedibile, l’Empoli ha spinto per venti minuti e in quei venti minuti ha costruito il netto successo.Vannucchi abbraccia Corvia dopo il 2-0

Corre il minuto 68′ quando viene battuto un angolo da sinistra: Pozzi sceglie il tempo giusto e batte Fortin in uscita: 1-0. Esplode il Castellani… ma anche la gioia di Pozzi è irrefrenabile. Terzo gol stagionale per lui.

 

A questo punto l’Empoli, ancora un pò impreciso e timoroso a centrocampo con Moro che commette troppi errori in appoggio, capisce che è arrivato il momento di tirare fuori il carattere. Gli azzurri giocano nella metà campo degli avversari e nel finale Corvia, ben innescato ancora dalla sinistra da Vannucchi, sigla il gol del 2-0.

 

Per l’Empoli è comunque un successo netto e meritato, una vittoria che potrebbe portare serenità nell’ambiente azzurro, quella serenità a volte necessaria per ottenere risultati positivi.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here